Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



REPERTORIO DEI PAZZI DELLA CITTA' DI PALERMO

il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

In effetti, Pippo: è lo stesso principio per cui certi tipi di demenza sono devastanti per le persone che stanno intorno all'ammalato.
Lui invece vive in una condizione di invidiabile serenità.

roberto alajmo | 30/11/2012 ore 21:10:02

 

Come invidio quelli del pdl; sempre a fare scudo comune, petto in fuori e sull' attenti, sempre d'accordo, mai una nota stonata nel coro; e guarda un pò questi del centro sinistra, che ancora non si sono accordati sulle regole da darsi per le primarie, anche sulle virgole fan discussione ! Come invidio l' allineamento dei pidiellini, basta un fischio e si giran di qua, un altro e si girano tutti di là, tutti bianchi o tutti neri !

Pippo Visconti | 30/11/2012 ore 17:08:53 | @

 

Come nel film "Terminal" c'è una famiglia greco-bulgara che oramai da qualche settimana vive all'aeroporto. Scappati dalla crisi, non vogliono tornare indietro ma non possono chiedere lo status da rifugiati. Vivono raccogliendo le bottigliette di plastica che i passeggeri danno loro per scambiarle con dei centesimi. Grande gara di solidarietà. Gente che porta loro da mangiare, vestiti, medicine, offre loro un tetto. La Regione ufficialmente non può fare nulla ma ha invitato gli imprenditori a dare un lavoro a queste persone.

antonia | 30/11/2012 ore 11:59:36

 

Non voterò Bersani e nemmeno Renzi e nemmeno PDL, Berlusconi e accozzaglia varia.
Voterò per chi si accontenterà di fare il " Cittadino"' non l'onorevole , per 5000€ lordi al mese come da dichiarazioni rese; utopie? forse si ma almeno si cambia.

Michele de Luca | 30/11/2012 ore 09:45:51 | @

 

Come Rosita. Prima sono stato stringato, ma vorrei aggiungere che scelgo Bersani per esclusione. Se non altro per l'iphone di Renzi e per il continuo invio di messaggi durante i comizi (si chiamano ancora così?). Una situazione che mi fa apparire Renzi come il Benito Cereno di Melville: non parla lui, ma c'è qualcuno che suggerisce, approva o bastona. In Melville la situazione è complessa e si prova simpatia per lo schiavo-suggeritore, ma qui non riesco a convincermi. Nel dubbio, mi siedo al tavolino con Bersani, visto che è solo. E i due euro più due? Vuol dire che per la birra facciamo alla romana.

yorick | 30/11/2012 ore 08:53:50

 

@Fara: appena incontro Isaac Asimov gli giro la tua domanda

Luigi | 29/11/2012 ore 21:06:23

 

non mi entusiasma nessuno dei due ,non rappresentano la sinistra che vorrei ma tra i due preferisco Bersani,sembra una brava persona ha delle competenze,non mi sembra non avesse idee chiare, i termini della questione sono quelli che sono, è stato realistico. Non posso più sentire questa parola inciucio, appena uno inizia a dire che si confronterà anche con...nemmeno può finire la frase e subito:inciucio!:)e basta...ha detto che terrà conto degli errori passati e che non si allineerà agli altri,semmai dovranno gli altri, se condividono, spostarsi verso di lui. E poi a parte tutto, io sono un tipo strano, basterebbe la reazione scomposta e stizzita di Renzi quando Bersani ha azzeccato una o due affermazioni risultate più popolari... e lui non ci ha visto più:)Renzi è figlio della cultura berlusconiana ,è un epigono di Berlusconi. E di sinistra certo non è.Io sono sicura che Bersani non approverebbe lo smantellamento della sanità pubblica, per Renzi non ci giurerei.

rosita | 29/11/2012 ore 20:16:48

 

Naturalmente manca una virgola dopo mi pare, altrimenti sembra un italiano pessimo

antonia | 29/11/2012 ore 19:37:21

 

Su Sky arte c'era un film su Beethoven, un paio di sabati fa, mi pare che è riuscito a commuovermi profondamente

antonia | 29/11/2012 ore 19:35:17

 

Luigi scrive :se vince Bersani dovrà allearsi con IDV,UDC e SEL --- E se vince Renzi con chi si dovrà alleare?
E quali giochi spariglierebbe?

fara | 29/11/2012 ore 19:34:27

 

Io voterò Renzi. Non perché sia convinta delle sue idee, ma perché mi pare l'unico in grado di sparigliare i giochi di cui parla Luigi.

Donatella | 29/11/2012 ore 19:29:01

 

Antonia: scherzi? io vedo solo sky, da almeno dieci anni.
Luigi: benvenuto. Ipotesi del tutto fondata.

roberto alajmo | 29/11/2012 ore 19:27:50

 

Non amo Monti, ma ha un vantaggio dalla sua.
Come qualsiasi "Governo tecnico" tutto ciò che si è realizzato è stato frutto della mediazione con forze politiche avverse (tra loro) che in Parlamento hanno dovuto sostenere i provvedimenti adottati.
Lavorare con un occhio a Cristo ed uno a San Giovanni, senza una propria maggioranza, non è lavorare, ma tirare a campare, ricattare, come si vuole definire si definisca...
Sarei quindi curioso di vedere al lavoro un Monti certo di una sua maggioranza di Governo.
Ma questo non avverrà.
Perché gli italiani sono notoriamente capre.
Ed allora avremo Bersani vincitore delle elezioni.
Ma Bersani non potrà governare perché per fare una maggioranza (risicata) dovrebbe ricorrere a IDV UDC e SEL, che sarebbe come dire il diavolo e l'acqua santa (finta, ma santa), cioè l'incompatibilità totale.
Al primo franco tiratore tale Governo cadrebbe. E saremo punto e a capo.
Motivo per cui si farà un Monti bis, che, come il Monti uno, dovrà fare i conti con una maggioranza Parlamentare non propria. Ogni provvedimento sarà quindi frutto di un tirare a campare, mediazioni e ricatti.
In definitiva non cambierà nulla, come sempre in Italia negli ultimi settanta anni.
Si accettano scommesse.

P.S.: tutto questo darà il tempo a mr. B di ricompattarsi, serrare le fila, acquistare, vendere, passare dal VIA, probabilità e imprevisti. L'Italia è un Monopoli già visto.

Luigi | 29/11/2012 ore 18:09:53

 

RA,
il tuo ultimo commento potrebbe benissimo essere mio. Con un'unica differenza: io sono sicura che a marzo non voterò questa coalizione.

Eliana | 29/11/2012 ore 17:48:37

 

E poi posso vedere Mediterraneo la domenica mentre mangio il müsli

antonia | 29/11/2012 ore 17:47:59

 

Penultim'ora: hai ragione, Roberto. Ma credo che questo sia anche il risultato di anni di direttori RAI imposti dal padrone delle tre reti private più grosse.
La TV tedesca fa in effetti servizio pubblico., specie quella regionale. Persino la ginnastica mattutina per gli anziani e programmi di istruzione (lingue straniere, storia, latino, fisica, matematica, ecc). E' molto poco "glamour", fatta eccezione per un paio di programmi di intrattenimento che sembrano comunque abbastanza fatti in economia.
Sparatemi pure addosso ma io sono contenta di avere Sky. A parte la possibilità di vedere film in italiano, adesso c'è un nuovo canale dedicato all'arte che è molto interessante. Un momento di riposo della mente, ascoltando la mia lingua

antonia | 29/11/2012 ore 17:46:26

 

Per quanto mi riguarda, mi sono astenuto e mi asterrò anche al ballottaggio.
Il mio ragionamento è: sono sicuro che voterò questa coalizione, alle prossime elezioni?
Non posso garantirlo. Dipende da molti fattori al momento imperscrutabili.
Per cui, non voglio interferire negli affari interni di un partito che non sento (più) come mio.

roberto alajmo | 29/11/2012 ore 17:43:39

 

Ascoltando Bersani e Renzi è stato come vedere una gara automobilistica tra una Ferrari ed una Fiat 126 del 1985.
Bisogna rinnovare questo paese, se siamo arrivati al collasso è solo per colpa dei vari Berlusconi, Casini, Bersani, Bossi,ecc. Basta, facciano come ha fatto Prodi.
Renzi ha entusiasmo ed è giovane, due doti che Bersani non ha.
Antispam: ciuffetto ( neanche quello ha Bersani ! )

Lello | 29/11/2012 ore 10:07:37

 

Non ho votato e da lontano vorrei dire una cosa: Renzi sembra avere più chiaro cosa fare. Magari non è così ma dà nettamente l'impressione di avere già in testa una linea di condotta, dei provvedimenti da prendere subito: appare più pragmatico e veloce.
Bersani sembra a volte troppo fumoso con dichiarazioni di intenti molto generali. Dà risposte meno concrete, dettagliate. Questa credo appaia come la sua debolezza maggiore.
Al di là della cultura di base, che probabilmente in Bersani è maggiore, i messaggi concisi e mirati nell'epoca di twitter colpiscono di più.

antonia | 29/11/2012 ore 09:49:21

 

Domenica scorsa sono andato a votare Bersani, mi sa che ripeterò l'operazione.

yorick | 29/11/2012 ore 09:07:41 | @

 

Mi piacerebbe sapere come siete schierati per questo ballottaggio.
Di Fiorella mi pare di averlo capito...

roberto alajmo | 29/11/2012 ore 07:50:20

 

le letture più profonde di Renzi devono essere i bigliettini dei baci perugina...

fiorella | 29/11/2012 ore 06:54:07 | @

 

Bene.Non intendevo discutere nemmeno io ma sono disponibilissima in caso il signor Aldo avesse da discutere.Ultimamente sono armata di odio e sono pronta a discutere con chiunque. Non su questa pagina, ovviamente.Qui ho chiuso, con questo argomento. Buona serata a tutti

Csilla | 27/11/2012 ore 16:33:53

 

(Se ora continuassi in questa discussione, allora sì che farei il gioco del cretino)

roberto alajmo | 27/11/2012 ore 16:20:31

 

Roberto, puo' farci dispiacere,non credi?Hai mai sentito di solidarieta'tra amici? Mi sembra umano difendere chi subisce ingiustizia. Se reagisci cosi fai il gioco del signore in questione

Csilla | 27/11/2012 ore 15:50:05

 

Csilla, e non mi ricordo chi: ma se me ne fotto io, che ve ne frega a voi?

roberto alajmo | 27/11/2012 ore 14:24:36

 

Appunto, Csilla, e se avvengono in paesi lontani nessuno può controllarne la veridicità

antonia | 27/11/2012 ore 14:10:31

 

leggendo indietro.....ma chi è questo Aldo, Giovanni, Giacomo o Giuseppe che sia che spara cazzate?

Csilla | 27/11/2012 ore 14:07:43

 

Antonia, le "mirabolanti avventure esotiche" si raccontano comunque, giochi riusciti o meno.

Csilla | 27/11/2012 ore 14:03:48

 

Danke!
Oggi su La7 Cipolletta parlava di un progetto di cui è presidente e che si propone di far lavorare nelle aziende che lavorano con l'estero i figli degli immigrati. Loro conoscono la lingua ed anche la mentalità dei loro Paesi di origine. Mi sembra una buona iniziativa

antonia | 27/11/2012 ore 13:35:58

 

Antonia, sono d'accordo al cento per cento.

roberto alajmo | 27/11/2012 ore 13:05:34

 

Ho seguito, in parte, due puntate di Servizio Pubblico, il programma di Santoro. Non mi è piaciuto. Mi dispiace dirlo perché stimo Santoro e penso che in passato abbia fatto un lavoro di informazione molto buono. Però, secondo me, è rimasto impigliato in un modo di presentare le cose che sinceramente mi sembra abbia stufato. Invece di avere i soliti personaggi discussi messi alla gogna dalla Costamagna e da Travaglio appollaiati lì come gufi per fare sì che la cosa diventi per forza una rissa verbale, perché invece non presentare gente nuova che abbia delle proposte valide, che lavori e possa presentare un'alternativa alla depressione morale ed economica che ci circonda? Qualcuno che possa proporre delle idee che possano aiutare i giovani, chi è senza lavoro. Insomma, una trasmissione più in positivo. Continuare ad attaccare il marcio che c'è non serve, basta. Bisogna cercare di buttarlo via questo marcio e proporre qualcosa di limpido al suo posto

antonia | 27/11/2012 ore 12:45:54

 

Anche per esperienza personale posso dire che i 50-60 enni molto spesso sono mine vaganti. Ma fanno pena.

Per quanto riguarda i giovani, beh, fa parte del gioco. Vuoi mettere avere una fidanzata in loco o potere raccontare di mirabolanti avventure esotiche agli amici?

antonia | 27/11/2012 ore 11:02:07

 

c'è "l'opera" c'è

[LINK]

giuseppe bianca | 26/11/2012 ore 21:21:52 | @

 


Durante le 3 settimane di 'tour cubano' (eravamo una trentina ..)un simpaticissimo autista di mezz'età ci faceva da cicerone.

Eravamo a Trinidad, una piccola città al sud dell'isola, meta indiscussa di turisti e delegazioni di ogni sorta.

Il nostro cicerone era davanti noi dietro, quando incontriamo una delegazione di compagni russi. La capa, una bella stangona portava una sgargiatissima maglietta rossa con la scritta a caratteri cubitali : CCCP ....

Il nostro Jose con grande ammirazione della stangona e della sorella sovietica si avvicino' con fare poco rassicurante e arrivato a 5 centimetri del seno della Svetlana, ammirando un po' il seno e un po la camicetta rossa con la scritta CCCP si mise a cantare : CucCuruCucuPaloma .....

Antispam ? CAMCIA (rossa ?)

[LINK]

gippe | 26/11/2012 ore 21:20:11

 


Gelati e pompini !!
Ecco un bel tema.

Io a Cuba ci sono stato ne '75, 3 settimane favolose ...e neanche un solo gelato, ma tanti e tanti incontri con altri giovani , del Canada, dell'Unione Sovietica... cantare, ballare,bere ; visite di cantieri, fabbriche università e ospedali ..molti di noi sarebbero rimasti volentieri...,Danielle é anzi rimasta, credo che viva ancora a Cuba.

Ma era il 1975, qualche anno dopo la cacciata di Fulgencio.

gippe | 26/11/2012 ore 21:09:06

 

Mi aveva colpito una puntata di "Turisti per caso", qualche tempo fa. Uno straniero, che aveva i dollari, poteva comprare tranquillamente un gelato; i nativi invece dovevano fare file su file. Con i soldi di un gelato, poi, un turista avrebbe potuto pagare il gelato a tutti quelli (tanti) che erano in fila poco più in là.
Per dire, anche le rivoluzioni vanno a male, come un gelato. E poi, è difficile restare duri e puri quando il gelataio accanto ha più gusti, ha le luci colorate e ti serve subito, senza bisogno di fare la fila.

yorick | 26/11/2012 ore 20:34:41 | @

 

per me , ripeto , per me, lo squallore lo vedo solo nelle "escort". Belle, eleganti, pseudocolte, multilingue e sempre alla ricerca del pollo ricco da spennare o , in casi felicemente conclusi, sposare

fara | 26/11/2012 ore 19:19:38

 

Penultim'ora; in questo tema Cuba non è tanto diverso dai paesi dell'est, il modo con cui la gente, in Italia, affronta l'argomento. Nel 90, alle prime elezioni democratiche nel mio paese ho lavorato per tv estere e già in quel periodo sono rimasta scioccata dai pensieri con cui gli occidentali, giornalisti e simili,sono arrivati nella mia città....calze nella valigia, per farla breve. Questi idioti sono rimasti tutti in bianco ma di questo ovviamente nessuno ha mai parlato. Ogni luogo ha le proprie caratteristiche;a Napoli vieni derubato appena dopo il tuo arrivo ad esempio, lo sanno tutti...ma non è vero, lo sanno anche questo ma nessuno lo dice, evidentemente non si vuole che i clichè passino nel dimenticatoio. Giorni fa su una pagina che offre viaggi si parlava della mia città, i commenti erano pressocchè osceni, della serie 'sapeste quante scopate....' Perchè secondo i sottosviluppati mentali italiani il mondo, la parte femminile non fa altro che attendere il bell' uomo latino a braccia aperte. Come se le prostitute non esistessero in Italia, le casalinghe che arrotondano per far mangiare la famiglia.Ma di questo ovviamente non si parla mai.

Csilla | 26/11/2012 ore 19:18:10

 

mi ricordo quando ero ragazzina alcune persone partivano per l'"URSS" muniti di paia di calze perchè sapevano tramite amici che già avevano fatto l'esperienza, che lì le donne si vendevano per delle calze di naylon, questa cosa mi impressionava molto e mi chiedevo se era più squallido chi si vendeva o chi comprava. Quando c'era Batista l'isola era un bordello praticamente, ora si è creata questa situazione e dietro ci sono molti perchè. Edoardo Bennato aveva una canzone "Franz è il mio nome,vendo la libertà/di passare dall'altra parte della città/qui tutto si può comprare/e ti succederà una mattina/di ritrovarti dall'altra parte della vetrina"

rosita | 26/11/2012 ore 14:54:25

 

viaggio universitario - Berlino 1985-
a Est: militari, i musei senza illuminazione, i custodi dei musei erano anziani pensionati con borsellino in mano, le strade con 6 corsie per senso di marcia e 4 auto di cartone in tutto.
a OVEST: l'architettura post-moderna, le mille luci della notte, i punk dandy con i vestiti di velluto nei bar alla moda, i punk con le catene e i vestiti di pelle alla stazione dello zoo, i travestiti nelle discoteche.
Noi eravamo un gruppo di ragazzi e ragazze dai 22 ai 28 anni con alcuni professori. Una sera, mentre giravamo per Berlino Ovest, una bella bionda alta 2 metri con voce cavernosa si rivolge a un professore e gli dice "tu essere molto bello uomo"... i ragazzi lo tirarono via ma lui al ritorno raccontava del proprio fascino... era un pò duro di orecchi

fiorella | 26/11/2012 ore 10:45:59 | @

 

Eh, caro Roberto, il discorso qui sarebbe lungo (penultim'ora).
Quando vivevo a Praga, sono passati oramai 15 anni e più, il discorso era più o meno lo stesso. Ancora in effetti non sono riuscita a capire se in questo "mercanteggiare" ci sia in effetti un po' di cinismo da ambo le parti (ti dò qualcosa per potermi comprare qualcosa) o di squallore, sempre da ambo le parti. Non ho mai patito la fame, quindi in teoria non dovrei parlare. Ma si tratta poi di fame o di desiderio di possedere all'occidentale?
Non so, non so davvero. Ma la cosa mi infastidisce, comunque

antonia | 26/11/2012 ore 10:22:06

 

ahaha, Roberto...glielo dovevi dire in inglese, alle ragazza: I would prefer not to...ancora rido!

Daniela | 26/11/2012 ore 09:08:02

 

Gippe sei un grande!
Immagino che ieri sera eri distrutto all' idea di rinunciare all' interessantissimo film danese ( con sottotitoli in russo ??).....

Lello | 25/11/2012 ore 21:47:13

 

Posso confessarti una cosa Lello ?

Ieri sera verso le 19h pioveva e il tempo non era propizio a una bella passeggiata con meta cinema.

Mia moglie, scusandosi, mi ha anche chiesto se non mi dispiaceva di rimandare il cinema a oggi .... per cui deluso, mi sono messo davanti al PC alle 20h45 .... e mi sono scialato .... Miccoli, Ilicic, Ciccio Brienza e gli altri....

Pacienza, al cinema ci andiamo stasera e anche a piedi perché la serata si presenta bene.

Film : Royal affair (Danimarca)

gippe | 25/11/2012 ore 16:28:20

 

Gippe hai fatto male ad andare al cinema, ti sei perso una partita stupenda.
Vedere i nostri muli diventare cavalli di razza, è stato entusiasmante.
E' vero, siamo alla fine di un ciclo, ma ieri sera non sembrava. Lo stadio era pieno, il Palermo ha giocato benissimo e la vittoria è stata meritatissima.

Lello | 25/11/2012 ore 13:52:07

 

... sarà quello che clicca sempre "non mi piace"... non possono esistere 2 cretini...

fiorella | 25/11/2012 ore 13:41:45 | @

 

Ricordate sempre amici miei. La vita è breve. E interrogarsi su ogni cretino che passa la rende ancora più breve.

roberto alajmo | 25/11/2012 ore 13:28:00

 

sarà il diminuitivo di truffaldo

giuseppe bianca | 25/11/2012 ore 12:08:34 | @

 

Ma chi é questo Aldo che spara e scappa ? Forse meno di niente.

lello auguri per la partita ma i tempi sono veramente cambiati e siamo alla fine di un ciclo.

Proprio oggi a mezzogiorno, nel solito bistrot di Rue Daguerre a mangiare una dozzinuccia di ostriche, dicevo a mia moglie che mai e poi mai avrei accettato di andare al cinema stasera ... avrei inventato mille scuse e mille malanni per restare davanti al PC e vedere la partita in arabo o in serbo in uno dei tanti siti streaming che ci fanno vedere in diretta differita di un millesimo di secondo tutte le partite del mondo.

Stasera vado al cinema ..., ma saro'con te, al Barbera ...

A proposito non ho piu' notizie della cara CiccioLina.

Buona serata

Buona serata

gippe | 24/11/2012 ore 15:54:24

 

Avete sentito? Alfano minaccia di non candidarsi se a correre ci saranno indagati.
Per lui si prospetta una vecchiaia in solitudine.

roberto alajmo | 24/11/2012 ore 14:10:06

 

Gippe oggi andrò allo stadio.
Ormai ci vado una volta l' anno ( l'ultima partita vista al Barbera fu Palermo-Lazio 5 - 1 ) perché ho deciso di non regalare più i soldi a Zamparini facendo l' abbonamento.
Che dire? I tempi sono cambiati e le cose si sono ribaltate. Speriamo bene!

Lello | 24/11/2012 ore 12:56:08

 

sito truffaldo con letture false di utenti lei non è nessuno a mala pena lo leggono in 10 persone segnaleremo per truffa agli utenti e nel web

Aldo | 24/11/2012 ore 12:53:18 | @

 

Bravissimo e lungimirante.
Oggi tutti gli studenti del Volta all'improvviso in blocco nel viale dei Picciotti. Autovetture ferme in attesa, un camionista è sceso dal mezzo con una spranga in mano,i ragazzi si sono fatti da parte, alcuni sono tornati a casa. Mi chiedo che senso hanno l'occupazione ed il blocco stradale per un ragazzo di quattordici anni. E cosa sarebbe successo se avessero deciso, in quel frangente,di non spostarsi.

rosi | 23/11/2012 ore 17:35:23 | @

 

E si dimentica pure che il presidente del consiglio è nominato dal presidente della Repubblica. E lo può nominare anche non tenendo conto delle indicazioni dei partiti o delle coalizioni.

fara | 23/11/2012 ore 09:24:58

 

E' da un anno che il dibattito politico in Italia ruota ossessivamente intorno a un cardine: Monti si candida o non si candida?
Ora arriva Napolitano e frescofresco se ne esce con la semplice considerazione del fatto che un senatore a vita non può candidarsi alle elezioni.
Beata banalità: e quindi noi di cosa abbiamo parlato, finora?

roberto alajmo | 23/11/2012 ore 09:18:47

 

Forse per tentare di capire "l'abisso di violenza che separa israeliani e palestinesi" sarebbe opportuno ripercorrere la storia della nascita dello stato d'Israele dalla fine dell'ottocento (infatti non è solo un risarcimento ai lager nazisti), il ruolo dell'Inghilterra, delle nazioni unite, e di tanti "estranei", passando anche per la proposta di creare un loro stato d'Israele in Uganda. E soprattutto cercare di leggerla in maniera oggettiva.

fara | 22/11/2012 ore 20:31:48

 

L'unico che ho trovato del 2012 è sull'anniversario della strage di via D'Amelio. E' questo di cui parlate? Non è che dica nulla di speciale

antonia | 22/11/2012 ore 20:19:46

 

Ma che dice questo pezzo del Suddeutsche?

roberto alajmo | 22/11/2012 ore 17:20:09

 

Lo so bene, Antonia, per esperienza personale: il fascino di quest'isola resta intatto.
Si tratta di spiegare bene certi luoghi comuni. Non perchè siano falsi, ma perchè vanno verificati sul campo.
Confido in te.

roberto alajmo | 22/11/2012 ore 12:55:56

 

Nell'ultimo numero di "Adesso", rivista di supporto a chi vuole imparare l'italiano e che utilizzo per i miei corsi, c'è un'intervista ad Orlando: "La mia amata Palermo".

Ho scoperto che dei giovani palermitani hanno aperto un caffè dove vendono i prodotti di Libera Terra

I miei "compagni" e l'insegnante del corso di Storia dell'arte che seguo da un paio di mesi mi hanno proposto di organizzare un viaggio a Palermo per visitare i monumenti arabo-normanni

La Sicilia, qui, conta

antonia | 22/11/2012 ore 12:33:02

 

Articolo Süddeutsche Zeitung?

antonia | 22/11/2012 ore 12:25:20

 

Grazie per l'articolo al giornale Sueddeutsche Zeitung! Tutto è vero e Palermo è amabile a tutti chi hanno amici da voi chi indicano la città vera! Per i turisti non si apra Palermo, vedono solo il viso riduttivo. Ma se gli amici amano la sua città, ti indicano tutto - e devi amarla!

Cristina | 22/11/2012 ore 10:38:45 | @

 

Rosita: non mi piacciono i "terzisti" che spartiscono salomonicamente i torti e le ragioni.
[LINK]
Ma in Palestina mi pare ci sia un radicato cinismo comune,
Districare torti e ragioni è un esercizio che, in questo caso, diventa persino ozioso.

roberto alajmo | 22/11/2012 ore 04:10:08

 

Antonia(dico Antonia perchè nessun altro ha accennato a ciò che in questi giorni succede a Gaza):Odifreddi può essere stato duro ma alla fine ha detto la verità, è stato censurato perchè questa posizione è scomoda, molto meglio cercare di bilanciare le "colpe" delle vittime con quelle dei carnefici, e auspicare vagamente la pace ecc. Oggi Repubblica ha scelto di mettere in prima pagina la barbara esecuzione delle spie ,o supposte tali, da parte della fazione estremista di Hamas. E' una scelta e anche una scelta di campo perchè non bilanciata stavolta da altre barbarie. Per esempio i bambini negli ospedali o negli obitori.Tutto questo ci allontana dalla verità che,possiamo girare le cose come vogliamo, è: 45 anni di feroce occupazione se contiamo dal 1967. Gli accordi mai rispettati, i territori Cisgiordani mai lasciati anzi incoraggiati gli insediamenti di nuovi coloni, Gaza un carcere a cielo aperto,"indipendente", come no, e sottoposta a embargo, con limitazioni della libertà personale e le incursioni le fanno quando vogliono. Nell'impunità. A quanto pare essere stati vittime una volta garantisce l'impunità nei secoli dei secoli.

rosita | 22/11/2012 ore 01:20:04

 

Grazie...

roberto alajmo | 21/11/2012 ore 14:29:17

 

Roberto complimenti per il Premio Martoglio: lettore attento sono!

Lello | 21/11/2012 ore 14:20:14

 

In effetti, Rosi, bisogna pure sforzarsi di capire.
Dietro ogni trasferta di un bene artistico c'è una visita istituzionale all'altro capo del mondo.
E vuoi presentarti a mani vuote?
Una volta bastava una bottiglia di vino, dei cioccolatini, un mazzo di fiori. Oggi se non porti almeno un marmo del quinto secolo fai la figura del pezzente.

roberto alajmo | 21/11/2012 ore 09:17:14

 

Giochi olimpici

Cantami o diva
di un giovinetto meridionale;
di come, chiaro e con la mano sul fianco,
a Londra andò;
di come d'essa, un altro, abbronzato,
a Mothya e per poco, arrivò;
di come, l'abbronzato,
a Londra tornò;
di come una giostra di statue, si spostò
da questo sud del mondo,
senza scambi nè treni.

(Rosi Lesto)

rosi | 21/11/2012 ore 09:13:39 | @

 

a fine agosto, nella sala espositiva dedicata al giovinetto di Mothya, del museo Witaker, campeggiava il Kouros, un giovane di marmo più scuro, di proporzioni minori del nostro. Ha levato le tende troppo presto, per tornare al museo British Museum. Il nostro giovinetto di Mothya se ne stava a Londra per i giochi olimpici, con buona pace di Beckamp che lo riteneva inadeguato. Il giovinetto, poi, si spostò oltre oceano, ma senza alcun tipo di scambio. Al museo Witaker resta d'esso un cartello con cui la fondazione del museo avverte i visitatori d'essersi strenuamente rifiutata di inviarlo, per le seguenti ragioni: un bene culturale sottratto al luogo di appartenenza, decontestualizzato perde il suo valore, in pratica si perde l'atmosfera, la comunione e la storia, e quel dialogo fra esso e il luogo che lo contiene. 2) il timore fondato e reale che può danneggiarsi, nelle operazioni di trasporto. Dalle notizie Ansa che conducevano al recupero da parte del Generale Conforti dei Carabinieri, dei famosi Argenti di Morgantina, ora nel museo di Aidone (EN). Si affermava che la politica degli scambi internazionali dei beni culturali,era nata per scongiurare il furto delle opere d'arte da parte dei trafficanti internazionali. Condividendole scambievolmente tra i paesi del mondo, si consentiva ai fruitori dei musei e ai musei, di disporre di opere di straordinaria qualità a tempo "prestato" da altro museo. Credo si iniziò con la restituzione degli Acroliti e poi degli Argenti di Morgantina da parte del MET di N.Y., che, a malincuore dovette riconoscere la proprietà italiana degli stessi, e che comunque, quando li cedette, in cambio, richiese "a tempo" un corredo di argenti pompeiano, unico e di straordinario valore anche quello. Dal Getty Museum arrivò poi la Venere di Morgantina, etc. il resto, è storia nostra.

(Parola d'accesso al commento: GIOSTRA)

rosi | 21/11/2012 ore 08:44:43 | @

 

Odifreddi censurato a Repubblica
[LINK]

il suo interveto mi era sembrato durissimo, ma farlo sparire non è un bel gesto

antonia | 20/11/2012 ore 14:06:18

 

La mente umana è terribile: ricorda solo le cose negative.
Quanti personaggi sono stati scoperti da Costanzo?
Eppure ci si ricorda soltanto di quelli scomodi o antipatici.
Tra l'altro a me il critico d'arte Sgarbi piace molto, un po' meno quando parla di politica.

Lello | 20/11/2012 ore 12:12:50

 

Meno male Lello. Avere una approvazione incondizionata mi avrebbe preoccupato.
Ma sai io penso a gente come Sgarbi che se non ci fosse stato Costanzo ci saremmo risparmiati. E lui è solo uno dei tanti.

fara | 19/11/2012 ore 23:24:46

 

Fara NON condivido affatto!
Il Maurizio Costanzo Show era un programma intelligente e divertente. Andava in onda in tarda serata e Costanzo ha scoperto tanti personaggi dello spettacolo.
Ha accompagnato tutta la mia adolescenza e mi manca un programma del genere.
E' vero, a volte scadeva nel gusto col " nano più alto del mondo " ma a me piaceva.

Lello | 19/11/2012 ore 19:32:35

 

Dopo le due guerre , la più grande calamità del secolo scorso, almeno per l'Italia e di cui piangiamo ancora le conseguenze, è stata il Maurizio Costanzo Show

fara | 19/11/2012 ore 12:17:01

 

Una volta un allievo di una scuola di scrittura si lasciò scappare che voleva scrivere un romanzo di successo, e così svoltare la sua vita.
Lo diceva ironicamente, ma lo stesso ho dovuto spiegargli che prima di scrivere un romanzo di successo bisogna scrivere un romanzo.

roberto alajmo | 19/11/2012 ore 11:16:55

 

la democrazia interna in un partito è rumorosa più di uno show televisivo, ma necessaria. grillo lo capirà in fretta o non avrà tempo di capirlo. al mio paese poi c'era uno che sognava di scrivere un romanzo ed andare da costanzo.una volta gli chiesi ,ma spiegami, cosa devi andarci a fare, ed entrò in crisi. non scrisse più neanche il romanzo. Ce l'ho ancora sulla coscienza!

giuseppe bianca | 19/11/2012 ore 10:44:58 | @

 

casualmente vedo un link su Facebook...è il sito del PD. E' proprio un'esperienza illuminante vedere il sito del PD completamento privo di qualsiasi cosa ricordi la situazione in Palestina. se proprio uno ha pazienza, riesce a trovare un collegamento alla pagina degli esteri dove viene riportata la seguente dichiarazione:""Ci appelliamo accoratamente affinché si interrompa la spirale delle violenze che è ripresa nella striscia di Gaza e in Israele", ha dichiarato Lapo Pistelli, responsabile Esteri del PD, proseguendo:"Chiediamo perciò al governo italiano e all'Unione Europea di adoperarsi con energia per disinnescare questo clima". Bello,vero?si appellano accoratamente. Amen. Non dico di schierarsi in modo acritico, ma insomma, a fronte di una tragedia che ciclicamente si riacutizza mettendoci di fronte immagini e storie di orrore, domande non eludibili, tutto qui quello che sa fare un partito che una volta rappresentava l'internazionalismo?complimenti. In compenso ci sono molte foto e link sulle primarie.La lotta tra Renzi e Bersani quella sì che è importante, altro che le bombe di Gaza.

rosita | 19/11/2012 ore 00:44:18

 

Giusto per costringerci a fare i regali di natale ancora per quest'anno.

roberto alajmo | 16/11/2012 ore 22:00:10

 

Ho saputo che la fine del mondo è rimandata al 15 febbraio 2013. Chi ancora non sa cosa indossare ha tempo per scegliere.
R.A., tu potresti avere il tempo per un sequel "Arriva la fine del mondo e ho deciso cosa indossare"

fara | 16/11/2012 ore 16:50:39

 

... Le candidate a miss italia avrebbero saputo fare di meglio in merito alle figure di riferimento...

fiorella | 15/11/2012 ore 09:18:26 | @

 

Magari da qualche parte c'è un responsabile, e un giudice a Berlino:
[LINK]

roberto alajmo | 14/11/2012 ore 18:24:49

 

@rosita: certamente abbiamo bisogno di quello che tu dici, però "il lavoro sporco" di scardinare un intero sistema è stato affidato dal Paese a Grillo. Non lo decidiamo nè io nè tu. Dopo possibilmente si potrà lavorare per un'Italia migliore.

giuseppe bianca | 14/11/2012 ore 15:56:51 | @

 

Antonia:...è apparso sul sito del PD!:)...per "lanciare" il confronto tv con un po' di umorismo,secondo le intenzioni!guarda qui:
[LINK]

rosita | 14/11/2012 ore 15:44:15

 

Circolava un poster in cui si vedevano i 5 candidati che si presentano alle primarie raffigurati come i supereroi della Marvel (l'uomo torcia, l'uomo roccia, ecc...). Pensavo fosse uno sfottò della rete...ma pare che invece sia vero. Per favore, ditemi che non è così!

antonia | 14/11/2012 ore 15:32:57

 

penultimora:eheh...concordo:) grazie a R.A.

rosita | 14/11/2012 ore 15:07:18

 

Giuseppe Bianca:ho letto post tuoi molto interessanti e condivisibili. Per favore non dirmi "meglio Grillo che chiama le cose col loro nome". Grillo non può essere "meglio" di niente, perchè quando si fa appello alla visceralità senza analisi critica e senza progetto, non si fa altro che essere la vox populi che quasi mai contrariamente a ciò che si dice,è vox Dei.E ammesso che abbia ragione in tutto,che sia il portatore di una nuova etica, non può essere tollerato dagli spiriti liberi il suo linguaggio(la violenza verbale è pur sempre corteggiamento della violenza "vera"), il suo narcisismo (ne abbiamo già avuto abbastanza), la sua sicurezza (sia lode al dubbio).
Non abbiamo bisogno di "salvatori", abbiamo bisogno di cittadini veri.

rosita | 14/11/2012 ore 15:06:23

 

A me mi basterebbe morire, come si dice, cristianamente.

Gianluca | 14/11/2012 ore 13:37:05

 

moriremo post democristiani anche più scarsi di quelli di ieri. il confronto sembrava quello tra Forlani e De Mita quando si scannavano per parlare con Craxi. quasi quasi preferisco grillo che fa editti e scomuniche ma chiama le cose con il proprio nome.

giuseppe bianca | 14/11/2012 ore 08:12:25 | @

 

Benvenuta, Maria Rosaria. Certo che si continua, fatta salva la scelta di Roth. Certo che però anche Darwin: ancora non è riuscito a convincere tutti...
Grazie a Rosita: mi hai dato uno spunto.

roberto alajmo | 14/11/2012 ore 07:31:35

 

I libri non hanno cambiato il mondo? La forza e la potenza delle parole, anche e soprattutto scritte (perchè eterne), possono essere enormi. Non a caso in alcuni Stati del mondo ancora oggi l'istruzione e quindi il saper leggere che poi diventa anche il saper pensare e fare scelte autonome, è temuto dai comandanti.
E inoltre, se un certo Darwin o un certo Faraday non avessero messo nero su bianco...
Continuare, sì, continuare!

maria rosaria | 13/11/2012 ore 23:19:45 | @

 

sono d'accordo con Gianluca,lo stile e il clima erano di civiltà e questo sicuramente è stato bellissimo!per il resto, ognuno ha cercato di chiarire e va bene, però tutto un po' deja vu, a parte le figure a cui ispirarsi..dico, Berlinguer allora non ha ispirato nessuno?vale proprio la pena di dedicarsi al proprio partito e alle proprie idee in modo moderno ed equilibrato,se poi Bersani preferisce ispirarsi, con tutto il rispetto, a papa Giovanni!Di Laura Puppato preferisco non parlarne. Non mi è piaciuta,l'ho rivista anche oggi sulla 7, è proprio anni Cinquanta,... collana compresa:)

rosita | 13/11/2012 ore 20:39:29

 

In effetti, era l'uovo di Colombo.

roberto alajmo | 13/11/2012 ore 18:29:48

 

Secondo me la cosa positiva di ieri (visto in parte...c'era Federer che giocava!) è stata che ognuno ha parlato per un tempo limitato (anche se si sforava spesso) e da solo, rispondendo ad una domanda. Si sono evitate le sovrapposizioni, i discorsi deviati dalle argomentazioni altrui. Insomma, tutti hanno risposto in modo sintetico e chiaro

antonia | 13/11/2012 ore 16:37:07

 

Non l'hai visto il dibattito? È stato anche un notevole fenomeno televisivo. Forse alla fin fine le aspettative erano così basse che ritrovarsi con cinque persone a cui vengono poste domande e che rispondono senza evadere e che non si beccano tra di loro ci è sembrato di una bella ed eccitante normalità.

Gianluca | 13/11/2012 ore 16:24:44

 

Mi dicono tutti che sono riusciti a far fare una buona figura a tutto il partito.
Mi sento un po' rinfrancato.

roberto alajmo | 13/11/2012 ore 15:15:01

 

Non so voi, ma io dopo ieri sera mi sento un po' meglio. E ancora: solo nel Pdl c'è una concentrazione maggiore di farabutti dell'Idv. Mah....

Gianluca | 13/11/2012 ore 14:42:22

 

Così, per dire.
[LINK]

yorick | 13/11/2012 ore 12:21:46

 

Scrive un lettore a Severgnini:
"Caro Beppe, ormai non leggo più. Quei 10-15 romanzi l’anno, un tempo, riuscivo ad incamerarli con soddisfazione. Forse è dovuto al fatto che mi sembrano tutti uguali: tanti libri ma poca letteratura. Molti nuovi autori scrivono con uno stile da sceneggiatura cinematografica, più attenta all’intreccio che alla qualità delle parole. Tu che ne pensi? Sai darmi qualche suggerimento?"

Severgnini consiglia:
- Harbach "L'arte di vivere in difesa"
- Fois "Nel tempo di mezzo"
- Bignardi " L'acustica perfetta"

Io invece mi chiedo quanto certa letteratura che usa un linguaggio molto complicato e ricercato non allontani i lettori dai libri. Secondo me ci devono essere libri per tutti e mi danno molto fastidio queste alzate schizzinose di sopracciglio da parte di certi lettori. In parole povere: non è meglio che ci siano i vari Volo o Kinsella (che fra l'altro a me piace come scrive) che portano la gente in libreria, danno ossigeno agli editori?

antonia | 12/11/2012 ore 14:05:04

 

A onor del vero ha detto anche quello. Io per comodità di ragionamento mi ero aggrappato a un brandello del suo ragionamento.

roberto alajmo | 12/11/2012 ore 14:03:49

 

Perché mai i libri dovrebbero cambiare il mondo? Perché mai lo scrittore che ha scritto un tale libro dovrebbe "dettare legge" su tutti?
Meglio quindi che i libri non influiscano troppo sulla società: quando lo fanno spesso sono un disastro (vedi "Mein Kampf")
Mi dispiace che Roth non voglia più scrivere e non mi piace che abbia tirato fuori questa giustificazione che mi sa di scusa. Poteva dire: mi sono rotto le scatole di scrivere, d'ora in poi voglio fare altro. Voglio andare in barca a vela, giocare a Farmville e fare safari. Perché no?

antonia | 12/11/2012 ore 13:37:19

 

Era quello alto, col mascellone.
La bestemmia era una bestemmia. C'era un "santo" per edulcorare, ma sempre di "Cristo" si parlava.

Donatella | 12/11/2012 ore 12:32:48

 

Ciao, Donatella. Ti ricordi chi era il conduttore? E la bestemmia era una mezza bestemmia o una bestemmia intera?

roberto alajmo | 12/11/2012 ore 11:49:57

 

Forse sì, Roberto. Per esempio, il bestemmione in diretta. Ecco, c'era Donatella a sentirlo, lei c'è rimasta male. Io, se fossi Dio (giusto per citare Gaber), sarei contento così.

yorick | 12/11/2012 ore 11:20:25 | @

 

E' qualcosa. Ma non cambia niente.

roberto alajmo | 12/11/2012 ore 10:45:58

 

Il cambiamento è invisibile a occhio nudo, secondo me, ma c'è. Anche una sola parola di tutta la biblioteca di Babele, capace di far pensare una sola persona, è già qualcosa.

yorick | 12/11/2012 ore 10:24:44

 

La scorsa settimana il conduttore del tg della rai regionale se n'è uscito con una bestemmia bella rotonda, in piena diretta.
Pensavo che l'indomani ne avrebbero parlato i giornali e invece non è successo niente.
Forse ero l'unica a essere davanti alla televisione, a quell'ora.

donatella | 12/11/2012 ore 08:16:21

 

Forse i libri più che cambiare il mondo cambiano chi li scrive. Forse Roth, essendo un un uomo e per definizione definito sa o crede di aver esaurito il suo potenziale di cambiamento

fara | 12/11/2012 ore 06:31:38

 

o in concorrenza per arrivare all'edicola e al bar o le centinaia di programmi che lo circondano. Una goccia in mezzo al mare. Mediterraneo, appunto

fara | 11/11/2012 ore 21:02:02

 

la rai regionale mi ricorda quella frase attribuita di recente ad un candidato presidente:"nemico di sè stesso"
nn ti curar di loro, ma se proprio devi, guarda e .... resta!

giuseppe bianca | 11/11/2012 ore 17:14:10 | @

 

Certo: piazzato alle 11,10 della mattina di domenica, in concorrenza con la Santa messa e il motociclismo...

roberto alajmo | 11/11/2012 ore 15:44:06

 

E' davvero un peccato che abbia poco pubblico. Ci sono servizi interessanti davvero. Quello su Istanbul, per esempio: pare che laggiù siano molto più lungimiranti che da noi e più attivi

antonia | 11/11/2012 ore 15:14:19

 

Ecco chi è quell'unico spettatore di cui parla l'auditel! Grazie!

roberto alajmo | 11/11/2012 ore 13:33:36

 

Roberto, ancora complimenti per Mediterraneo,a te e ai tuoi colleghi. E' una piacevole finestra sulla vita reale dei popoli che ci sono vicini.

antonia | 11/11/2012 ore 13:31:07

 

[LINK]

antonia | 10/11/2012 ore 17:40:17

 

Per quanto riguarda la Germania, almeno questa parte di Germania, è vero quello che scrivi. Non si vedono edifici fatiscenti da queste parti.
Gli edifici del sacco di Palermo sono brutti ma meno brutti, a mio parere, di quelli delle periferie ricche e non di Roma, con i loro mattoncini rossi (edifici "in cortina" si chiamano). Se ti sembra brutta Viale Strasburgo, Roberto, vai a fare un giro nella zona della Bufalotta a Roma o verso l'EUR. Gruppi di edifici costruiti nel nulla, senza servizi, a volte senza neanche illuminazione stradale. A Infernetto (un nome, una garanzia) le case scivolano sul terreno e più piove e peggio è.
Qualche tempo fa dal treno guardavo la periferia di Milano: una tristezza da angoscia. Ho scritto d'emblée: "case di ringhiera e palazzoni che si susseguono o si mischiano senza ragione, lenzuola stese e basilico secco, sterpaglie e muri imbrattati, cose buttate, cose abbandonate e chiese di mattoni rossi con il campanile che non c'entra un tubo."
Vicino alla Stazione Centrale c'era una specie di capannone industriale semi abbandonato che sembrava uscito da uno di quei videogiochi in cui si raffigurano periferie pericolose e abbandonate a se stesse; nel cortile una cabina telefonica con i vetri rotti, cartacce, tags, polvere e niente asfalto. Era una sede della Polizia Ferroviaria.
Al peggio non c'è mai fine. Ma è solo un problema di povertà, di mancanza di fondi? Non credo.

antonia | 10/11/2012 ore 17:22:29

 

[LINK]

Lello | 10/11/2012 ore 08:56:13

 

All'Assessorato regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo sono attribuiti i seguenti compiti:
- Turismo
- Manifestazioni ed eventi
- Spettacolo
- Cinema, teatri e orchestre
-Promozione attività musicali, teatrali, cinematografiche ed artistiche in genere
- Sport
- Professioni turistiche
- Promozione turistica in Italia e all'estero

Paola | 09/11/2012 ore 00:20:40

 

ma con molto meno fard

giuseppe bianca | 08/11/2012 ore 23:56:32 | @

 

Ho capito male o Battiato dovrebbe essere assessore al turismo e non alla cultura? Come la Brambilla, insomma

fara | 08/11/2012 ore 23:49:00

 

Preciso, Antonia : per un certo tipo di italiani , quelli alla Salvini per intenderci

fara | 08/11/2012 ore 23:28:12

 

Bello, Antonia, ma è bene non farlo sapere in giro che nel medioevo c'eravamo anche noi. Per gli italiani peninsulari noi siamo stati "creati" solo nel 1860. E solo per creare una questione meridionale

fara | 08/11/2012 ore 23:25:59

 

Al Qantarah
[LINK]

antonia | 08/11/2012 ore 18:21:46

 

Già fatto!

fara | 08/11/2012 ore 11:46:29

 

Tre mesi per capire di essere una foglia di fico, dopodiché dimettersi.
Puntate gli orologi.

roberto alajmo | 07/11/2012 ore 19:01:25

 

citando Adriano Celentano, dico che "la situazione di mia sorella non è buona" e per quanto converne la composizione in fieri della giunta è peggio.....

armando | 07/11/2012 ore 18:24:28 | @

 

Che ne pensate del nuovo Assessore alla cul-tura?
Speriamo che abbi... la cura!

[LINK]

Lello | 07/11/2012 ore 18:13:13

 

Ultima (penultima) chiamata a sinistra. anche se loro hanno i grandi elettori e noi i grandi casini ( ed i loro emendamenti)

giuseppe bianca | 07/11/2012 ore 09:28:29 | @

 

Per fortuna oggi non piove...

roberto alajmo | 07/11/2012 ore 08:40:08

 


A proposito di 'Boris' e di 'amici' ; gli amici qui presenti potrebbero leggere il libro

Boris et moi

di un certo Lucas BART

Sta facendo furore in Francia (22 copie vendute) ed esiste solo in versione Francese.

Ve lo raccomando

gippe | 06/11/2012 ore 22:42:19 | @

 

Per chi ha amato "Boris":
[LINK]
Finora ne hanno realizzato tre puntate, e secondo me sono molto divertenti.

roberto alajmo | 06/11/2012 ore 15:21:02

 

In riferimento al " nemico "di Roberto, dico provocatoriamente che lo metto allo stesso piano di chi, ogni giorno, mette sempre " mi piace ": entrambi non sono capaci di essere obiettivi.

Lello | 06/11/2012 ore 14:54:02

 

In quanto "per niente choosy", permettetemi un'altra citazione, questa dagli Smith:
Good times for a change
See, the luck I've had
Can make a good man
Turn bad
So please please please
Let me, let me, let me
Let me get what I want This time

Angelo | 06/11/2012 ore 13:12:31 | @

 

Ops! Ora che mi ci fai pensare...

roberto alajmo | 06/11/2012 ore 12:13:36

 

Rinuncio a 2 tornate nazionali per potere votare il presidente americano, si può o si tratterebbe di ... voto di scambio ?

Pippo Visconti | 06/11/2012 ore 10:45:10 | @

 

e piovve!

fara | 06/11/2012 ore 09:08:28

 

consolati roberto, io con gli amici che ho avuto, non ho avuto bisogno di nemici!

giuseppe bianca | 06/11/2012 ore 09:06:55 | @

 

@Roberto - ora il "nemico" si è sdoppiato su due ip, uno dal fisso e uno dal cellulare, visto che i "pollice verso" adesso sono due. Secondo me è uno un po' burlone e invidioso di tutti i consensi femminili che insistono sul tuo forum.
Rappresaglie alla scuola Palermitana del quartiere Zen: che avvilente! Capisco bene quel preside, anche se non bisognerebbe mollare perché così facendo si conferma l'idea degli aggressori che distruggere paga e perché rinunciando all'educazione di un certo tipo si conferma in negativo ciò che diceva Lello, richiamando il grande Don Puglisi. Ma non è facile, si sa...
@ Rosita, grazie a te. Questo forum è molto bello proprio per questo: perché si possono acquisire molti vertici di osservazione.

Gilda | 06/11/2012 ore 01:38:16

 

Roberto, molto tempo fa c'era qualcuno che nel cuore della notte si è accanito contro di te in una maniera direi inqualificabile. Ricordo ancora, era tardissimo, non ci volevo credere.Forse all'epoca ero l'unica a leggere le sue parole, di fatti, è stata un'esperienza abbastanza scioccante. Potrebbe essere una persona che nemmeno ti conosce. Potrebbe essere semplicemente qualcuno amareggiato dalla vita senza avercela minimamente con te. Sparare offese per alcuni sembra che sia terapeutico. Povero lui/lei.Se fosse uno che ti conosce, avendo le palle, potrebbe presentarsi di fronte a te e dirti che non vali 'nu cazz'...ma non lo fa. Questo è indicativo.Fregatene. I frustrati esistono.Purtroppo.

Csilla | 05/11/2012 ore 20:47:47

 

Guarda tra gli ex amici. Quello a cui hai più dato è, con molta probabilità, il cliccatore malefico.

Gery Palazzotto | 05/11/2012 ore 20:01:24 | @

 

certo i nemici dell'illegalità sono la cultura, la scuola, e certo, non ci si deve arrendere, però appunto Antonia, non bisogna essere lasciati soli...nè dallo stato nè dai cittadini, ci dovrebbero essere risposte di protesta, le manifestazioni e fiaccolate non bisognerebbe riservarle a quando ci sono i morti...essendo in argomento scuola vorrei ringraziare Gilda per gli spunti di riflessione che mi ha offerto col suo post, Gilda,se tutti gli insegnanti fossero come te ci metteei la firma.

rosita | 05/11/2012 ore 13:27:21

 

... il tuo nemico,oggi, ha un amico... comunque è sempre un segno di grande dedizione che non tutti si possono vantare di avere...

fiorella | 05/11/2012 ore 12:34:34 | @

 

Il lavoro, anzi, la professione di insegnante, di preside non è cosa facile: in quelle condizioni lì, poi, una battaglia continua. Lo Stato però non deve arrendersi. I ragazzi continuano a vedere demolita ogni alternativa possibile, ma hanno bisogno anche di un esempio che mostri loro che lo Stato non si arrende, che la scuola, il sapere sono più forti di quella stupida violenza che calpesta i loro diritti. Ma da un governo che taglia i fondi ai malati di SLA ci si può aspettare un aiuto concreto?

antonia | 05/11/2012 ore 12:31:06

 

Padre Puglisi lo avevo capito per primo: per distruggere la mafia bisognava educare i bambini alla legalità. I raid alla scuola dello zen è la prova che lui aveva ragione.

Lello | 05/11/2012 ore 12:15:38

 

Copio dal sito del Giornale di Sicilia:

«Questa volta è stato colpito il cuore della scuola: hanno distrutto e saccheggiato la presidenza e la segreteria. Comincio a chiedermi che senso abbia tenere ancora aperto qui questo istituto». È il commento amaro di Domenico Di Fatta, preside della scuola intitolata a Giovanni Falcone nel quartiere Zen di Palermo, bersaglio per l'ennesima volta di raid vandalici. Al ritorno dal lungo ponte di Ognissanti gli studenti e gli insegnanti hanno infatti trovato la scuola nuovamente distrutta.
«Finora mai colpiti, sono stati devastati i due luoghi che ritenevamo più sicuri - aggiunge il preside - hanno portato via tutti i computer, compresi quelli del direttore amministrativo, bloccando cosi di fatto ogni attività, rubato documenti riservati dai miei cassetti, distrutto il sistema di videosorveglianza. Sarà un vero problema far ripartire le attività scolastiche sono deluso, stanco e non intravedo una via di uscita se non quella di spostare altrove questa scuola. È anche diseducativo verso i ragazzi che continuano a vedere demolita ogni alternativa possibile».
Non aggiungo altro

Don Diego | 05/11/2012 ore 11:29:33

 

ho letto della visita a Lampedusa, spero Crocetta se la ricordi anche in futuro quel che ha vissuto......è il caso di dirlo, vissuto, non solo visto.
Lo so, ancora è presto parlarne ma tra 'Fava' e la visita a Catania ha fatto già 2 false partenze. Le false partenze altrove significano squalifica, qui creano solo una leggera contestazione. Nulla cambia, si rimane in gara lo stesso.

Csilla | 04/11/2012 ore 19:45:09

 

(Il candidato più votato a Lampedusa e Linosa è stato Musumeci)

Paola | 04/11/2012 ore 19:17:56

 

@ Csilla: non avendo ancora compiuto alcun atto di Governo (anche perchè ancora nemmeno proclamato), se non altro passerà alla storia per essere stato il primo presidente della Regione ad avere assistito ad uno sbarco a Lampedusa. E non è poco. [LINK]

Paola | 04/11/2012 ore 19:12:57

 

Crocetta che c'azzecca con Giuseppe Fava? ....comincia maluccio il cammino di quest'uomo, raccogliere antipatie, creare scandali e sopratutto spargere non credibilità sicuramente non sono le cose che la gente aspetterebbe dai nuovi 'salvatori della patria'.

Csilla | 04/11/2012 ore 17:56:51

 

Ah, si, l'avevo letto. Pensavo Roberto avesse scritto un articolo proprio sulla pasticceria a Palermo. Sono golosa!

antonia | 04/11/2012 ore 14:12:41

 

Grazie Armando. E grazie Rosario: molto sapurito.

roberto alajmo | 04/11/2012 ore 13:38:35

 

Caro Roberto, sono un tuo lettore ed estimatore e conterraneo. Attore e autore di teatro e tv (ho anche una striscia satirica su Raidue, nella trasmissione L'Ultima Parola del venerdì sera). Voglio condividere con te queste mie modeste, brevi ma sincere "Riflessioni sulle elezioni siciliane".Con grande stima! Rosario.
[LINK]

Rosario Lisma | 04/11/2012 ore 13:30:02 | @

 

Quello dell'altroieri? Lo trovi su questo stesso sito.

roberto alajmo | 04/11/2012 ore 12:45:37

 

C'è un link all'articolo di Roberto su Repubblica?

antonia | 04/11/2012 ore 12:16:55

 

FIAT: secondo me da quando non c'è più l'AVVOCATO la Fiat ha perso davvero la "famiglia" che stava dietro a quel progetto. Mi sembra che da una parte ci siano le vecchie cariatidi legate ancora ad un'idea ormai sorpassata di industria e dall'altra quel povero Elkann che dovrebbe rappresentare la famiglia ma che in realtà mi sembra abbastanza ininfluente. Hanno dato tutto in mano a Marchionne ma vogliono solo soldi: del nome, del prestigio non gliene importa nulla

antonia | 04/11/2012 ore 12:14:23

 

@ Rosita - Halloween: lavoro ormai da molti anni con i bambini e i loro disturbi/problemi. Non ho mai incontrato crisi di identità scatenate da Halloween. Fa molto più danno un genitore abusante che uno mascherato da vampiro. Concordo sul fatto che tale importazione avvenga principalmente “solo per una acquiescenza acritica”. Ed è per questo che è auspicabile che tali “mascherate […] si [facciano] anche nelle scuole elementari” perché di solito poi se ne parla a lungo e in maniera approfondita. Vivo in un territorio dove spesso su 20 bambini di una classe, 15 sono stranieri, provenienti dalle più svariate culture, tra cui anche quella anglo-americana (basi USA e NATO). Spesso la festa di Halloween è rimasta l’unica a cui tutti i bambini partecipano, dato che le altre sono di tradizione cattolica. Per questo mi pare importante “viverla” con i bambini e ricercarne insieme le radici. I bambini potrebbero così scoprire che la zucca con la candela dentro era anche una nostra tradizione per la festa dei morti; così come anche la zucca posta sull’uscio di casa, ben svuotata, riempita di vino, offerto alle anime che eventualmente passassero di lì. Il rapporto tra nuove culture e vecchie tradizioni è molto complesso ed è difficile trattarlo in poche righe. Mi scuso quindi per queste incomplete righe che potrebbero sembrare un azzardo: in realtà sono argomenti a cui rifletto da molto e, per fortuna, non da sola.

Gilda | 04/11/2012 ore 10:40:56

 

Il tuo corsivo sulla Pasticceria siciliana, letto sulla Repubblica Palermo, mi è piaciuto, mi è piaciuto assai.Ciao

armando | 04/11/2012 ore 07:11:24 | @

 

ormai Halloween è finita però io non concordo con voi Eliana e Gilda:), e nemmeno con lo spiritoso articolo del nonno "rinc..." causa affetto-debordante-per-nipotina-celtica.
A parte che io non mi accollo i loro embarghi nè il loro modo di pensare, non è che un qualcosa che nasce fuori dalla nostra cultura non si possa inglobare, ci mancherebbe, allora dovremmo escludere ad es.il jazz,...no,non è questo. E' che la cosa è avvenuta non per un accostamente a una certa cultura, ma solo per una acquiescenza acritica a una moda imposta dai media. Non criticherei ad esempio chi fa yoga,se lo fa avvicinandosi per quanto possibile a questa filosofia,anzi io amo il sincretismo ma in questo caso non è assolutamente così, ripeto alcune cose vanno avanti per conformismo, con l'aggravante che questa festa non si abbina alle nostre tradizioni ma le sostituisce con il consenso degli educatori (queste mascherate infatti si fanno anche nelle scuole elementari!), lo scopo-e il risultato- è quello di rendere sempre più familiare la cultura USA in modo da identificarci con i loro miti e la loro filosofia. Tra poco festeggeremo il thanks given... e il nonno invece di ridere con i denti da vampiro farebbe bene a cominciare a discutere con la nipotina...che "domani è troppo tardi":)

rosita | 03/11/2012 ore 21:14:10

 

@Eliana: mi fa piacere
@Lello: un mio amico dice - La politica è come il vino, c'è chi la "tiene" e chi si ubriaca subito.

Gilda | 03/11/2012 ore 18:41:06

 

" Anche la vita di un Ministro è difficile ". Elsa Fornero rivolgendosi ad un malato di SLA.
Ma questa donna è impazzita facendo politica?
L' altro giorno il padre di Norman Zarcone l' ha querelata per avere detto la stronzata sui giovani "choosy" ( non so manco se si scrive così...).
Per me è una persona indifendibile, mi dispiace per chi la venera.

Lello | 03/11/2012 ore 17:55:09

 

Gilda, l'articolo mi ha fatto molto sorridere, grazie ;)

Eliana | 03/11/2012 ore 16:42:48

 

@ Eliana: trovo che tu abbia ragione su Halloween.
Guarda com'è simpatica questa ammissione. [LINK]

Gilda | 03/11/2012 ore 01:18:30

 

Caro Giuseppe, hai presente il gioco della Muffa, che si faceva da piccoli.
Ecco, funziona un po' allo stesso modo: basta essere toccati, per prendersi il contagio.

roberto alajmo | 02/11/2012 ore 14:54:12

 

io la presidenza dell'ars da grillino l'avrei presa al volo, ma capisco la loro riluttanza a volere mantenere quella linea di confine con il sistema. da oggi comunque, in ogni caso, ne fanno parte. ne prendano atto.

giuseppe bianca | 02/11/2012 ore 13:13:13 | @

 

Ieri ho visto " Viva l' Italia ", ve lo consiglio. Affronta temi seri con intelligenza e ironia. Bravissimo Michele Placido.

Lello | 02/11/2012 ore 09:42:28

 

E' saltato "?"

antonia | 01/11/2012 ore 18:21:24

 

Intanto Grillo elogia Di Pietro e IDV ... i grillini saranno d'accordo

antonia | 01/11/2012 ore 18:20:49

 

Ho seguito il M5s dalla sua nascita ad oggi e sono sempre stato attratto dai suoi contenuti, meno dai modi.
Grillo è stato sottovalutato sin da subito, nessuno avrebbe mai scommesso 1 euro sulla sua recente affermazione in Sicilia.
Sinceramente a me fa piacere vedere che tanti giovani alla prima esperienza hanno tolto il posto ai soliti noti che hanno mangiato per anni a nostre spese.
Come ha detto giustamente qualcuno, i " grillini " non possono mica far peggio di chi li ha preceduti.
Porteranno entusiasmo, voglia di cambiamento e novità: vi pare poco?

Lello | 01/11/2012 ore 12:35:36

 

OT (Scusa RA)

Trovo stucchevole tutto questo accanimento nei confronti della festa di Halloween. Ci "accolliamo" le guerre degli Usa, i loro embarghi, le loro trasmissioni tv, siamo tutti "haburger&patatine", siamo pronti ad improntare il nostro sistema scolastico e sanitario su quello statunitense, e poi ci preoccupiamo che "dolcetto o scherzetto" mini le tradizioni italiane???
Mah, non capisco.

@rosita: siamo più d'accordo di quello che avevo capito... E, com'è noto, io capisco le cose sempre in ritardo ;)))

Eliana | 01/11/2012 ore 11:44:46

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME