Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore




il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

Io Bersani l'ho votato. Come tantissimi altri italiani all'estero. Perché siamo abituati ad un altro genere di ragionamenti. Perché le urla non ci spaventano né affascinano. Perché non capiamo, come i nostri "connazionali momentanei" che gentilmente ci ospitano, perché l'Italia continui a credere ancora alle favole e continui a darsi la zappa sui piedi. Perché siamo abituati a sentire programmi che vanno da A a D passando per B e C, ma l'obbiettivo è D. E ci danniamo a vedere che invece nella nostra nazione di nascita i programmi vanno da A a A e un quarto. Se va bene.

Già prima delle elezioni avevo scritto, rispondendo a Lello, che Bersani giustamente aveva parlato di "un po' di lavoro", perché questa è la realtà delle cose allo stato attuale. Ma avevo anche ricordato, mi pare, che il prof. De Mauro aveva ribadito che il 50% degli italiani non è in grado di interpretare un testo scritto che non sia ultrasemplice. E quindi, in quella situazione, la serietà, l'onestà, la mancanza di cialtroneria o di appeal televisivo poco potevano fare.
Sono però d'accordo con chi dice che Renzi avrebbe forse potuto veicolare meglio le idee del PD. Perché se stai in un luogo affollato dove tutti gridano, se dici "scusate" e non alzi la voce non ti si sente.

antonia | 28/02/2013 ore 20:10:37

 

Bersani ha perso perché non è un vero leader, io non lo vorrei neppure come amministratore di condominio.
Non sa parlare, non finisce una frase,non fa paura a nessuno.

Lello | 28/02/2013 ore 16:08:33

 

Caro Rosario, ottimo ragionamento. Sottolineo solo una parte perchè mi pare il problema dei problemi, volendo invertire il circolo vizioso italiano degli ultimi anni: Chi ha cominciato prima? L'offerta a fornire la cacca o la domanda a ronzare come una mosca?

roberto alajmo | 28/02/2013 ore 15:46:47

 

Caro Roberto.
Mi fanno sorridere. Gli italiani. Santi, poeti, navigatori, c.t. E ora analisti. Siamo circondati da super esperti di scienze della comunicazione. E' pieno. Tutti con una leggendaria saccenza. Campioni di sarcasmo. Da Scanzi e Travaglio all'ultimo coglione in rete che scrive sgrammaticato. Sanno tutti che Bersani ha perso (o non vinto) perchè biascica, perchè ha i capelli unti, perchè fa solo la battuta del giaguaro, perchè non ha promesso l'imu nè 1000€ per tre anni, perchè non si è inventato nulla tipo una crociera in regalo, un cambio Shimano alle prime dieci telefonate, o che so io. Loro queste cose sì che le sanno. Tutti lo sapevamo. Ma ciò che non sanno è che anche Bersani lo sapeva. Che con due furberie in più e un po' di responsabilità in meno avrebbe ingannato un po' di persone e preso qualche punto percentuale in più. Il fatto è, cari Travaglio, Scanzi e analisti da strapazzo di fb e tw, che Bersani, semplicemente, non è così. Non è un furbetto comunicatore, non è glamour, non è comico, non rientra nei vostri canoni di "carisma", non è un buffone e non è Vanna Marchi, che in questo Paese andava molto forte. Per inciso, se alle prossime elezioni si presentasse Corona si attesterebbe su un buon 12/14%. Come primo tentativo, s'intende. Poi di più.
Bersani è un politico. Buono, molto buono. Nel senso della qualità. Perchè in questo paese dici "buono" e voi capite "fesso". Non ha mai promesso nulla che coscienziosamente non avrebbe potuto mantenere. E' persona per bene. Con la testa a posto e il cuore a sinistra. Ed è stato un ottimo presidente dell'Emilia Romagna e ministro nei governi Prodi. Non è un imbonitore. E in Italia, una persona per bene, magari un po' grigia, non può avere troppo successo. Gli italiani da sempre applaudono chi urla di più. Ha ragione il nano maledetto: gli italiani sono bambini di dodici anni che a scuola non stanno nemmeno nei primi banchi. Bersani è stato l'unico a trattarli da adulti. Questo è stato il suo vero e unico errore. Povero Bersani, crocifisso perchè hai stima degli italiani. Bisogna fare come certi autori tv, che trattano gli spettatori da cretini, così un punticino di share lo rosicchiano sempre. Chi ha cominciato prima? L'offerta a dare la cacca o la domanda a ronzare come le mosche? Non lo sapremo mai. Chissà se lo sanno Travaglio o Scanzi. Che da bravi damerini danno dello snob al Pd. Più che Montanelli mi ricordano il D'Annunzio di Fiume.
A proposito, Travaglio, che vede l'affermazione di Grillo e la debacle di Bersani come una sua felicissima vittoria, campione del "Che pirla che siete voi pd, io l'ho sempre detto!", insiste col sostenere la miopia tutta sovietica di Bersani nel tarpare le ali al giovane e accattivante Renzi che avrebbe impedito a B di ripresentarsi, a Monti di provarci e a Grillo di sfondare. I casi sono due. O Travaglio ha gravissime crisi di amnesia (chiamate un neurologo) o è stato nel Tibet senza internet e telefono tra novembre e dicembre. Marco, è ora che qualcuno ti informi. Pierluigi Bersani ha modificato, egli stesso, lo statuto del pd permettendo a Renzi di sfidarlo alle primarie. E il popolo del centrosinistra (la maggioranza di tre milioni e mezzo di persone in coda ai seggi!) ha scelto lui. E' la democrazia bellezza. A te non piaceva, ok, ma a noi sì. Se vuoi irridere qualcuno, allora, prenditela con noi.

Rosario Lisma | 28/02/2013 ore 14:41:07 | @

 

Io concordo con il Roberto-ospite. Non è che si vogliano criticare i grillini a priori, Lello, ma la situazione è difficile, è urgente avere delle PROPOSTE, non solo dinieghi. Io vorrei sapere chi propone il M5S come eventuale Ministro dell'Economia, chi andrà a parlare con la Merkel o con Barroso o con Obama e magari con il Presidente cinese, vorrei sapere se hanno intenzione davvero di smantellare privilegi ecc. ma da loro non sento nulla, parla solo Grillo.
Come dice Roberto-padrone di casa per alcuni è più gratificante sfasciare i mobili, anche in casa propria, direi, perché se l'Italia cappotta cappottano pure loro: mica stanno in Danimarca.

VAFFAQUALCOSA mi piace!

antonia | 28/02/2013 ore 13:20:20

 

@RA fai pure, mi sento onorata, cioè contenta. Non mi si sono ancora raddrizzati i pensieri. Spero che tu e Lello abbiate ragione.

Gilda | 28/02/2013 ore 13:17:07

 

E' davvero sconvolgente giudicare degli eletti che non hanno ancora messo piede in Parlamento.
E' davvero sconvolgente pensare che questi eletti siano tutte persone incensurate, alla loro prima esperienza politica di questo spessore.Tutti ragazzi in gamba, con lauree e master alle spalle.
Peccato che non abbiano vinto PD e PDL, saremmo stati più contenti di essere derubati del nostro futuro da chi ci ha privati di tutto.
Lo ripeto: io non ho paura di questa eccezionale novità voluta dalla maggior parte degli elettori, e sarò il primo a criticare Grillo ed i suoi quando commetteranno degli errori, ma criticarli a priori mi sembra diabolico.

Lello | 28/02/2013 ore 11:45:09

 

Caro Roberto, forse l'errore sta nel ragionare secondo i nostri criteri. Per noi è ovvio che la governabilità è un valore. Non assoluto, ma valore.
Per altri, magari, sfasciare i mobili a casa del nemico è più gratificante, anche in vista di probabili, prossime campagne elettorali.

roberto alajmo | 28/02/2013 ore 09:59:47

 

L'IMPLOSIONE DOPO IL BOOM...

Non credo che ci sia nessuno in grado di sminuire la vittoria del M5S in questa tornata elettorale. Ora, però, che il Parlamento è "aperto come una scatoletta", dentro hanno scoperto che ci sono pure loro. Pagati -pur poco, se fanno come in Sicilia, ma pagati- da noi, per fare i NOSTRI interessi. E loro che urlavano "siete circondati, arrendetevi!", sono adesso circondati dai tanto odiati "partiti tradizionali", il PD-SEL, il PDL-LEGA, MONTI. Come dimostrare di saper fare meglio degli altri? Non fare nulla sarebbe troppo facile, ma assolutamente contro gli interessi di tutti: loro, che dimostrerebbero di non servire a nulla, nemmeno di rinnovare alcunché in una direzione più simile alle loro intenzioni; e noi, che in un periodo incredibile come questo dovremmo sobbarcarci il peso di altre elezioni e che dovremmo pagare degli stipendi, alti a tutti gli altri e bassi a loro, ma sempre stipendi dati a vuoto, da NOI. Cui prodest? Io non voglio criticare nessuno, né mi accanisco -come fanno in molti- sulla presunta "incapacità" di tanti "sbarbatelli". Io sto in attesa che, una volta fatto il botto, dai vaffanculo si passi ai vaffacqualcosa. E' vero che i "vecchi" partiti non devono aspettarsi modalità ormai considerate da archiviare, come gli inciuci, i governissimi, gli scambi di favori, la spartizione delle poltrone, ecc.ecc. Ma è anche vero che, per ottenere un esito da tanti voti accumulati sul disagio della gente, ci si deve occupare dei disagi della gente. E, pur volendo costringere i due vecchi partiti, PD senza L e PDL con la L, ad andare a casa, bisogna farlo sapendo che alla prossima elezione NON CI SI PUO' PERMETTERE DI VOTARE CON LA STESSA INDEFINIBILE PORCATA che è la legge elettorale attuale. La cosa che rattrista è vedere di già una "base" del M5S iper-spaccata, e i rappresentanti eletti intenti a rilasciare dichiarazioni a circuito chiuso come le segreterie telefoniche che ripetono sempre le stesse frasi in attesa che il Guru e il suo Superguru mettano loro in bocca altre parole.
Cosa farei io, se fossi il M5S? Per quanto sembri che non c'entri nulla con le priorità del Paese e della gente disperata, prima di tornare alle urne dispiegherei il mio programma elettorale, dato che ho promesso di attuarlo e non solo di proclamarlo, e vedrei se il PD sia in grado di convergere su alcuni punti chiave e sulle priorità da affrontare prima di ritornare al voto, non prima di settembre. Legge elettorale, per approvarne una in grado di dare al Parlamento una maggiore aderenza con le proporzioni in scala del Paese rispetto alle sue rappresentanze in termini di partiti e movimenti. Insomma, una sorta di proporzionale rivista e più attuale. Ridurre all'osso i privilegi dei Parlamentari e i costi della Politica. Conflitto di interessi, per azzerare i privilegi dei berluscones presenti e futuri. Pensare a un qualche comune provvedimento d'emergenza sul lavoro, sulla Scuola, sulla sanità, sui Diritti civili. ... Insomma tutto quello che si può... per mettere all'angolino il PDL e la LEGA, evitando tentazioni di assi PD-PDL. Si sappia, inoltre, che un'eventuale votazione a breve termine non sta scritto da nessuna parte che la rivinca il M5S! Né tantomeno il PD! E' molto più probabile che, forte anche di un'ennesima incapacità nel cambiare le regole dei "vincitori" attuali, il PDL possa continuare a rimontare e rivincere, sempre col porcellum, stavolta per sempre, ossia almeno finché Silvio Berlusconi avrà l'energia di tenere in mano la situazione. Attendo risposte e, spero, smentite.

roberto buscetta | 28/02/2013 ore 09:49:45 | @

 

Gilda! Ora ti rubo una frase per un titolo...

roberto alajmo | 28/02/2013 ore 09:23:19

 

Penultima: se tu dai uno Xanax a me io poi do due Xanax a te. Tempi duri per i troppo buoni e tempi buoni per i troppo duri. La durezza media non è contemplata. Tutti sanno perfettamente che cosa devono fare gli altri, ma pochi si rimboccano le maniche. Porta pazienza, sto leggendo il tuo simpatico libro e mi vengono pensieri carosellati.

Gilda | 28/02/2013 ore 00:34:05

 

A me, cara Antonia, lascia di stucco anche quello degli italiani.

fara | 28/02/2013 ore 00:25:31

 

Napolitano non poteva fare altrimenti. Ieri sera mi è parso quasi commosso dell'accoglienza davvero affettuosa che gli hanno prestato il Presidente della Repubblica Gauck e quello del Land della Baviera. Sereno, lucidissimo., ha fatto bene ad annullare l'incontro. Per rispetto di tutti gli italiani che non sono clowns nè seguono i pagliacci.

Per quanto riguarda la Amanpour, considerata una delle migliori giornaliste USA, non potrò mai dimenticare quando, anni fa, continuò a parlare per un'ora di CECOSLOVACCHIA, quando la Cechia e la Slovacchia si erano già separate da una decina d'anni. Il livello culturale degli americani mi lascia spesso di stucco

antonia | 27/02/2013 ore 17:46:20

 

Aggiornamento: Napolitano non incontra il leader Spd perché aveva detto che dalle elezioni italiane erano emersi due clown come vincitori (cioé quello che io, l'arrogante, penso). Ma dico, guarda che ti tocca vedere: Napolitano che difende uno che gliene dice di tutti i colori.

Gianluca | 27/02/2013 ore 17:08:02

 

Mi è arrivata una richiesta di petizione via internet da una grillina che chiede a Grillo e Casaleggio di fare l'accordo con Bersani. Mi chiedo che autonomia abbiano i gruppi parlamentari dai loro guru. Poi ieri Grillo ha messo insieme due cose: il finanziamento del reddito di cittadinanza e l'onere delle pensioni e degli stipendi pagati dallo stato. Io già mi sento disoccupato in pectore, però con 1000 euro in tasca. Ma chi farà il mio lavoro? boh. Certo che da un periodo di crisi economica e sociale emergessero scelte assennate non lo speravo, ma un risultato di questo tipo....

Gianluca | 27/02/2013 ore 17:04:28

 

e se per papa scelgono il pedofilo americano? Non mi sorprenderebbe nemmeno questo. Altro che Xanax.

Csilla | 27/02/2013 ore 17:02:43

 

'un paese dove la follia è la speranza migliore'. Christiane Amanpour, corrispondente 'senior' della CNN sembra non comprendere quel che sta succedendo in questo paese.......e il problema non è certo suo
[LINK]

Mi fa sorridere il passaggio quando dice 'Italia, Grecia e posti simili.....' è un marchio quello dell'assurdo.....posti simili; non sembra una gratifica

Csilla | 27/02/2013 ore 17:01:04

 

Vedremo, vedremo...

roberto alajmo | 27/02/2013 ore 03:20:21

 

Penultima: ma sei sicuro di aver preso solo Xanax? Non sapevo che le benzodiazepine avessero un effetto allucinogeno. Ma comunque metterei volentieri la firma a questa tua rêverie. Sarebbe già molto.

Gilda | 26/02/2013 ore 23:51:52

 

L'alternanza: o psiconani o psicofarmaci.

mingo | 26/02/2013 ore 19:29:11

 

Nel caso Minzolini rifiutasse l'esilio da corrispondente a New York, la Rai sappia che al sacrificio sono pronto io.

roberto alajmo | 26/02/2013 ore 18:32:05

 

Io direi che non dobbiamo riportare tutto all'idiozia degli "altri" votanti (quelli che hanno votato diversamente da noi) o alla loro malafede o delinquenza.
Un esempio? Nel mio paese, poteri forti e arraffoni NON hanno votato Pdl.
Detto ciò mi pare si debba prendere atto che in questo Paese non esiste alcuna "coscienza di Sinistra"... Non esiste proprio la Sinistra.
Gli Italiani non ci vogliono.
L'Italia è e resterà una terra democristiana con tendenze destrorse.
Prendiamone atto.
E cambiamo emisfero.

Eliana | 26/02/2013 ore 17:33:01

 

di lotta e di governo. anch'io sono d'accordo a un grillo non solo parlante. devo riconoscere che stavolta su berlusconi avrei perso cifre importanti scommettendo.

giuseppe bianca | 26/02/2013 ore 17:12:31 | @

 

Può essere che troppa autocritica faccia male, ma se contunuiamo a sentirci nell'assolutamente giusto e a mettere fuori le colpe temo che non risolveremo un granché. Il fatto è che bisogna governare l'Italia con tutti i suoi cretini. Quelli originali e quelli con la cretineria indotta.

Gilda | 26/02/2013 ore 15:57:23

 

mi sorge il dubbio se chi vota B lo faccia per protesta, visto che non lo dichiara. Di fatto siamo passati dal celodurismo al vaffanculismo.

lina | 26/02/2013 ore 13:42:00

 

Una disamina severa e condivisibile, Gilda. Un solo dubbio: se questa propensione all'autocritica non sia parte stessa del fallimento. Vorrei vedere prima o poi un leader di sinistra andare in tv a dire serenamente, dopo una sconfitta: abbiamo perso perché i cretini erano troppi.

roberto alajmo | 26/02/2013 ore 12:34:23

 

Mi sono svegliata di colpo nel mezzo di un incubo: ero in un appartamento universitario a Padova. I NOCS stavano facendo una retata – operazione Dozier -. Guardavo attonita i miei compagni. Erano adulti oltre i cinquanta. Erano dirigenti del PD. Mi ero addormentata nel divano davanti a La 7, tra la stereotipata litania della Santanchè “ha vinto Berlusconi” e i dubbi sulla possibilità del PD di usufruire del premio di maggioranza.
Abito in uno dei pochi comuni vicentini governato dal centro-sinistra. Alle primarie c’era stato un plebiscito per Renzi. L’hanno votato i nostri figli, quelli cresciuti in quelle case dove persino gli arredi sono rossi. Nessuno li ha voluti vedere e ora hanno votato Grillo. Non intendo giudicare nessuno, sono troppo confusa. Solo segnalo l’arroganza della mia generazione di sinistrorsi che perché vestono in jeans si credono giovani e con il mondo in mano. Da bravi piccoli imprenditori hanno imparato le lingue straniere, ma non conoscono quella dei loro figli. E l’incubo continua.

Gilda | 26/02/2013 ore 12:02:16

 

Io direi che le proporzioni sono 30-60.

roberto alajmo | 26/02/2013 ore 11:21:48

 

i pazzi non sanno d'esserlo, e accusano gli altri d'essere pazzi. in questo momento c'è un 30% di italiani che dice all'altro 30% d'essere coglione.

lillo | 26/02/2013 ore 11:04:33 | @

 

Persino il voto utile è stato inutile.

roberto alajmo | 26/02/2013 ore 08:25:05

 

In fondo però è un calcolo semplice: fra delinquenti e deficienti, secondo voi non si arriva al 30 per cento del paese?

roberto alajmo | 26/02/2013 ore 08:20:34

 

grillo ha fatto il botto come lo fece a suo tempo bossi. io vorrei essere ottimista e sperare che nei prossimi mesi tolga il coperchio dalla pentola. in modo che entro fine 2013 (pronostico nuove elezioni entro otto mesi) si sia preparato il terreno per fare meglio. ma ne dubito. vedremo, vedremo.

lillo | 26/02/2013 ore 07:47:30 | @

 

Palla al centro e ripetiamo

fara | 26/02/2013 ore 07:42:29

 

penultimora:infatti il mio problema non sono le 5 stelle, me l'aspettavo, non credo che possano fare danno più di altri, e, ripeto, dietro questo voto ci sono tante motivazioni valide. Quello che mi spiazza, che non capisco e che mi sconforta è il voto a B.Perchè è stato rivotato?

rosita | 26/02/2013 ore 02:41:16

 

@RA - a ritroso. I grillini sono bravi ragazzi. Che Dio ce li conservi bravi, ma soprattutto ragazzi, che non diventino mai sudditi di un qualche sultano.

Nella saggistica è usuale avere una prefazione. Nessuno ti pubblica se non ce l'hai. E anche in quella strana ibrida realtà dei libri a cavallo tra la narrazione e la saggistica. In ogni caso e per ogni genere i soldi non li vedrai mai..

Xanax parola d'ordine:ne sono sprovvista. Proverò con l'alcol. Doppio perchè mi sento vecchia.

Gilda | 26/02/2013 ore 01:10:41

 

Lo Xanax e il Gaviscon. Vado in esilio.

Daniela | 25/02/2013 ore 21:09:18

 

lo Xanax aiuta? Mi fa orrore di dover rassegnarci ai psicofarmaci.Questo paese non ha speranza. Le ditte farmaceutiche si.

Csilla | 25/02/2013 ore 20:58:35

 

Certo, c'è e c'è stato di peggio. Ma ci sono momenti in cui non è il caso di scherzare. E mi sa che gli italiani, fra i rimborsi IMU promessi e le favole strillate, ancora non l'hanno capito. In fondo, un Paese ricco, civile viene fatto da ogni singolo cittadino. E con le teste che si lasciano abbindolare così si perpetua solo il caos già esistente. Vedremo i grillini alla prova. Un parlamento nazionale è ben diverso da un comune o una regione.
Quegli altri, innominabili, già li abbiamo visti alla prova ed il bis non era davvero necessario. Sperando che con ci sia un bis

antonia | 25/02/2013 ore 18:59:16

 

E hai fatto bene, Roberto. C'è davvero da mettere l'ancora qui

antonia | 25/02/2013 ore 18:54:21

 

ottima prefazione

lina | 25/02/2013 ore 18:19:58

 

(Ho preso lo Xanax, comunque. Siete avvertiti)

roberto alajmo | 25/02/2013 ore 17:54:43

 

Lillo io non so quali saranno i ministri scelti da Grillo in caso di vittoria elettorale, però so quali sono stati i Ministri degli ultimi anni( Fitto, Mastella, Bossi, ecc.) e so che più della metà sono indagati penalmente.
Io non ho paura dei nuovi, ho paura di essere governato ancora dai vecchi ladri.
Chi vuole continuare così voti PDL o PD, anche se ciò mi ricorda molto la " sindrome di Stoccolma"..

Lello | 25/02/2013 ore 08:27:23

 

Fara: d'altra parte, per uno che si affida totalmente ad un profeta certamente credere in un miracolo non è un problema. (Ma al di là della versione Crozza, avete mai ascoltato il video originale con tali profezie?)
Rimane comunque il mio rammaricato rispetto per tutti i giovani che si affidano a qs personaggi sperando in un futuro migliore. E se lo fanno, tante sono le considerazioni da fare a loro discolpa.

Gilda | 24/02/2013 ore 16:48:41

 

Barattati come? Non certo alla pompa! E' andato a succhiare la benzina dal serbatoio di una macchina?

antonia | 24/02/2013 ore 16:14:13

 

Ho sentito un Grillo entusiasta che con una forma di cacio e un salame, ricevuti in dono, aveva a sua volta barattato questi con un pieno di benzina.
Domanda :Quanti prosciutti e caci pensate che servano per avere un barile di greggio dal sultano del Barhein?

fara | 24/02/2013 ore 13:03:00

 


E comunque

Clicca e vaffanculo ....

No, grazie

gippe | 24/02/2013 ore 12:31:43

 

Concordo con Lillo e Rosita. Lello, Bersani ha detto bene: "un po' di lavoro". Onestamente. Perché lavoro per tutti non ce ne sarà. Piantiamola lì di credere agli asini che volano o agli elefanti blu. Le cose non si risolveranno presto. Occorre lavorare, forse fare altri sacrifici. Non è che abolendo l'Euro o il Parlamento o togliendo il monopolio dell'Enel di colpo l'Italia sarà il Paese di Bengodi. Anzi, più destabilizzazione = più caos = povertà e mancato sviluppo

antonia | 24/02/2013 ore 11:32:37

 

e sia! ammettiamo per ipotesi (assurda, direi un azzardo) che il M5S vinca le elezioni. ora, premesso che chi lo vota non ha la più pallida idea di chi sarebbe il presidente (ancora grillo non ha svelato il MISTERO) del consiglio dei ministri (cosetta non da poco, direi), questo grandissimo emerito sconosciuto dovrebbe, la prossima settimana, comporre il consiglio dei ministri e nominare (certamente tra le sue fila) il ministro dell'economia (chi?), il ministro della pubblica istruzione (chi?), il ministro dell'industria, dell'agricoltura, dell'interno, degli esteri e quant'altro. si, mi rendo conto che per un proselita sono cosucce, ma a me spaventa parecchio una cortina di ferro di questa portata. tu intanto votami, poi scelgo io chi mettere su quelle poltrone. infine, consideriamo, per assurdo, che fosse proprio grillo il presidente del consiglio dei ministri, quello (per chiarire) che avrà rapporti con la merkel, con putin, con obama..... dovrà cambiare repertorio: le barzellete che iniziano con "c'era un italiano, un tedesco e un americano" le scriverebbero il time ed il post.

lillo | 24/02/2013 ore 08:53:55 | @

 

È chi fa continue profezie chi sarà mai? Santo, guru, la persona che cambierà le sorti d'Italia?
[LINK]
Grillo ha la fiducia di tanti bravi ragazzi. Speriamo bene...

Gilda | 24/02/2013 ore 00:05:06 | @

 

Il guru è altra cosa rispetto a Grillo. Mi ha fatto impressione sentire Bersani dire: " se verremo eletti, dare un po' di lavoro ". Ma che cosa significa " un po' di lavoro " ??????

Lello | 23/02/2013 ore 23:13:08

 

tutte le opinioni vanno rispettate, ho detto in qualche post precdente che capisco l'indignazione che Grillo-Casaleggio hanno saputo interpretare e indirizzare. Io però non amo i guru, e penso che se si ha grande consenso dicendo :tutti sono uguali, la destra è come la sinistra, mandiamoli a casa, questo consenso deriva dal fatto che si è deciso di dire quello che la gente comune pensa e dice nei propri luoghi di aggregazione, bar, ufficio, ecc. Non ho grande ammirazione per gli altri però non è che si può paragonare Bersani pure con i suoi limiti agli altri che hanno governato.Grillo-Casaleggio sapranno governare, o in alternativa sapranno dialogare con altre forze politiche?può essere, mi farà piacere se sarà così ,finora però non hanno fatto che parlare nella direzione di distruggere i partiti mentre credo che se vogliamo una reale democrazia i partiti devono per forza esserci,liberi ovviamente dalla corruzione, dai personalismi,dai privilegi di ogni genere.

rosita | 23/02/2013 ore 22:25:03

 

Rispetto le idee di tutti, ma non condivido alcune cose.
Cercherò di essere oggettivo. I candidati domani saranno Berlusconi, Monti, Bersani Giannino, Ingroia, e Grillo.
I primi tre sono in politica da anni e penso che nessuno mi criticherà se dico che hanno fallito in pieno.
Giannino non mi sembra quel politico che cambierà l' Italia, così come Ingroia.
Resta Grillo, alle cui spalle ha Casaleggio. Altri alle spalle hanno avuto ( e hanno ) i casalesi, i mafiosi, ecc.
Grillo è il nuovo che avanza, la gente lo segue perché condivide le sue idee, perché dice " vaffanculo " ai ladri che ci hanno governato in questi 20 anni e che ci hanno reso ridicoli davanti al mondo intero.

Lello | 23/02/2013 ore 21:38:56

 

OK, gente nuova, gente onesta, ma mi chiedo: chi decide tutto? Casalegno (o come diavolo si chiama)?
I candidati che ho visto mi sembrano bravissime persone ma non credo che possano partecipare alla definizione della linea di condotta. Quindi mi preoccupa questo aspetto ma anche la mancanza di ogni idea pratica di cosa fare.

antonia | 23/02/2013 ore 21:22:36

 

"Parole guerriere dal suono nuovo e allo stesso tempo antichissimo, come comunità, onestà, partecipazione, solidarietà, sostenibilità si sono propagate come un’onda di tuono e sono arrivate ovunque annientando la vecchia politica."(ehm...parole effettivamente dal suono nuovo e antichissimo si sono propagate,come ad es."vaffanculo":) )

rosita | 23/02/2013 ore 20:24:51

 

Premettendo che quel che si vede in Italia non ha simili in Europa.....i danesi in questione (e stiamo parlando di gente che segue l'Italia per lavoro), allo stato attuale voterebbero Grillo. Perchè porta la novità. Perchè lui comunque è solo l'oratore del gruppo e in questo gruppo c'è tanta gente a cui le idee e la voglia di cambiare non mancano.

Csilla | 23/02/2013 ore 19:53:06

 

Grillo è un attore, comico, ha alle spalle un genio della comunicazione. Ha intercettato la protesta popolare, soprattutto certa protesta e certo scontento. I danesi non lo voterebbero mai perché al di là dei proclami da campagna elettorale non c'è nulla. Mi dispiace per quelli che scrivono qui e voteranno Grillo, ma mettere una nazione nelle mani di un Movimento simile sarebbe un suicidio dei peggiori. Democrazia liquida che viaggia in rete..... Il prof. De Mauro solo qualche giorno fa affermava di nuovo che il 50% degli italiani ha difficoltà a capire un testo scritto che non sia semplicissimo. Quanta gente in Italia possiede un computer e lo usa regolarmente e non solo in ufficio? Pensiamoci e vediamo se ci sarebbe una democrazia o una stra-oligarchia liquida. Uscire dall'Euro? Possiamo anche farlo, ma poi rimaniamo isolati in Europa con la nostra liretta? Ad affogare da soli senza neanche la possibilità di un salvagente? E con la mafia che non esiste? Con gli immigrati che ci tolgono il lavoro ed i cui figli nati in Italia non hanno diritto ad essere cittadini italiani?
Restituiscano pure lo stipendio, anche tutto. Gesto nobile, certo. Ma tutto il resto è solo un'eruzione, di fumo soprattutto

antonia | 23/02/2013 ore 18:26:43

 

[LINK]

fiorella | 23/02/2013 ore 17:54:47 | @

 

@lello. le offese e le promesse, sono state profferite anche da grillo. il quale ha snobbato tutti non concedendo interviste o partecipando a dibattiti (leggasi: non ha risposto a nessuna domanda, non si è confrontato con le idee degli altri, non ha ascoltato alcuna critica). eppure, qualche risposta avrebbe potuta darla, quantomeno a quelli (quelle) che sono stati cacciati dal (suo) movimento. ecco, già un paio cosucce nel suo programma non risultano essere scritte, eppure sono molto chiare. ma poi, dico, uscire dall'euro? tornare alla lira? bene, perchè no? ma se lo avesse proposto qualcun altro, gli avrebbero dato dell'idiota, ignorante di economia, di politica monetaria e di finanza pubblica. o no?

lillo | 23/02/2013 ore 15:54:35 | @

 

Caro Lillo, non siamo diversi soltanto per una vocale.
Noi italiani siamo abituati ad una politica fatta di promesse in campagna elettorale, di interviste, dibattiti televisivi, offese reciproche, tangenti, leggi ad personam, ecc.
Ecco, Grillo è il contrario di tutto questo. Non deve rispondere a nessuno, il suo programma è in rete. In Sicilia i "suoi " eletti restituiscono ogni mese il 70% dello stipendio, e questo è già un punto a loro favore.
Gli italiani sono stanchi di Berlusconi, Bersani, Fini, Casini, bordelli e tangenti.

Lello | 23/02/2013 ore 14:44:05

 

@csilla. se gli italiani gli stanno antipatici, grillo potrebbe ben farsi votare dai danesi, più eleganti, moderati, colpi e compìti. e tuttavia, io non credo proprio che i danesi voterebbero mai uno che si è rifiutato di rispondere a qualsivoglia domanda per tutta la campagna elettorale.

lillo | 23/02/2013 ore 14:25:39 | @

 

@Lillo, ho visto il comizio di Parma, li con Grillo c'era un giornalista danese. C'erano anche gli italiani, tanti, tantissimi, fuori dal recinto che si ammazzavano per avere 'la notizia'. In questo, pur trattandosi di una cosa strana, insolita come dici tu, do ragione a Grillo. Guardate lo stile dei giornalisti italiani. E' indice del giornalismo di oggi. All'assalto per la giornata. Tutto sommato cosa si porta in redazione ha un valore irrilevante.I giornalisti italiani sono come le mosche in Etiopia. Fastidiosi, dannosi. Rispetto all'eccezione.

Csilla | 22/02/2013 ore 20:28:35

 

grillo non consente l'ingresso della stampa italiana al suo ultimo comizio. in quale altro Paese è mai successa una cosa simile?

lillo | 22/02/2013 ore 18:20:48 | @

 

è vero però la folla nelle piazze non sempre è indice di buone notizie:), qui si deve distinguere, non è che si deve distruggere la politica ma un modo sbagliato e corrotto di fare politica. Altro è fare degli errori, altro è rappresentare un atteggiamento etico e umano non condivisibile e non per errore ma per forma mentis. I salotti bene da sempre sono attratti dale "rivoluzioni" per procura. Condivido l'indignazione che ha prodotto il fenomeno Grillo, ma non voterei uno che non sa distinguere la destra dalla sinistra.Anzi sapete che vi dico?che il discorso di Bersani a Palermo non mi è dispiaciuto per niente.

rosita | 22/02/2013 ore 15:50:55

 

Lunedì sera il risultato elettorale sarà sconvolgente. Berlusconi, Bersani, Monti, Ingroia, sono riusciti a riempire soltanto teatri, Grillo ha riempito intere piazze.

Lello | 22/02/2013 ore 13:38:56

 

Roberto, la borghesia di cui parli è un by-product della società, non credo si possa chiamare BORGHESIA.

Io vivo qui da + di 20 anni e da più di 15 ho diritto al voto. Bel diritto. Mi domando che ci faccio. Non so voi ma io mi sono stancata anche di sentir parlare di elezioni. Non solo. Mi prende da ridere appena sento ragionamenti in tema, in tv soprattutto. Si parla sempre delle stesse cose, fino all'ultimo si giostrano le carte. In questi 20 anni che io vivo qui la politica italiana presenta gli stessi sciacalli al potere. Tutti vecchi.(non è un riferimento per l'anzianità in sè, ho rispetto per un capo tribù bicentenario che per questi qui, almeno il capo tribù ha una saggezza interiore) Quando spunta fuori un nuovo politico è più vecchio dei vecchi che ci stanno già. La politica richiede una mente elastica, abbastanza scolarizzata, logica. Qui se qualcuno realmente avesse voluto cambiare qualcosa si sarebbe dovuto presentare sui palchi con un programma semplicissimo. Scuola, sanità e pulizia. Qui c'è solo da capire se il popolo italiano è composto da più 'crminali' o di gente onesta. Se mi candidassi la volta prossima? :) Come prima cosa cancellerei tutte le sigle....IMI, IRPEF, ANAS, AMA, ANA, CISL, UIL, CSI .... tutte ste cazzate che servono solo a togliere da noi e dare agli altri. Amici, conoscenti e cosi via.

Csilla | 22/02/2013 ore 12:39:32

 

Nervi saldi, amici miei.
E ricordarsi sempre che il meglio qualche volta è nemico del bene.

roberto alajmo | 22/02/2013 ore 10:13:59

 

Fanfaroni contro vigliacchi, millantatori contro rivoltatori professionali di immondizia. Bella roba tutti quanti

antonia | 22/02/2013 ore 09:23:20

 

oh no! il Mago Zurlì!? e mancano ancora tre giorni, chi sa quali altri numeri ci riserva il circo.

rosita | 21/02/2013 ore 21:12:34

 

Ma si può prendere sul serio un paese come l'Italia? [LINK]

roberto alajmo | 21/02/2013 ore 14:53:03

 

Bello! Prende subito, anche perché sembra personale, ma lo è solo nel senso che è un amico che ti confida qualcosa.

yorick | 20/02/2013 ore 09:08:56 | @

 

Grazie a tutti.
Ora ne pubblico un altro pezzetto.

roberto alajmo | 20/02/2013 ore 06:16:56

 

MI PIACE MOLTO!!! :)
Ci vediamo in libreria, Scrittore.
Augh :)

Eliana | 19/02/2013 ore 23:39:15

 

Sono contenta. :-)

fara | 19/02/2013 ore 22:17:23

 

Evviva evviva...

Donatella | 19/02/2013 ore 18:59:29

 

Dev'essere la vecchiaia...

roberto alajmo | 19/02/2013 ore 18:58:22

 

sono contenta che ci sia questo tuo nuovo libro...un po' lo aspettavo,preceduto da qualche foto d'infanzia e da qualche commento qui!

rosita | 19/02/2013 ore 18:25:07

 

Grazie, cara Antonia.
E grazie anche a te per le belle parole, IZCYXZmlUUo.

roberto alajmo | 19/02/2013 ore 17:22:54

 

[url= [LINK] viagra 25mg[/url] 494 [url=http://www.haileyelisabeth.com/]sildenafil[/url] 311637 [url=http://roundrockdirectory.com/]online car insurance[/url] 396304

IZCYXZmlUUo | 19/02/2013 ore 16:55:11 | @

 

Leggo solo ora la penultim'ora. Complimenti caro scrittore. Domani sarò proprio dalle parti della Libreria Italiana e lo ordinerò. Mi piace la copertina

antonia | 19/02/2013 ore 16:45:55

 

Trattenete l'entusiasmo, per favore...

roberto alajmo | 19/02/2013 ore 12:04:38

 

Chissà come avrebbe reagito Don Ciccio alla rivolta dei bambini.

gippe | 17/02/2013 ore 19:48:59

 

Gippe, dopo i dolorosi addii di Bertolo, Cetto e U-cane, non potevamo rinunciare anche a Garcia? Questo " fenomeno " è stato sempre titolare con tutti gli allenatori di questa fallimentare stagione.
Il nostro dt invece è perfetto per questa squadra: PER-INETTI !

Lello | 17/02/2013 ore 12:03:23

 


Da piccoli , a parte piazza pretoria , noi giocavamo 'au chianu' proprio dietro 'au sdireubatu' si ci arriva salendo dal vicolo sant'Antonio o dal vicolo san Matteo, vicono la chiesa dello stesso nome ai quaatro canti.

Nella stessa piazza c'era una pasticceria rinomata 'Francesco Conigliaro' e quando i tiri erano potenti la palla finiva regolarmente nel suo negozio.

E regolarmente Don Ciccio ci sequestrava il pallone e ce lo ridava soltanto se'i nostri curnuti ri patri' avrebbero avuto il coraggio di reclamarlo, e cosi' si sarebbe levato lo sfizio di tagliare, prima il pallone e poi la faccia dei padri coraggiosi.

Ci sono con google Earth, la piazza é piane di macchine e parcheggi, dove giocano adesso i bambini ?

Va bene, smetto, fra pochi minuti comincia la partita della risalita.

Foiiiiizzzaa Paleimmmmu

gippe | 16/02/2013 ore 18:00:46

 

Roberto grazie per avermi fatto ricordare che da piccolo il massimo della goduria era giocare a pallone all' interno del parcheggio dell' Assessorato Enti Locali di via Trinacria.
Io andavo a scuola proprio difronte, ed ero possibile giocare ( abusivamente ) dentro quel parcheggio soltanto la domenica, sia perché all' interno non vi erano macchine, sia perché gli uffici erano chiusi. Pensa che lo chiamavamo " S. Siro " !

Lello | 16/02/2013 ore 14:23:21

 

Io giocavo su una strada di Mondello, con una pendenza di circa il 30 per cento.

roberto alajmo | 16/02/2013 ore 14:01:56

 

Perché qualcuno sogni anche il loro futuro, le ragazzine mi sa dovranno aspettare ancora. Se non ora...tra un po'.

Paola | 16/02/2013 ore 13:32:26

 



.... e dimenticavo il 'frichicchio'

gippe | 16/02/2013 ore 12:51:40

 


"Hands" , nostalgia e dolcezza aspettando la suite.

Ma molti di voi hanno giocato 'al pallone' in piazza Pretoria ?

Bien à vous dal sole parigino

gippe | 16/02/2013 ore 10:25:59 | @

 

"con nostalgia, con dolcezza, con violenza". Mi è piaciuto il climax, Cip, che solitamente in me funziona al contrario.

lina | 15/02/2013 ore 13:09:46

 

Cosa manca in Italia:
-Pensare prima di parlare
- Umiltà
- Chiedere scusa
- Il convincimento che si è qualcuno anche senza mettersi in mostra
- Leggere
- Riflettere
- L'idea che il telefonino non deve essere consultato ogni 15 secondi
ecc ecc ecc

antonia | 15/02/2013 ore 10:25:02

 

Niente Tv, Pietro. Solo la forza degli argomenti.

roberto alajmo | 15/02/2013 ore 10:05:45

 

Ormai la TV serve poco. Basta il passaparola

fara | 15/02/2013 ore 07:51:37

 

Domanda. Il signore della paella ha convinto tutti senza apparizioni televisive? sì??
Allora siamo fortunati che non si sia candidato: con la TV avrebbe convinto anche gli altri due...

pietro | 15/02/2013 ore 07:08:54 | @

 

penultim'ora : è necessario fare l'esercizio per casa?. Sono preparata!

fara | 15/02/2013 ore 00:11:25

 

Gippe il tuo racconto è molto bello, ho immaginato il tuo viaggio passo dopo passo e ho colto la nostalgia di quei tempi passati.
Capitolo Palermo: sei pronto per la serie B?
Io, nel mio piccolo, ricordo i viaggi a Trapani con la Fiat regata di mio zio. Eravamo abbonati, si partiva alle 11 dallo stadio portandoci i panini con la "frocia" e la pizza della sera prima.

Lello | 14/02/2013 ore 18:24:22

 

Grazie Roberto, apprezzo il tuo apprezzamento.

Ma Lello e Lina non dicono niente ?

Bien à vous

gippe | 14/02/2013 ore 17:37:33

 

Bel pezzo, Gippe.

roberto alajmo | 14/02/2013 ore 11:16:47

 


Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro......
=================================

E' cosi che ogni anno, all'occasione di certi avvenimenti
particolari, tanti ricordi affiorano, con nostalgia, con dolcezza, con violenza.

Il primo di questi ricordi é legato alle elezioni politiche Italiane.

Anzi devo ringraziare (!) Mirko Tremaglia se dal 2001 questi ricordi tendono ad affievolirsi.

La sua legge (ricordata appunto come legge Tremaglia) permetteva agli Italiani residenti all'estero di potere votare anche per corrispondenza evitando appunto lunghi e fastidiosi viaggi.

E invece era cosi bello fare questi viaggi lunghi e fastidiosi.

E fra i tanti, ne ricordo uno in particolare, quello che precedeva le elezioni politiche del 7 maggio 1972.

Vivevo da poco in Francia ed era forse il mio primo viaggio 'a scopo elettorale'.
Avevo deciso di farlo con il massimo degli agi consentiti.

Palermo-Roma in treno con biglietto di seconda e posto prenotato e ... alla grande, Roma Palermo in prima sul Peloritano (il gioiello dell'epoca).

Viaggio che prevedeva una grande carica emotiva, dato che sul treno Parigi Roma si sarebbero ritrovati centinaia di italiani che, come me, bandiere rosse al vento, dall'Inghilterra, Germania , Francia , Belgio e Svizzera confluivano verso il sud per portare voti al PCI e a Berlinguer.

Non vorrei sbagliarmi ma era la sera del 2 di maggio 1972, che quel treno parti dalla gare de Lyon, Parigi, destinazione Roma Termini.

Che notte ... a ogni stazione una caldissima accoglienza.

Non dimentichero' mai quella di Bologna, Lucio Dalla su un palco addobbato alla meno peggio e caldo delle sue melodie.

E poi Roma, 3 maggio e il lusso del Peloritano, una mia piccola rivincita, arrivare a Palermo sul treno piu' prestigioso.

Era il 4 di maggio 1972.
===============================

stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
===============================

L'altro ricordo, appunto il 5 maggio 1972 e lo schianto di Montagna Longa

[LINK]

===============================

così percossa, attonita
la terra al nunzio sta.....

===============================

Bien à vous

gippe | 13/02/2013 ore 23:37:56 | @

 

Infatti.

fara | 13/02/2013 ore 01:28:06

 

Sì, Fara. L'opinione pubblica è molto severa, ma sempre con qualcun altro.

roberto alajmo | 13/02/2013 ore 00:53:30

 

PS
Una cosa che mi infastidisce è la facilità con cui si taccia di nazismo (cosa che è stata fatta con ratzinger) o di fascismo persone che essendo nate e cresciuti, bambini quindi, in piena epoca fascista o nazista e quindi abituati per necessità a partecipare alle adunate, feste, sfilate a crescere a pane e moschetto e a vedere nel duce un padre protettore.

E mi infastidisce pure dimenticare che i genitori di questi piccoli, non tutti eroi disposti al confino o alla fucilazione, se non indossavano la camicia nera o grigia e non si iscrivevano al partito perdevano il lavoro.

fara | 12/02/2013 ore 23:46:29

 

Bisognerebbe anche fare differenza sull'ironia fatta sulla vacanza del seggio (parlo in termini vaticani, mi adeguo) e il sarcasmo (spesso cattivo e fuori luogo) fatto sulla persona di Ratzinger. Personalmente (da non credente e non cattolica ovviamente)ho stimato, come capo di Stato, molto più Ratzinger che Wojtila, perfetto rappresentante, quest'ultimo, dell'assolutismo di destra.

fara | 12/02/2013 ore 23:32:35

 

E' vero: esercitare il sarcasmo su tutto rende tutto indifferente.

roberto alajmo | 12/02/2013 ore 19:05:53

 

Concordo con te, Roberto. La rinuncia di Ratzinger ha messo in secondo piano, finalmente, questa campagna elettorale proprio misera.
Non mi è piaciuto tanto il proliferare di foto e battute su FB. Non penso che dobbiamo necessariamente essere sarcastici, cattivi, irriverenti proprio su tutto

antonia | 12/02/2013 ore 11:27:38

 

Non si chiama Silvio

fara | 11/02/2013 ore 20:17:18

 

E il 26 il Papa ritira le dimissioni e spiega: "Sono stato frainteso".

yorick | 11/02/2013 ore 18:21:02 | @

 

le dimissioni del Papa credo che oscureranno qualunque trovata elettorale....e qualcuno si preoccupava di Sanremo che poteva togliere visibilità

rosita | 11/02/2013 ore 18:11:59

 

E Cammarata lo aveva nominato presidente dell'AMAT! Talento sprecato...

[LINK]

Dallautobus | 11/02/2013 ore 12:56:42 | @

 

la stessa minestra "riquariata". Anno dopo anno e sindaco dopo sindaco.
Gli italiani non cambiano. specie se hanno ottenuto" un posto (o un pasto) fisso

fara | 09/02/2013 ore 02:05:43

 

Non sei l'unico che me lo ha fatto notare, Lello.
E...

roberto alajmo | 08/02/2013 ore 22:04:42

 

Penultim'ora
Roberto devo dissentire: Palermo è piana di ragazzini tasci pettinati alla Balotelli o El Sharaavy.
Nei quartieri popolari trovarne tantissimi esemplari.

Lello | 08/02/2013 ore 16:24:49

 

In qualche modo hai ragione, Giuseppe. Ma questo non cambia che sia un giornale e come tale dia le notizie. Non parla in prima pagina, con foto, dei cani adottati dal proprietario, De Benedetti.
Il quale del resto non si candida alle elezioni.

roberto alajmo | 06/02/2013 ore 14:45:52

 

con il capo cosparso di cenere faccio sommessamente e rispettosamente notare che REPUBBLICA è al di la dei partiti, un partito in sè, come nelle aspirazioni del suo fondatore, un pò come la CGIL. Una cosa a parte, sui generis

giuseppe bianca | 06/02/2013 ore 12:15:25 | @

 

Se l'una cosa non esclude l'altra non sono imbecilli , sono "frarici" (fradici) come si diceva ai miei tempi di bambina di uno del gruppo che non giocava correttamente, che giocava sporco

fara | 05/02/2013 ore 23:12:33

 

L'una cosa non esclude l'altra.

RA | 05/02/2013 ore 06:40:45

 

E sì , lui c'è . In tutte le reti TV ad ogni ora del giorno. Li ha pagati, i giornalisti televisivi. o lo fanno "gratis" per manifesta imbecillità ?

fara | 05/02/2013 ore 02:45:38

 

impossible it's possible

fara | 05/02/2013 ore 00:01:05

 

In bocca al lupo, Antonia.

roberto alajmo | 04/02/2013 ore 16:23:23

 

Avrebbe guadagnato più consensi se avesse promesso di restituire tutti i soldi rubati in questi anni da lui e dal suo partito.
Non dico che ci saremmo arricchiti, ma una settimana in crociera ci scappava di sicuro!

Lello | 04/02/2013 ore 16:02:06

 

Mi sto buttando, ragazzi/e: scrivo! Tranquilli, l'incipit sarà molto diverso da quello della penultim'ora!!
Non so quanto durerà la gestazione.

antonia | 04/02/2013 ore 13:05:50

 

Penultim'ora divertentissimo.

Lello | 04/02/2013 ore 12:15:18

 

mi scuso, d'accordo niente nomi. solo silenzi di nostalgia!

giuseppe bianca | 04/02/2013 ore 10:52:37 | @

 

Niente nomi, per carità.

roberto alajmo | 03/02/2013 ore 13:31:21

 

nostalgia per d'arrigo che non era siciliano e per consolo che lo era. per bufalino e castelli.
ma dove sono finiti piazzese, rebulla, costa, fatevi vivi.
post. scriptum
però camilleri ogni tanto lo potrebbe scrivere un romanzo!

giuseppe bianca | 03/02/2013 ore 11:56:29 | @

 

Minchia, vero è!

fara | 03/02/2013 ore 10:34:41

 

Nel post "Incipit alla siciliana" sento odore di Ottavio Cappellani, sbaglio?

alessandro | 03/02/2013 ore 09:50:08 | @

 

Per la colonna sonora lo scacciapensieri è fondamentale.

roberto alajmo | 03/02/2013 ore 09:12:43

 

Sembra di sentire un marranzano di sottofondo.

yorick | 03/02/2013 ore 08:21:46

 

Infattamente!

Lello | 01/02/2013 ore 11:59:54

 

Ed esentassemente, nella maggior parte dei casi.

roberto alajmo | 01/02/2013 ore 11:44:45

 

Se rinasco voglio fare l' idraulico, solo solo perché verrei pagato immediatamente e profumatamente!

Lello | 01/02/2013 ore 10:07:43

 

Ah, guarda: io conosco un giardiniere più colto di molti dottori e filosofi.
Dubito molto che il futuro del mondo passi dalle università. Almeno da quelle che conosco io.

roberto alajmo | 01/02/2013 ore 09:04:43

 

Ieri ho ascoltato una notizia al tg che mi ha ricordato un Penultimo'ora di Roberto: " Università, giù iscritti e lauree ".Forse ci si sta rendendo conto che l' equazione laurea = lavoro non è più esatta, e che un bravo idraulico è molto più ricco ( e felice... ) di un bravo sociologo.

Lello | 01/02/2013 ore 08:48:36

 

Makkok, una specie di genio: [LINK]

roberto alajmo | 01/02/2013 ore 06:19:02

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME