Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore




il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

Nuovo post nella sezione Chi legge, chi scrive :D

Daniela | 23/05/2015 ore 19:04:25

 

Quest'estate scrivo, prometto.

roberto alajmo | 23/05/2015 ore 14:53:03

 

Anche oggi bellissima penultim'ora: Dolce. Roberto, a quando un nuovo libro??

antonia | 22/05/2015 ore 10:02:33

 

...

. | 22/05/2015 ore 09:35:50

 

Grazie Antonia...

roberto alajmo | 21/05/2015 ore 09:21:30

 

Stupenda penultim'ora. Niente da aggiungere

antonia | 20/05/2015 ore 08:34:51

 

Beh..... da morire dal ridere, almeno...

antonia | 14/05/2015 ore 15:42:25

 

Io una volta chiamai il centralino della pinacoteca regionale per chiedere se nel pomeriggio il museo fosse aperto.
Il centralino rispose:
- Dipende.

roberto alajmo | 14/05/2015 ore 06:39:55

 

ITALIA - 2

Per organizzare la visita all'Expo ieri ho chiamato il centralino informazioni, dato che la mia iscrizione al programma per gli italiani all'estero non ha avuto riscontro e, dati i prezzi, cerco di avere il prezzo migliore per i biglietti. Prima una voce registrata mi mette in attesa e mi "salmodia" le stesse cose del sito. Poi mi risponde un'operatrice che praticamente sa solo quello che c'è nel sito, interrompe la conversazione un paio di volte per dire qualcosa ad un collega (non riguardo alle mie domande) e, quando le chiedo che fine abbia fatto la mia domanda di iscrizione al programma per gli italiani all'estero, con spiccato accento romano mi dice "sì ce sta un po' de ritardo...." e mi chiude il telefono. BOH!

antonia | 13/05/2015 ore 11:04:43

 

ITALIA - 1

Treno Venezia- Monaco, ieri.
Salgono da stazioni diverse dei ragazzi africani. Parlano a stento l'inglese o il francese, mostrano il biglietto per Monaco, chiedono: Germania?
Magri da far paura, occhi enormi e sguardo un po' perso, di chi stenta persino a capire dov'è.
Al Brennero sale la polizia. Li porta via. Qualche passeggero ostenta indifferenza. Altri si sentono impotenti. E chiedono ai poliziotti: trattateli bene! Per favore.
Il treno continua la sua corsa. Che fine faranno quei ragazzi? Come si può, umanamente, rifiutarli?

antonia | 13/05/2015 ore 11:03:42

 

Io ne ho piantati 450 e ancora pago

fara | 12/05/2015 ore 12:30:24

 

Penultim'ora sugli ulivi.
Giusta domanda, Roberto. Io da tempo ho la sensazione che in Italia manchi la lungimiranza, la pazienza, una visione che vada al di là della punta dei piedi. Si vuole che le cose accadano, cambino, diano i loro frutti subito. Altrimenti sono inutili. Ed è quindi un continuo procedere a tentoni, senza una visione programmatica, una serie continua di sbagli, correzioni, passi avanti e dietrofront. E questo nel migliore dei casi, cioè quando si fa qualcosa

antonia | 12/05/2015 ore 10:06:00

 

Toh.....

[LINK]

antonia | 10/05/2015 ore 13:27:56

 

Roberto, sull'ultima penultim'ora sono assolutamente d'accordo. Mi veniva in mente questo ragionamento proprio nei giorni scorsi, quando c'è stato lo sciopero degli insegnanti contro la riforma Renzi. Non voglio discutere in merito a quest'ultima perché, per mancanza di tempo, non ho letto né il testo di riforma né le controproposte.
Ricordo solo i miei esami all'università, ai tempi dei tempi. I miei "e lode", compreso quello di laurea, me li sono guadagnati, come mi disse un professore della commissione di laurea, per la capacità di sostenere gli esami facendo riferimento anche altre materie, la mia cultura, perché trovavo un mio approccio personale alla materia. I miei studenti mi volevano bene, mi dicevano che mai pensavano che una lezione di letteratura tedesca potesse essere così interessante. Eppure quella è stata la mia unica soddisfazione, per anni: il riconoscimento dei miei studenti. Tanti che magari non parlavano neanche bene l'inglese (il tedesco, poi!!) mi sono passati leggiadramente davanti per vari punti e punticini che con la conoscenza e la capacità di insegnare nulla avevano a che vedere. E ho lasciato la scuola. Perché non è vero che tutti possono insegnare. O quanto meno, farlo bene.
In Italia c'è lavoro per tanti artigiani specializzati eppure io ho litigato anche con gente di comune conoscenza perché dire questo sembra voler significare un voler negare a tutti il diritto di avere una laurea. Io penso che negli anni si sia creata una specie di "terra di mezzo" di persone con un titolo di studio ma in effetti poco qualificate per incontrare la domanda di specialisti.
Io le mie accuse di liberista-reazionaria favorevole ai ricchi e fan di Renzi (io!!!!) me le sono già prese. Vediamo cosa succede con te
Auguri!

antonia | 10/05/2015 ore 13:21:13

 

Antonia, un po' ti rispondo con il Penultim'Ora di oggi, ripescato da cinque anni fa.

roberto alajmo | 10/05/2015 ore 09:48:06

 

Comunque, secondo me c'è una cosa da considerare. Genio dovrebbe essere chiamato solo chi, dotato di talento, poi vive la sua genialità e ci lavora sopra, la nutre, la espande, la rinnova. La genialità spesso è un tormento (vedasi Michelangelo, ad esempio) non un cuscino su cui ci si adagia. Se tieni gli occhi aperti, li rivolgi a tutto quello che ti sta intorno, tenti, riprovi, la genialità non ti abbandona. Forse, se ti fa paura, ti adagi. E la perdi

antonia | 09/05/2015 ore 15:24:08

 

Quindi il Genio è uno che cammina sul filo.

antonia | 09/05/2015 ore 15:19:28

 

Accordo fatto, allora:
disperazione più benessere uguale crisi di nervi.

roberto alajmo | 06/05/2015 ore 09:28:17

 

Su disperazione + benessere possiamo accordarci. In fondo è un po' la trasposizione dei bambini lasciati senza guida, senza limiti. Ne abbiamo già parlato in passato, ricordi?
Ma in questi giovani che spaccano io non vedo neanche quell'ombra di protesta sociale che c'era nei "vaneggianti" dei miei tempi e che citavo nel mio post. E quindi mi sembra una protesta inutile. Senza contenuto, senza indirizzo. Una crisi di nervi, più che altro. E le crisi di nervi fanno male solo a chi le ha.
Chi si riempie la bocca di frasi fatte, di concetti appresi a pappagallo e mai capiti, chi si attacca a vecchi schemi, vecchie ideologie oramai fallite da un pezzo, chi si mette da solo in un angolo a rimuginare, borbottare e poi sputare sentenze, chi si rifiuta di capire che ci può essere una realtà diversa e non accetta di aprire uno spiraglio per vedere cosa c'è al di là della persiana chiusa per difesa mi fa venire i nervi. Cerco di capirli ma li sento lontani. Forse sono io un'illusa incosciente ma tutte le proteste ed il puntare i piedi senza fare nessuna proposta non le reggo più.

antonia | 05/05/2015 ore 16:22:39

 

Antonia, vediamo se troviamo una sintesi: disperazione più benessere uguale?

roberto alajmo | 04/05/2015 ore 11:34:58

 

"Siamo arrivati, c'era un bordello, abbiamo spaccato un po' di roba. Perché? Perchè è la protesta, e alle proteste si fa bordello. È giusto così, noi dobbiamo far sentire la nostra voce. Se non lo capiscono con le buone, lo capiranno in altro modo. È stata una bella esperienza". Intervistato da TgCom24, parla un giovane partecipante al corteo contro l'Expo in cui ci sono stati violenti scontri tra polizia e tute nere. Poi precisa: "Io non ho spaccato niente, io guardavo, ma comunque è stata una bella esperienza"

antonia | 04/05/2015 ore 11:34:44

 

Sugli stronzetti che hanno fatto casino a Milano non siamo d'accordo, Roberto. Io non credo che le loro azioni derivino da disperazione. Ai miei tempi ricordo che all'interno della cosiddetta sinistra extraparlamentare (ma anche alla destra) c'era un manipolo di irriducibili, fondamentalmente con poche idee programmatiche in testa, che volevano far casino, menare giusto per scaricare un malessere, per dare una forma concreta a vaneggiamenti teorici totalmente avulsi da qualsiasi protesta sociale reale. Quelli di Milano mi pare che in testa non avessero neanche i vaneggiamenti teorici. Io non li giustifico per niente. Soprattutto perché sbagliano costantemente mira e non cambiano nulla in meglio, anzi. Non sono di sinistra.

antonia | 04/05/2015 ore 11:21:48

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME