Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore




il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

Anche questa volta non capisco minimamente la sua risposta. Cosa c’entra il discorso che io ho fatto con il video che lei mi propone ?! Cosa c’entra un video (chiaramente strumentale) di ventenni (non so lei ma se io penso a me stesso a vent’anni vedo solo un deficiente...anche se non frequentavo le discoteche e non mi drogavo), oltretutto evidentemente ubriachi ed impasticcati ? Vuole forse parlare di come certi ragazzi si autodistruggono ? Vuole forse parlare dell’immaturità, direi fisiologica, dei vent’anni ? Vuole forse parlare di una società senza futuro che promuove il vuoto assoluto ? Vuole forse parlare di che razza di gioventù può generare una simile società ? Poi, mi scusi, ma i genitori di questi fanciulli, magari tutti presi dalle loro carriere, dai soldi, dal loro egoismo, non dovrebbero indignare infinitamente di più ? Non pensa che ci sia stata una precisa e gravissima carenza educativa ? Trovo, infatti, sempre un po’ troppo facile osservare un degrado senza chiedersi però da dove nasca tale degrado. Se, comunque, vuole essere più chiaro...perché, sinceramente, proprio non capisco.

Antonio | 18/05/2016 ore 01:04:35

 

Io sono d'accordo con Roberto sul "contagio austriaco". Trump è lontano, al di là dell'oceano. L'Austria è a due passi. E se davvero vincesse il candidato presidente di estrema destra si scatenerebbe sicuro un "allora è possibile! Perché non da noi?". Non tenendo peraltro conto delle differenze culturali ed economiche fra i due paesi.
Il fatto che ci siano tanti truffaldini in Parlamento rispecchia, secondo me, tutto il danno che l'era Berlusconi ha fatto. Se ci pensiamo bene, prima i politici erano più seri ed onesti. Poi, piano piano, il ladro non ha dovuto più vergognarsi perché, in fondo, era stato furbo, perché almeno la vita se l'era goduta alla grande. E purtroppo tanta gente, in effetti, lo invidiava.
L' "intervista imbruttita" a cui ha rimandato Roberto fortunatamente non si riferisce ai giovani in generale, ma mi sa che non pochi di loro vivono così.
Per quanto riguarda l'uso smodato di alcool, io ho moltissimi amici inglesi e tedeschi che vanno giù pesante con birra e, meno, superalcoolici. Ma conservano una certa dialettica anche nello stato confusionale. Insomma, non è un farfugliare per poi sciogliersi in un liberatorio "la figaaaaa!!"

antonia | 17/05/2016 ore 11:55:44

 

Il paradosso delle mele.

Quando ero piccola e capitava di andare a mangiare a casa di qualche compagna di scuola, tornavo a casa raccontando di avere mangiato le ciliegie, o le fragole o l'ananas e mi chiedevo perché mai mia madre comprasse solo mele (non eravamo "indigenti"). Una volta glielo chiesi. Mi rispose: "Perché durano di più".
Il rilievo che nessuno di noi mangiasse mele eccetto lei non la convinse a cambiare idea sulla varietà di frutta da acquistare.

P.S: credo di avere scoperto la nutella da maggiorenne

Paola | 17/05/2016 ore 08:44:10

 

Posso rispondere così?
[LINK]

Roberto Alajmo | 17/05/2016 ore 06:31:40 | @

 

Caro Roberto,
no, proprio non ci intendiamo, cercherò quindi di chiarire meglio il mio pensiero. Prima di tutto il mio era un discorso in generale (lei, infatti, stava parlando di “contagio austriaco” ma io potrei anche citare, per esempio, Trump...), non mi riferivo quindi solamente alla realtà italiana che, del resto, non vive certo su un’isola separata da tutto il resto del mondo. Comunque, precisato questo, sì, io penso che ci siano delle gravissime colpe da parte dell’élite mondiale e, mi scusi, se il mondo non è amministrato dall’élite ma da chi mai, secondo lei, è amministrato ? Una élite, evidentemente, non all’altezza del compito ma, in ogni caso, élite. E questa élite, poi, in grandissima parte, non ha neanche un’origine elettiva, quindi non si può neanche scaricare facilmente la colpa sui “deficienti” che eleggono. Mi sembra, insomma, che lei voglia addossare ogni colpa ai “deficienti” mentre le colpe sono, in grandissima parte, da ricercare altrove, persino in quei “migliori” che, evidentemente, non sono stati capaci di svolgere adeguatamente il loro compito, perché anche solo una nuova idea potrebbe cambiare il mondo e se questi “migliori” non sono stati capaci di produrla allora hanno fallito la loro funzione. Secondo me faremmo quindi bene ad assumerci tutti le nostre colpe (magari piccole, perché siamo degli emeriti nessuno), invece di voler sempre vedere la colpa solo fuori da noi, negli altri “cattivi” e “deficienti”. Comunque, sicuramente, non giova proprio a nessuno questa contrapposizione fra “migliori” e “peggiori” fra “superiori” ed “inferiori”, ricorda Menenio Agrippa ?

Antonio | 17/05/2016 ore 00:21:06

 

Caro Antonio,
mi pare di capire che lei accusa l'élite di non aver saputo amministrare questo paese. Non sono d'accordo per il semplice motivo che io non credo affatto che questo paese sia stato amministrato dalla sua élite. Credo anzi che i migliori (se non vogliamo usare la parola élite) siano stati tenuti molto lontani dal governo. Solo in poche eccezioni troppo isolate (Cacciari a Venezia, per esempio) l'elettorato ha premiato i migliori, preferendo sempre amministratori che somigliassero alla mediocrità di chi li ha espressi. I sensi di colpa delle élite mi sembra che possano essere meglio utilizzati.

Roberto Alajmo | 16/05/2016 ore 06:47:32 | @

 

Contagio ? Ma il vero problema è che nessuno (ma proprio nessuno) fa mai una vera diagnosi. Mi sembra lapalissiano che se c’è un contagio c’è una malattia, bene, qual è esattamente ? Ci sono colpe, comportamenti, scelte profondamente errate, nel passato e nel presente, che l’hanno generata ? Lei sostiene che gli analgesici possono convivere con la diagnosi, bene, dov’è però la diagnosi spietata ? Saprebbe indicarmene una ? Come si può combattere una malattia se non si fa prima una corretta diagnosi ? A me sembra, piuttosto, nei fatti, che i “buoni”, quelli inorriditi dall’avanzare delle destre più becere, sappiano solo proporre di imbottirci di analgesici e basta, senza farsi troppe scomode e dolorose domande, e si vogliano pure gratificare credendo che il problema, la colpa, sia, sempre e solo, nella massa ottusa e volgare dei “deficienti” e, mai e poi mai, nelle menti “illuminate”(e in chi, magari, li vota, che si qualifica, magari, da solo, come “superiore”), a tutti i livelli, che avrebbero dovuto, invece, sapere gestire i problemi, i cambiamenti, e prevenire anche le ovvie, prevedibilissime (anche per un deficiente), reazioni della massa. Lei stigmatizza i “deficienti” ma la colpa, molto, molto più grande, secondo me, è invece quella di chi i “deficienti” non ha saputo, per troppo tempo, con saggezza e lungimiranza, governare e rassicurare ed ora urla pure inorridita. Insomma sempre la solita vecchia storia del fuscello e della trave nell’occhio.

Antonio | 16/05/2016 ore 06:25:20

 

Ricordi Antonia? L'anno scorso si parlava per l'Italia del rischio di un "contagio greco". Oggi di quel contagio non si parla più. Di certo molto più incombente mi pare il contagio austriaco.

Roberto Alajmo | 13/05/2016 ore 17:37:41 | @

 

Notizie dal fronte caldo

Il 22 Maggio in Austria ci sarà il ballottaggio per l'elezione del Presidente della Repubblica. Intanto il Cancelliere si è dimesso. Come è noto, uno dei due candidati alla Presidenza è Norbert Hofer, di estrema destra. Ha preso il 35% dei voti al primo turno. Gira armato ed il suo slogan è "Austriaci, la vostra patria ha bisogno di voi". Tutto un programma. L'altro candidato, che ha preso il 21,3% , indipendente sostenuto dai Verdi, è Alexander Van den Bellen, professore universitario in pensione.
Il Presidente della Repubblica qui è eletto direttamente dal popolo ed ha il potere di nominare il nuovo Cancelliere e di sostituire i singoli ministri e di sciogliere il governo. Cosa che Hofer ha già dichiarato di volere fare subito in caso di vittoria.
Sono contenta che il mio quartiere abbia votato in massa per Van den Bellen e che, in generale, a Vienna Hofer non abbia preso tantissimi voti. Ma tutto intorno sembra essere stato un plebiscito per lui.
Ieri ero sul tram, percorso lungo, quasi un'ora. Ed ho notato una certa insofferenza per i viennesi verso i vari turchi, neri, stranieri non occidentali che salivano alle fermate. Lo stesso vedo sempre di più nei quartieri più popolari. Una specie di brontolio sommesso.... vigliacchino. La percentuale di stranieri a Vienna è del 24,2%. La stampa probabilmente dà una mano a Hofer, ma ogni volta che succede qualcosa, uno stupro, una rissa, un accoltellamento, un furto, un omicidio, c'è sempre di mezzo uno straniero.
Il clima, quindi, oltre che metereologicamente orrendo da ieri, è teso

antonia | 13/05/2016 ore 12:36:03

 

In effetti queste signore sono molto spartane. Solitamente a casa loro si gela, dato che ritengono che il riscaldamento alto sia nocivo alla salute. Mangiano quasi esclusivamente cose bio, il che include anche la frutta più brutta del mondo e pane terribile che sarà anche salutare ma sa troppo di acido (ed infatti si chiama Sauerteigbrot, pane di pasta acida). La moderazione pallosa che esibiscono con i figli ha come contrappeso un certo fanatismo nei comportamenti.
Stranamente la fascia di età in cui più sovente riscontro questo tipo di atteggiamento è quella fra i 30 e i 35 anni. Cosa sarà successo alla loro infanzia alla fine degli anni '80?

antonia | 12/05/2016 ore 10:49:34

 

Conoscevo una ragazza che mi sembrava un po' così. Poi la vidi raccogliere un pezzo di carne caduto a terra e mangiarlo senza tante storie. Me ne innamorai come ci si innamora delle contraddizioni.

Roberto Alajmo | 12/05/2016 ore 00:30:33 | @

 

Vita viennese.
Ieri ero al supermercato e mi sono imbattuta più volte (il supermercato vicino casa è piccolino e fra clienti ci si incrocia piuttosto spesso) in una "tipica" mamma-trentenne-abbastanza benestante- abbastanza alternativa- con gli occhiali che incontravo anche abbastanza spesso a Monaco. Io penso che se avessi avuto una mamma così sarei cresciuta nevrastenica. Innanzitutto, parlano troppo e sempre con un tono calmo, monotono e un po' da maestrina. Era con una bambina che avrà avuto 4 anni e che spingeva il suo carrellino da spesa per bambini. Davanti ad ogni bancone o scaffale c'era, da parte della mamma, una specie di pistolotto, sempre con voce monotona. "Cosa preferisci per cena? Però ricorda che non devi mangiare troppo pane e comunque quello bio ed integrale. Ricordati anche che devi mangiare almeno due verdure e bla bla bla...." La bambina, con il suo impermeabilino rosa a pois, ascoltava con aria triste e dimessa, gli occhi bassi. Secondo me faceva finta di ascoltare e pensava ad altro. Ogni volta che prendeva qualcosa da uno scaffale, soddisfatta, arrivava puntuale un "Nein" seguito da un altro pistolotto monotono.
Ogni volta io mi innervosisco. Non per la bontà del messaggio, ma per il modo. Sterile.... di acciaio inox, direi. Una calma troppo ostentata, quasi artefatta. Ma si parla così coi figli? Santo cielo!

antonia | 11/05/2016 ore 11:05:58

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME