Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore




il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

Grazie...

Roberto Alajmo | 30/03/2016 ore 21:55:02 | @

 

"Mai più" è una bella penultim'ora. Da metterci il segnalibro.

yorick | 30/03/2016 ore 20:00:50 | @

 

Una concomitanza, certo.
L'esistenza dei barbari da sola non basterebbe a provocare una decadenza.

Roberto Alajmo | 28/03/2016 ore 22:57:27 | @

 

Le civiltà non hanno gli stessi limiti temporali delle vite umane né lo stesso sviluppo e neanche finiscono per le stesse ragioni, una civiltà è una struttura aperta, potenzialmente eterna, inoltre, se una civiltà raggiunge una posizione di supremazia materiale, è impossibile, per un nemico esterno, distruggerla. L’impero romano, secondo me, era troppo potente e non sarebbe certo mai caduto se i romani non avessero contribuito in prima persona e molto, molto attivamente a tale caduta, i barbari approfittarono, semplicemente, di una debolezza che nasceva all’interno della civiltà romana. Il problema, quindi, non può tanto essere, secondo me, nei barbari ma in una civiltà che, lentamente, si sfalda dall’interno, si infiacchisce, non riesce più ad avere valori condivisi, insegue obiettivi vacui, fa scelte chiaramente insensate, non crede più in sé stessa, nasconde la testa sotto la sabbia, imbocca, più o meno consapevolmente, un percorso autodistruttivo (mentale, ideologico), ecc...ecc...Sempre per citare Gaber, ricorda la canzone “I barbari” ?


Antonio | 28/03/2016 ore 20:50:56

 

Credo di aver messo il dito nella piaga di molti giovani. Vi sono vicino.

Roberto Alajmo | 23/03/2016 ore 12:39:09 | @

 


In margine alla lettura di questo post, ascoltare la canzone di Gaber "Pollo da allevamento" e poi trarre le dovute conclusioni.

Gaetano Sciascia | 23/03/2016 ore 09:17:46 | @

 

Grazie per aver descritto perfettamente la realtà universitaria. Purtroppo lo stesso vale per gli istituti di ricerca, anche per quelli non strettamente legati con l'università (INGV). Naturalmente parlo dell'esperienza personale: la correttezza professionale e scientifica non valgono nulla se minano, anche solo minimamente, la piramide gerarchica. A me è rimasta la soddisfazione di camminare a testa alta... poco pratico, lo so

Angelo | 23/03/2016 ore 07:29:42 | @

 

Certo. Io non volevo fare un distinguo fra pena di morte e certezza della pena, volevo sottolineare che gente stravolta così non la fermi con nessun timore e nessun ragionamento.
Mi spaventa il dilagare delle droghe sintetiche ed il giro di soldi e di incoscienza che ci sta dietro.

antonia | 12/03/2016 ore 10:34:52

 

Ma se erano fuori di sé, nemmeno la pena di morte li avrebbe dissuasi.

roberto alajmo | 11/03/2016 ore 19:21:06

 

Roberto, scusa, il correttore ha colpito ancora.

antonia | 11/03/2016 ore 16:10:22

 

Penultim'ora. Robert, in questo caso penso che gli assassini erano così sballati fuori dal mondo che la certezza della penna non avrebbe fatto loro un baffo.
Quello che mi sconcerta realmente è questa ricerca sempre più ossessiva dello sballo a tutti i costi, di droga o alcool, questa immissione sul mercato di droghe sintetiche sempre più pericolose per gli effetti sul comportamento.

antonia | 11/03/2016 ore 16:09:38

 

Grazie amici.
"Nelle puntate precedenti" è destinato agli studenti fra 13 e 16 anni. Parte dal presupposto che noi adulti parliamo una lingua cifrata, facendo continui riferimenti a un passato più o meno recente e dando per scontato che tutti sappiano di cosa stiamo parlando. Ma cosa capisce un tredicenne se diciamo "Alla caduta del Muro"? La caduta del Muro è stata più di un quarto di secolo fa. Ecco allora una antologia con testi miei, soprattutto, ma anche di Giuseppe Genna, Francesco Piccolo, Davide Enia, Giovanni Maria Bellu. Uno strumento per decifrare la realtà di oggi alla luce di quel che è successo appena ieri.
Se avete amici insegnanti, mi sento di consigliarlo.

roberto alajmo | 10/03/2016 ore 06:56:00

 

E`uscito?? Il libro

antonia | 09/03/2016 ore 11:29:27

 

Evviva il nuovo libro!
Non vedo l'ora di leggerlo!

Eliana | 09/03/2016 ore 10:29:16

 

Antonia,
io sono d'accordo con l'autrice del pezzo.
Proprio ieri riflettevo insieme a delle ragazze più giovani di me, su quanto il nostro linguaggio quotidiano sia pervaso dal maschilismo.
Una delle ragazze, in un suo scritto, aveva definito una donna coraggiosa "donna con le palle" e più avanti ancora, "donna cazzuta".
Perché ricondurre tutto al sesso dell'uomo? Perché è così diffusa l'idea che avere il pene tra le gambe sia sinonimo si forza, virilità, coraggio?
La ragazza mi ha detto che non aveva riflettuto su queste cose che, peraltro, le suonavano come provenienti da una dimensione lontana e quasi incomprensibile.
Tornando al pezzo da te citato, sono convinta anch'io di essere più carina quando sorrido, ma non lo faccio quando non mi va e non lo faccio perché qualcuno me lo chiede, volendomi egli vedere più carina: sono convinta di esserlo anche quando sono seria.

Eliana | 09/03/2016 ore 10:01:57

 

Non la conosco. Ed è faticoso avere un'opinione su qualsiasi cosa scritta da chiunque.

roberto alajmo | 07/03/2016 ore 22:09:30

 

Nadia Ferrigo

antonia | 07/03/2016 ore 18:54:11

 

Ma firmato da chi?

roberto alajmo | 06/03/2016 ore 23:06:06

 

Era su La Stampa di oggi

antonia | 06/03/2016 ore 17:01:30

 

Di chi è il virgolettato, Antonia?

roberto alajmo | 06/03/2016 ore 13:36:43

 

"ĞSei più carina quando sorridiğ può essere la bonaria raccomandazione di un papà alla bimba che tiene il broncio, ma anche un esempio perfetto di sessismo linguistico, con riferimento alla nozione linguistic sexism elaborata tra gli anni Sessanta e Settanta negli Stati Uniti, quando emerse una profonda discriminazione nel modo di rappresentare la donna rispetto all’uomo attraverso l’uso della lingua, e di ciò si discuteva anche in Italia soprattutto in ambito semiotico e filosofico."
Non è che stiamo un tantino esagerando? Non è che a forza di guardare ogni atteggiamento, frase come potenzialmente sessista, politically incorrect ecc stiamo andando verso una specie di dittatura dell'indignazione teorica per cui le gente comincerà ad avere paura persino di pensare, di aprire bocca?
Non so, al di là di cose gravi, questo andare a cercare per forza qualcosa di sbagliato facendo anche voli pindarici mi sta un po' spaventando, oltre che rompendo le scatole al cubo

antonia | 06/03/2016 ore 13:29:35

 

Ma fra l'altro: che fine ha fatto la Minetti?

roberto alajmo | 01/03/2016 ore 18:05:38

 

Roberto, anche a me la Bindi sembra una normalissima signora anziana, ma io ho vissuto e vivo in un paese in cui la gente si veste in modo normale e non "si conza" in modo esagerato.
Oltre alla Minetti ed altre Forzitaliane, ci sono tante altre senatrici/deputate che esagerano. Guardavo ieri in tv la Fedeli: capelli rossi che sembravano una parrucca, occhi bistrati di nero.... sgradevole. E fra l'altro fuorviante, perché la tinta e l'occhio nero sviavano un po' da quello che stava dicendo.
Ti invito anche a guardare i piedi delle signore (parlamentari, giornaliste, docenti, ospitate) sotto i 60 anni che appaiono in tv. Tutte con tacchi da capogiro. Mica comodi. Io sarò pure strana, ma se dovessi stare tutto il giorno con delle scarpe così ai piedi temo che poi la mia capacità di concentrazione e di elaborazione di discorsi sensati sarebbe soffocata dal mal di piedi.

antonia | 01/03/2016 ore 10:52:28

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME