Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie a te, grazie a Sandro Veronesi e grazie...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/11/2018 | 11:39:01:.

Contenta che Milano ti abbia accolto con...
.:Manuela | @:.
.:18/11/2018 | 23:16:42:.

Grazie, Fernando. Ne approfitto per segnalare...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:28/10/2018 | 18:35:46:.

Ciao Roberto,
primo di tutto dirti che...

.:Fernando | @:.
.:27/10/2018 | 14:29:59:.

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



REPERTORIO DEI PAZZI DELLA CITTA' DI PALERMO

il forum

INSERISCI COMMENTO
INDICE ARCHIVIO MESSAGGI

in effetti l'indignazione a larghe dosi è contagiosa e riverbera quel bisogno collettivo d'identità che tanti mali adduce. consiglierei una dose minima,dacci oggi la nostra quotidiana indignazione, più utile per non dimenticare!

giuseppe bianca | 30/06/2013 ore 13:10:00 | @

 

Ho riflettuto sulla vicenda Miccoli. Metto le mani avanti a scanso di equivoci: ciò che ha detto e fatto è gravissimo, forse imperdonabile. Tutto è successo a causa delle intercettazioni telefoniche.
Pensavo: se i miei amici, i miei colleghi, i miei parenti, ascoltassero di nascosto le mie conversazioni telefoniche, non avrei più amici, colleghi e parenti!
Può capitare di essere arrabbiati e di dire una cattiveria al telefono.

Lello | 30/06/2013 ore 12:20:55

 

Lo so che i pentimenti a scoppio ritardato sono stucchevoli e spesso posticci. Ma sono un problema fuorviante. Porte che è inutile sfondare, perché sono già sfondate.
In definitiva: l'alibi per non mirare al bersaglio grosso.

roberto alajmo | 29/06/2013 ore 10:31:57

 

@RA, tralasciare i singoli peccatori sarebbe anche un errore. Dico tralasciare tralasciare. Magari non li torturiamo. Strano è questo paese, l'indignazione dei singoli in alcuni casi è addirittura pilotata mentre in altri casi è totalmente repressa.
Certe situazioni andrebbero prevenute a monte, come hai detto tu( credo sia stato tu) in precedenza.....con la cultura. Ma siamo alle solite. I colpevoli si disperano solo una volta scoperti.Si disperano a morte. In più, vengono bastonati. Questa parte invece dipende solo dalla nostra cultura. Un limite dovrebbe esserci per tutto. Ma si sa, qui l'indignazione si ferma sempre e comunque al bastonare il prossimo per 'posta'.

Csilla | 29/06/2013 ore 09:58:44

 

Spero che il M5S riesca a distruggere tutto, li ho votati per questo.
A patto che dopo sappiano ricostruire,ma la cosa mi sembra difficile.
Il sistema però è da annientare.
Non dirmi che ti piace " questa " politica, col sistema Giacchetto e il governo bisessuale...

Lello | 29/06/2013 ore 09:49:34

 

non sono affatto convinto che il pentimento di miccoli, de gregorio e, da ultimo, lele mora (che rinnega persino il proprio nome e, da oggi, vuole essere chiamato gabriele o, addirittura, dario) abbiano valore.
mi appaiono (come dire?) un tantino in ritardo.
si sono pentiti solo dopo che si sono visti mancare il terreno sotto ai piedi, solo quando non avevano altra possibilità, solo quando lo sputtanamento era senza via di ritorno.
nessun valore: loro non sono pentiti, sono vigliacchi: abbandonano la nave che affonda, come topi, e vi sarebbero rimasti felicemente a bordo, se la crociera non si fosse interrotta.

lillo | 29/06/2013 ore 09:18:45 | @

 

Tanto non importa Lello. Loro, i 5 stelle distruggono. Distruggono e basta. Sempre che ci riescano

fara | 29/06/2013 ore 03:00:30

 

A sentire il numero dei partecipanti alle consultazioni virtuali del M5S , 30.000 mi è sembrato un numero ragionevole. E poi, dovresti saperlo Lello, cliccare su un sito non vuol dire automaticamente leggerne il contenuto. Comunque non è importante. La Idem si è dimessa. Un po' in ritardo ma si è dimessa.

fara | 28/06/2013 ore 00:13:16

 

30.000 mi sembrano pochini. Ormai internet è nelle case di quasi tutti gli italiani. Non credo affatto che la gente possa mettere sullo stesso piano la Idem e Berlusconi, anche perché molti non sanno neppure che la Idem era un ministro.
Vero è che siamo un popolo fesso, ma non fino a questo punto...

Lello | 26/06/2013 ore 09:40:54

 


Questa é bella, e con le debite distanze Marina come Marine ?

Guarda caso, antispam : FOTOGRAFIE

gippe | 26/06/2013 ore 07:50:39

 

Sarà spiegato benissimo, Lello, ma lo sapranno in 30.000 circa. Il resto degli italiani si informa tramite TV, giornali e FB. E l'impressione è quella

fara | 25/06/2013 ore 19:12:13

 

No, non credo. E sul blog di Grillo la faccenda è spiegata in maniera chiara e condivisibile.
[LINK]

Lello | 25/06/2013 ore 14:28:10

 

...e l'impressione comune è che fra evadere l'imu e far prostituire le minorenni non ci sia differenza.

roberto alajmo | 25/06/2013 ore 13:37:51

 

Hai visto? Berlu in prima pagina e Idem a casa per colpa della casa.

Lello | 25/06/2013 ore 13:18:57

 

@Penultim'ora
Bellissimo, lo sostengo da anni.

Lello | 25/06/2013 ore 09:33:19

 

Ci andrò sicuramente, sia per quello che hai scritto, sia perché sono un amante della pasticceria palermitana.

Lello | 24/06/2013 ore 18:54:11

 

A proposito di pastecceria Lello, ti consiglio la pasticceria Marsicano, via Ugo Solarino di fronte l'università.

Tu ci vai a nome mio e chiedi di Alessandro, mio cugino ; il vassoio di pasticcini é sempre a disposizione degli amici.

E per dirla tutta, il cugino fa parte di quei commercianti che non pagano ... puoi documentarti su FB.

Statti bene

gippe | 23/06/2013 ore 19:45:50

 

Che cosa hanno in comune la vicenda dei tafferugli in Brasile, nel corso della Confederation Cup, e l’esilarante scoperta che il Ciapi serviva da bancomat ai politici siciliani ?
In apparenza nulla. In realtà sono legate da un sottilissimo, quasi invisibile, punto di contatto, che rischia di scatenare in tempi brevi l’esasperazione di un conflitto sociale non più sostenibile. La ricchezza globale, sempre più mal divisa e concentrata in oligopoli d’interessi e di opportunità solo per pochi, comincia a mostrare effetti di scarseggiamento. Specie nella sua redistribuzione. In Brasile, non ci sono le strade, ma devono potenziare gli stadi, in Sicilia non abbiamo il lavoro, e con i soldi della formazione , dobbiamo pagare i privilegi ed i benefit di chi usa la rappresentanza per scopi personali, senza entrare meglio nel dettaglio.
P.S. Non possiamo certo dire che Miccoli abbia avuto a Palermo problemi di ambientamento. Almeno questo!

giuseppe bianca | 23/06/2013 ore 15:15:57 | @

 

@ Roberto
Sul fatto di pensare che " tanto sono tutti uguali ", confesso che lo penso. E mi viene in mente un tuo esempio riguardo i grillini eletti in Sicilia.Quando si è dentro la pasticceria più ricca del mondo, è difficile non avere la tentazione di allungare la mano sulla torta. Ecco io la vedo così: prima di varcare la soglia della pasticceria, sono tutti bravi, onesti, diversi dai soliti ladri. Ma appena sono dentro, sono tutti uguali.

Lello | 23/06/2013 ore 14:07:34

 

Il G.E.N. è sempre in prima pagina e anche su tutti i tg., è che ormai non fa più notizia, ci siamo abituati alle sue nefandezze.
La Idem invece è al debutto,la sua prossima evasione fiscale non ci stupirà più.
Gippe. " tu quoque ....."

Lello | 23/06/2013 ore 13:49:55

 


Tanto per dire la mia ....

Lello : non sono d'accordo
Yorick : sono d'accordo
Roberto : sono d'accordissimo
Ciambellina : dove sei ?

Buona domenica da Parigi grigia e buia

gippe | 23/06/2013 ore 13:24:16

 

Libero ognuno di trovare le antipatie che vuole, basta sapere se sono fondate su fatti o su istinti personali.
Anche la Idem, se pure ha evaso l'imu: com'è che in prima pagina c'è lei e non il Grande Evasore Nazionale, che ha infranto la legge mille volte di più? Non caschiamo nella trappola del "tanto sono tutti uguali". Distinguiamo.
Tanto più nei momenti difficili abbiamo il dovere di ragionare sulle cose e sulle persone.

roberto alajmo | 23/06/2013 ore 11:24:57

 

Sarà, però a me fa antipatia lo stesso.
Idem per la Idem, che ha evaso il fisco italiano per anni.
E' un governo così squallido. Hanno fatto finta di cambiare tutto ma non è cambiato niente.

Lello | 23/06/2013 ore 10:58:49

 

...che è cosa moooolto diversa. Stiamo attenti: la storia ci insegna che i pogrom razzisti cominciano con un sassolino lanciato da qualcuno con leggerezza.

roberto alajmo | 23/06/2013 ore 10:54:01

 

In realtà il ministro parlava di "garanzia di accesso per i migranti ai posti nella pubblica amministrazione". Cioè, immagino io, la possibilità di accedere ai concorsi, e come conforta Wikipedia a proposito di "affirmative actions", con la volontà di rimediare agli effetti della discriminazione. Più sotto incollo il link in cui si trova la dichiarazione in questione, insieme a quelli del Giornale e Libero che traducono la "garanzia di accesso" con "posto pubblico" o "posto garantito". Personalmente non ci trovo niente di strano. Se arriva un medico dal Senegal non lo voglio vedere in un campo pugliese a raccogliere pomodori. Così come non voglio sentire Razzi che dice - tra altre cose ben più offensive - "traffico vecoilare".

[LINK]

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1244651/Kyenge----Posto-pubblico-agli-immigrati---e-gli-italiani-restano-disoccupati--.html

http://www.ilgiornale.it/news/interni/quando-kyenge-prometteva-posto-fisso-agli-immigrati-918422.html

yorick | 22/06/2013 ore 18:35:37 | @

 

È quando l'ha detto? Hai un link?

RA | 22/06/2013 ore 17:49:08

 

Tipo di dare il posto fisso agli immigrati.

Lello | 22/06/2013 ore 16:05:31

 

Tipo?

roberto alajmo | 22/06/2013 ore 15:35:11

 

Non so a voi, ma a me il ministro Kyenge non piace affatto.
Non perché sia di colore, ma perché ha certe " sparate " fuori luogo.

Lello | 22/06/2013 ore 13:07:14

 

anche io sono contro il Muos,...E' una lotta contro l'approssimazione e l'indifferenza nei confronti della salute dei cittadini siciliani, e anche contro la convinzione Usa di essere i padroni del mondo. Quello che ho notato e mi rende perplessa nel movimento di protesta è un qualcosa che nonostante la giustezza delle argomentazioni la sospinge un po' sul piano del folklore. Ho notato da Santoro un tono scherzoso fuori luogo, ironia che non viene usata parlando di Tav o di Dal Molin. Ho sentito alcune mamme protestare affidando le loro ragioni alla Vergine Maria. E leggo nei siti del mov contro il Muos posizioni separatiste. Vedo in effetti un certo isolamento culturale, non so se è questo che intende dire Elena. Su Crocetta non so che dire, non so cioè se oltre al blocco (a cui gentilmente il "nostro" governo ha opposto ricorso)abbia altri mezzi da poter mettere in atto.

rosita | 21/06/2013 ore 19:30:51

 

Penso del Muos tutto il male possibile.
E penso pure che i manifestanti se la prendano (a ragione) anche con Crocetta perché finora, a parte i roboanti annunci di un imminimente blocco dei lavori, il Governatore non ha ancora fatto nulla di concreto per risolvere la questione.
Questa dei proclami fumosi che dietro non nascondono alcun arrosto, mi sembra la linea predominante dell'azione politica del Governatore... Ma questo è un altro discorso.

Eliana | 21/06/2013 ore 10:54:23

 

Ma vedi, Elena: questo è un piccolo sito personale, che non pretende di raddrizzare le gambe di tutti i tavoli.
Se qualcuno mi chiedesse di schierarmi perché lo ritiene utile, lo farei.
Ma non chiedermi di ripetere le cose che tutti sanno e condividono alle persone che già sanno e condividono.

roberto alajmo | 21/06/2013 ore 00:47:28

 

anche io sono con chi protesta però non capisco, prima, perchè i manifestanti se la prendono con Crocetta che alla fine è l'unico che ha provato a bloccare, poi ,quando si dice che queste cose sono scontate perchè nessuno vuole il radar sulla testa quindi non resta da dire niente, ma in questo modo chi protesta rimane isolato,se non ne parlano neanche quelli che sono d'accordo.

elena | 21/06/2013 ore 00:40:30

 

In effetti non c'è molto da dire sull'argomento muos. Nessuno vuole il radar sopra la testa, ma questo è scontato.

Lello | 20/06/2013 ore 20:26:08

 

Io sono con chi protesta. Non ne ho mai scritto perché non ho mai trovato uno spunto originale, rispetto a quel che ho letto altrove.

roberto alajmo | 20/06/2013 ore 15:49:34

 

ciao vorrei sapere da Roberto Alajmo e da chi frequenta questo blog, cosa pensate dell'argomento del Muos?

elena | 20/06/2013 ore 14:51:46

 

l'invasione degli ultraporci....
interessante definizione!
Roberto, ti faccio una confidenza: nnostante io non sia della costa occidentale, vado alla spiaggia di Mondello più spesso di te!
sabato, domenica e lunedì sarò lì, ad esempio, proprio all'ombelico del mondo!
te lo dico solo per farti invidia, naturalmente!
;-)

lillo | 19/06/2013 ore 19:16:01 | @

 

@Lello, io on sarei cosi d'accordo con la tua affermazione.

@ Penultim'ora.....scioccante realtà. L'assurdo che passa per normalità sembra non abbia limiti.

Cs | 19/06/2013 ore 17:37:02

 

Questo esaurito che " contamina " il blog sarà di certo straniero, però voglio dirgli: MA UNNAICHIFFARI ?????

Lello | 19/06/2013 ore 13:42:40

 

E' l'invasione degli ultraporci.

roberto alajmo | 19/06/2013 ore 13:19:31

 

Scusate ma che sta succedendo qui? ....Qualcuno si è perso o sono io a non capire?

Cs | 19/06/2013 ore 11:18:13

 

[LINK]

un grande spot per il comitato di sorveglianza sui fondi Ue a Palermo di questi giorni.

giuseppe bianca | 19/06/2013 ore 09:04:38 | @

 

Prestigiacomo Lombardi unite nella lotta

Gianluca | 18/06/2013 ore 22:51:07

 

Da quel che capisco ci sono cascati tutti.

roberto alajmo | 18/06/2013 ore 17:16:41

 

Penultim'ora. Niente da fare: i perditempo non si astengono.
Ma non è previsto alcun reato per queste maialate?

ANTISPAM: CAPEZZALE.

Gilda | 18/06/2013 ore 12:37:58

 

AAA cercasi giovani e frizzanti idee governative salva-Italia. Astenersi perditempo che poi arriva Seneca.

Gilda | 18/06/2013 ore 00:51:14

 

Decreto del fare? Decreto del dire, direi.

fara | 17/06/2013 ore 23:32:17

 

il decreto del fare, che è come dire che allora gli altri decreti erano per perdere tempo. Ogni giorno ci viene detto:bisogna rilanciare l'economia, bisogna creare lavoro(chiaramente soprattutto per i giovani ), e altre cose ovvie, ma se potessi averli davanti gli direi:ma che stiamo scherzando?voi siete là, voi state al governo, perchè non fate queste cose?e se come pare chiaro non sapete da dove cominciare, risparmiateci almeno la provocazione dell"impersonale" "si deve" "bisogna" ecc.!

rosita | 17/06/2013 ore 22:34:36

 

Ciao Fabio,grazie dell'interesse in questo arltocio e oneVintage.Di argomenti e tematiche interessanti per il blog ce ne sono naturalmente moltissime inesplorate ed in attesa di spazi di pubblicazione!Le scelte sugli investimenti competono ad Html.it e sono spesso legate a fattori commerciali ed economici che vanno oltre la parte strettamente tecnica' o emozionale di una iniziativa editoriale.Al momento non sono stati richiesti ulteriori articoli per questo blog, ma se la direzione cambiere0 idea certamente lo vedrete su queste pagine!

sUBbwoARn | 17/06/2013 ore 21:00:45 | @

 

"il decreto del fare"....
caro Roberto, ha ragione tuo nonno: se arriva Seneca dice "cacca"

lillo | 17/06/2013 ore 19:07:50 | @

 

adorava visitar :D je1 esitve no Porto, uma vez <.<, mas ne3o sabia da existeancia. Acho que devia haver mais espae7os como esse. Adoro as fotos, qual e9 a me1quina que usam? *** vou seguir o blog.

WEMSQMGltdNrBPbCN | 17/06/2013 ore 18:43:21 | @

 

N.B.i " vip del Charleston " erano un caleidoscopio di snob e tasci arricchiti.

Lello | 17/06/2013 ore 17:23:18

 

Ciò che dici non mi sorprende affatto, Roberto.
Ieri sono andato a Mondello per un bagno.Erano almeno 10 anni che non mi avventuravo in questa impresa. Anche perché abito a Isola estate e inverno. Ho impiegato 45 minuti per arrivare da casa mia alla ex "Sirenetta" e altri 45 minuti per trovare un posto. Arrivati in spiaggia ( difronte l' hotel Palace ), non c'era posto neppure a pagarlo ( 22 euro a coppia !! ) e mi sono accontentato di mezzo metro di spiaggia a pochi centimetri dal mare. Accanto avevo la classica famiglia palermitana ( pasta al forno, tatuaggi, voce alta, ecc.) alle mie spalle c'erano i vip del Charleston ( costumi firmati, cocktail, erre moscia, ecc,. ). Insomma ero circondato .Il momento più bello della giornata è stato quando mia moglie ha detto: " ok, sento troppo caldo, andiamo ".
In macchina pensavo: faccio bene io a mettere 15 euro di gpl e scappare a San Vito! La spiaggia di San Vito è democratica: i miei 10 euro di lettino e ombrellone sono uguali ai 10 euro del principe Carlo.

Lello | 17/06/2013 ore 17:11:52

 

Io abito a Mondello e da due anni non riesco a fare il bagno a Mondello. Dico solo questo.

roberto alajmo | 17/06/2013 ore 16:46:20

 

Andare a mare la domenica a Palermo è davvero pesante. Traffico, mancanza di posteggi, tasci, snob: volete altro?
Da Mondello a Isola delle Femmine è la stessa storia. Meglio prendere la macchina e " scappare " dalla città di almeno 100 km.

Lello | 17/06/2013 ore 16:08:51

 

ma cari tutti, i saggi servono: 1) a far campare il "governissimo"giustificandone l'esistenza e la durata con le illusioni del cambiamento e delle novità riformatrici; 2)in modo più sottile e subdolo, a radicare nella coscienza collettiva l'idea (la suggestione) che il modello socio-politico più giusto ed efficiente è quello gerarchico piramidale ("sinarchico")di un governo dall'alto, piuttosto che quello democratico-partecipativo previsto dalla costituzione vigente.

roberto | 16/06/2013 ore 18:06:28 | @

 

Si dice pure in famiglia mia, Roberto..

Daniela | 16/06/2013 ore 17:37:31

 

La prima cosa che fa un nuovo governo è alzare l'età della pensione. Il risultato è che gli ottantenni saranno costretti a lavorare e i trentenni disoccupati dovranno stare a casa con i genitori ottantenni a giocare alla playstation. Una volta nel pubblico c'era un cambio generazionale grazie ai pensionamenti e ai concorsi, oggi ci sono concorsi per 1 ( UNO ) posto, per giunta già assegnato al raccomandato di ferro. Siamo messi male, molto male.

Lello | 16/06/2013 ore 11:02:17

 

la mia generazione alla pensione cambierà pure nome, se mai risucirà ad intravederla!

giuseppe bianca | 15/06/2013 ore 19:20:38 | @

 

@Giuseppe
Non solo giornalista e politico: anche la mia generazione non andrà mai in pensione, ma non per scelta purtroppo!

Lello | 15/06/2013 ore 11:24:37

 

Divagazione mattutina
:Un politico ed un giornalista hanno in comune una cosa, non vanno mai in pensione. Anche senza sedia o senza scrivania qualcosa s'inventano. E la differenza? La memoria. Il politico, per mestiere deve avere buona memoria. Girando sotto casa, a volte senza speranza alla ricerca di un parcheggio, o nel bel mezzo di un'urgente commissione di cui mia moglie mi da piena delega ed autonomia, "però ti devi sbrigare", mi capita spesso di incrociare un cronista dai pantaloni colorati e dal solido mestiere, ed un ex , ma ex di assai, assessore regionale. Punto il primo ogni volta con argomenti diversi ed ho la sensazione che sia sempre la prima volta che io mi manifesti a lui. Cerco di evitare il secondo che puntualmente mi ricorda quell'unica volte in cui salimmo in ascensore in via Leopardi per una camurria di oltre vent'anni fa. La memoria dunque è il discriminante.

Ah, quasi dimenticavo dalle mie parti si aggira anche un direttore ormai in pensione di gloriosa testata televisiva nazionale . Ma lui più onestamente fa finta di non riconoscermi.

giuseppe bianca | 15/06/2013 ore 10:07:23 | @

 

Grazie, Daniela.

roberto alajmo | 15/06/2013 ore 07:45:04

 

Nel silenzio della notte mi leggo qualche penultim'ora che mi era sfuggita. Ma quanto scrivi bene, scrittore?

Daniela | 15/06/2013 ore 03:18:27

 

Nel film dei Blues Brothers Belushi aveva visto "la luce", Fico ha visto "il Grillo". Penoso, visto anch'io (lui, non Grillo)

antonia | 14/06/2013 ore 17:10:43

 

un extraterrestre? Io l'ho incontrato ieri: Fico a 8 a 1/2

fara | 14/06/2013 ore 11:25:20

 

Il PDL ha basato tutta la sua campagna elettorale sull'abolizione dell' IMU prima casa e, addirittura, sulla restituzione dell' IMU 2012. Ieri invece B. e servi hanno votato per la permanenza dell' IMU. Siamo alla follia pura. Ma dopo un 17 a 0 è tutto possibile...

Lello | 14/06/2013 ore 09:54:45

 

cominciamo da qui: rimettiamo in discussione l'imu per la prima casa e provvediamo ad alzare l'aliquota iva. questo risolleverà le finanze del paese.

lillo | 14/06/2013 ore 08:21:17 | @

 

Lutto per Antonio. Mi associo al rispetto silenzioso.

Gilda | 12/06/2013 ore 20:14:04

 

E' vero, Csilla. Rispettiamo il dolore silenzioso di Antonio.

roberto alajmo | 12/06/2013 ore 17:56:41

 

O.T.

Probabilmente la notizia è già arrivata qui, ora non vado indietro per controllare se è realmente arrivata.
Un nostro amico, frequentatore di questo forum, Antonio Carollo ha perso il suo figlio Dante. Posso solo immaginare il suo dolore. Perdere un figlio deve essere una delle cose più strazianti che esista.
Il mio pensiero va da te, Antonio.

Csilla | 12/06/2013 ore 15:33:01

 

In effetti, c'è sempre la possibilità di imbattersi in un extraterrestre. In quel caso, però, penso di farmi bastare la camera del telefonino.

roberto alajmo | 12/06/2013 ore 13:46:06

 

fotografia: dipende, in genere anche io penso che fotografare ,o peggio, girare filmati, ci priva di vivere realmente quegli attimi per vari motivi. La situazione del video "annunciato e programmato" non risulta mai quello che sarebbe stata senza il video stesso; la foto è un atto "in più" che razionalizza, crea distanza e impedisce di essere pienamente nelle cose. Questo però per situazioni più personali, o per panorami, perchè con tutto il rispetto fatta eccezione per foto scattate da persone molto creativa, alla fine i tramonti si somigliano tutti e oggi anche un bambino può fare ottime foto. Però,se c'è una situazione diversa, qualcsa che a guardarla ti colpisce in un modo strano, tu senti che devi catturarla, e che vale la pena di viverla un po' meno perchè questa tua rinuncia la salverà per sempre.

rosita | 12/06/2013 ore 12:37:38

 

A pensarci bene, sorge un dubbio: siamo sicuri che Berlusconi ha perso? Vuoi vedere che ha fatto saltare un "L" ed è diventato il capo del PD? In effetti ci sono tanti indizi per pensarlo.

Lello | 12/06/2013 ore 09:29:34

 

Berlusconi li ha sdoganati per cancellarli. ci sono voluti vent'anni, ma con Alemanno, cade l'ultimo nipotino di Almirante. Rimane il problema di Gasparri, ma si confida in una soluzione rapida. da camerati a camerieri. ora manco questo.

giuseppe bianca | 11/06/2013 ore 09:04:06 | @

 

In effetti, Gilda, ci sono occasioni in cui io sono felice di sbagliarmi.

roberto alajmo | 11/06/2013 ore 08:58:33

 

magari adesso potremo respirare un poco d'aria nuova: in generale, mi piace l'idea del pdl all'opposizione.
tuttavia, confesso che quando ho realizzato che adesso governa la sinistra, ho immediatamente pensato che adesso aumenteranno le tasse, con conseguente ulteriore arretramento dell'economia generale.
spero di sbagliarmi, e di essere vittima del solito, becero, pregiudizio.

lillo | 11/06/2013 ore 07:33:42 | @

 

Lello ... Ma sei contento? Davvero? Anch'io.
Roberto, chi vuol esser lieto sia: di doman non c'è certezza.
Io lieto, tu lieti? Domani, raggiunto il numero di vittorie utile per perdere slieterò. A testa alta e ... petto in fuori, però.

Gilda | 11/06/2013 ore 00:19:45

 

Che vi avevo detto? [LINK]
Ci vogliono molte vittorie per costruire una vera sconfitta.

roberto alajmo | 10/06/2013 ore 19:11:21

 

Per il PDL.....

[LINK]

Ahhahahahahah

Lello | 10/06/2013 ore 18:41:19

 

Si vede che non Bersani non è più il segretario: il PD ha vinto in tutti i Comuni italiani!

Lello | 10/06/2013 ore 18:34:31

 

Roberto, non essere ostico.E' ovvio quel che dici. Tu dici la tua noi la nostra. E' giusto che sia cosi.In questo ambiente ancora non ci sono imposizioni. Quando ci saranno non sarà più lo stesso posto, sarà senz'altro un luogo senza di me.:)

@Penultim'ora; vale anche per la semplice comunicazione tra 2 persone.Probabilmente la mancata risposta, l'evadere risulta più semplice della naturalissima cortesia umana. Quella cortesia che deriva della correttezza/coerenza che sembra sia in via d'estinzione in questo mondo bastardo. Io, di carattere, le risposte le ottengo. A costo di sgrullare l'abbigliamento 'pettorale' di chiunque....o a parole ben mirate.

Csilla | 10/06/2013 ore 12:14:49

 

La guerra lampo di Giuseppe Rizzo l'avevo letto prima ancora che tu lo consigliassi. L'incipit è irresistibile. Ora, su tuo consiglio, ho preso "Un uomo molto cattivo". La copertina è di quelle che piacciono a mia figlia. La cosa mi preoccupa non poco

fara | 10/06/2013 ore 11:56:06

 

al paul getty museum c'era una mostra fotografica. a vederle, alcune foto, si potevano percepire gli odori, i rumori, la temperatura che c'era quando sono state scattate. a vederle, alcune foto, ti facevano il cuore grande grande.... e altre piccolo piccolo. ho pianto davanti ad uno scatto fatto in vietnam a due bambinetti incatenati ad un letto. non lo dimenticherò mai. chi ce la fa, con una foto scrive un libro.

lillo | 10/06/2013 ore 11:48:11 | @

 

Mi pare uno di quei casi in cui ogni testa è tribunale. Quel che vale per me non necessariamente vale per tutti.

roberto alajmo | 09/06/2013 ore 19:35:50

 

Nemmeno io sono d'accordissimo. Ogni foto è un 'punto di vista', spesso quel che vedo io non vedono gli altri. Catturare momenti e cose è bellissimo. Sapeste (?...potrebbe zoppicare la grammatica)quante volte mi hanno chiesto cose del tipo 'questo dov'è?'.....anche se ad esempio eravamo ai piedi del Colosseo. Monumento conosciuto da tutti ma gli occhi di ognuno vede quel che vuole. Roberto....scattare non vuol dire non vedere, anzi. Vedi e scatti...o se proprio ti risulta strano, scatti e poi osservi e rifletti :) Se potessi lincherei una mia foto di sabato mattina. L'immagine in primis mi ha fatto ridere. Poi la foto. Poi il disprezzo dentro di me....e le risate seguenti.

Csilla | 09/06/2013 ore 19:23:54

 

Non sono molto d'accordo con voi. Amo la fotografia, amo fotografare. E poi ci sono foto e foto. Ci sono le foto-souvenir e le foto che tu scatti dal tuo personalissimo punto di vista e che possono esprimere ciò che tu hai provato osservando, guardando un luogo, una cosa.
Puoi fotografare un lago con le montagne attorno come fosse una cartolina o puoi concentrarti sui riflessi delle cose sul lago, che è la cosa che ha colpito la tua sensibilità, la tua fantasia

antonia | 09/06/2013 ore 12:04:15

 

Fotografia e psicologia, tema molto interessante. Anche io sono uno di quelli che non ama fare fotografie. Mi sembra di intrappolare un frammento di vita rendendolo banale.
Sarà per questo che mi sono rifiutato di avere i telefoni di ultima generazione, quelli che fanno foto e filmini.

Lello | 09/06/2013 ore 10:39:47

 

Beata

roberto alajmo | 09/06/2013 ore 07:14:17

 

Io non ho mai fotografato i delfini. Troppo impegnata a guardarli.

Paola | 09/06/2013 ore 00:11:27

 

niente foto oggi pomeriggio allora?Dovrò interrogarti fra qualche anno...

Adriana | 08/06/2013 ore 13:04:32

 

RA: in bocca al lupo e lunga vita ai coraggiosi che rimangono.

Gilda | 08/06/2013 ore 10:03:16

 

Per gli amici di Palermo: alle 18 presento "Almanacco siciliano delle morti presunte" a Una Marina di Libri.
Assieme a me ci sarà Sandro Volpe.

roberto alajmo | 08/06/2013 ore 09:08:54

 

Diciamo pure la verità: Cucchi era un tossico (un reietto quindi) , per di più proveniente da arresto. Non c'era bisogno di particolari attenzioni per luii .
Tutti sappiamo che la giustizia ha due pesi. Lui apparteneva al peso sbagliato e non aveva nessun Ghedini a difenderlo

fara | 07/06/2013 ore 23:17:14

 

[LINK]

Gilda | 07/06/2013 ore 09:19:18

 

Ho letto da qualche parte che insomma i medici sono stati condannati perché è stato una specie di suicidio assistito.

roberto alajmo | 07/06/2013 ore 08:06:50

 

la sentenza emessa nel processo cucchi mi indigna. vorrei proprio poter leggere tutti gli atti di causa, per capire cosa diavolo è successo.
mi turba, pure, che non ci sia stata una serie di prese di posizioni, o almeno di autorevoli commenti, da parte delle menti più eccelse del nostro scalmanato paese....

lillo | 07/06/2013 ore 07:50:24 | @

 

Allora sei viva ?

Comunque la storia della mano e della guancia non mi pare tanto cattolica, anzi é molto tendenziosa.

Venite .... adoremus .....

Antispam : Capezzale
Sempre piu' tendenzioso.

gippe | 06/06/2013 ore 23:04:22 | @

 

Appunto, perché sprecare il tuo tempo con me?Non ne vale la pena.
Sorrido? Si spesso. Soprattutto quando vedo un cretino che vuole passare per un furbo simpatico.

Lello | 06/06/2013 ore 22:51:12

 

arrivò.
lello, se avessi letto tutti i tuoi messaggi, avrei sprecato un sacco di tempo.
sorridi, ogni tanto?

lillo | 06/06/2013 ore 20:58:16 | @

 

Moscerì: e io schiuderò la mia mano per cercar la tua guancia...ovunque tu voglia.
Di solito non parlo di politica e siccome ho poche opinioni ma salde taccio per non ripetermi e per non annoiare nessuno.

lina | 06/06/2013 ore 20:45:09

 

Lillo, se avessi letto i miei interventi non avresti mai potuto scrivere che io ho votato per il PD. Ho massacrato Bersani in tutti i modi, svegliati!

Lello | 06/06/2013 ore 18:25:20

 

Roberto, non sarebbe stata una cattiva idea

antonia | 06/06/2013 ore 16:05:22

 

Grazie Gery. Era una persona particolare. Certe volte mi sorprendo a pensare che sarebbe stato un buon sindaco, per Palermo.

roberto alajmo | 06/06/2013 ore 15:35:03

 

Leggo solo ora il tuo ricordo di Ferruccio Barbera. Lo controfirmo seppur con grande ritardo.

Gery Palazzotto | 06/06/2013 ore 11:39:23 | @

 

La ci darem la mano
La mi dirai di si
Vorrei e non vorrei

etc etc

Lina dove sei ?

gippe | 05/06/2013 ore 22:58:39

 

Meno male, Lillo :)
Sai, in alcuni votanti del centrosinistra riconosco una spocchia piuttosto antipatica nei confronti di chi vota Pdl.
E la riconosco perché neppure io ero esente da questo atteggiamento di sufficienza e supponenza. Ci crediamo i migliori e non capiamo come altri possano fare scelte diverse.
Non credo che tu sia disonesto, non credo che tu sia folle, non credo che tu sia uno di quelli che invidia la condotta di mrB.
Credo che tu sia uno dei tanti che vede nel Pdl l'unico partito in cui riporre fiducia e, ti assicuro, per alcuni versi lo capisco pure.
La tua non è la mia scelta e non credo lo sarà mai, ma la ritengo condivisibile tanto quanto la mia, che finirò per votare Ferrando, o quella di chi sceglie il Pd.
Comunque non credo affatto che Lello voti Pd... ;)

Eliana | 05/06/2013 ore 20:32:53

 

no, eliana, sto solo prendendo un po' in giro lello!
è così serio (d'altro canto, uno che vota pd perchè mai dovrebbe essere allegro?) che mi fa quasi tenerezza!
allora, ho colto al volo il tuo complimento (anche tu mi ispiri simpatia) per sdrammatizzare un poco e rendere meno pesante la discussione. al momento lello non sarà in linea, altrimenti avrei già avuto una rispostaccia delle sue!!

lillo | 05/06/2013 ore 20:19:21 | @

 

Quando rompo troppo le scatole con i miei racconti ditemelo e smetto

Avventura del giorno.
Stavo tornando a casa in macchina, poco fa. Stranamente abbastanza traffico. Sono in fila su un ponte, i cartelli stradali indicano chiaramente di stare a destra che la strada si restringe. Disciplinatamente le macchine si incolonnano. ma arriva il SUV Mercedes nero, passa velocemente la fila a sinistra e poi pretende, proprio al momento della strettoia, di passare. dato che la strettoia è stata ben segnalata da un po', nessuno vuole fare passare il "furbo". Che si incavola e comincia a strombazzare il clacson, ma non passa. Quando la fila avanza, passata la strettoia, il SUVista a cui sembrava scappasse la pipì vista la fretta che aveva, si ferma alla sinistra delle macchine incolonnate per il semaforo che non l'avevano fatto passare (me compresa). Per ognuno c'è stata la stessa scena. Urla di "fuck, fuck" con gesto corrispondente fatto in modo così esagitato che il SUV ondeggiava. Io lo guardo: è un essere nero. Capelli neri col gel, stralampadato, maglietta nera aderente da cui traboccano ridicoli muscoli tatuati. Urla con gli occhi spiritati "fuck, fuck" ma tutto su di lui ed intorno a lui dice "sono un deficiente". Il passeggero accanto a lui si copre il viso, mortificato. Lo guardo con aplomb (devo avere inghiottito un guru indiano) e lentamente tiro su gli occhiali da sole, calmissima. Il tipo parte sparato, ancora un po' piglia di petto un tram e sparisce. Prego per quelli che si sono trovati sulla sua strada.
Sarà, ma io di donne stralampadate e gonfiate di testosteronoe che vanno in giro ad urlare "fuck, fuck" non ne ho ancora viste. Uomini, fate qualcosa per non venire assimilati a questi animali abbrustoliti

antonia | 05/06/2013 ore 20:15:25

 

Lillo, sono sveglia ma evidentemente non abbastanza per capire se stai facendo dell'ironia.

Eliana | 05/06/2013 ore 20:13:17

 

eliana ha ragione: sono proprio la simpatia fatta persona!
finalmente un commento come si deve!!!!!
alla fine è sempre così: le donne hanno una marcia in più, e arrivano laddove gli uomini neanche possono aspirare!
eliana ha capito proprio tutto.
lello, ascolta eliana e impara: prima o poi dovrò fare simpatia anche a te!
in fondo, chettefrega per chi voto????

lillo | 05/06/2013 ore 20:01:38 | @

 

<a href=" [LINK] pills</a> 67302 <a href="http://www.edprices4u.com/">viagra</a> 1337 <a href="http://gethairback.net/">viagra propecia online gt</a> %-PP <a href="http://www.bestqualityedtreatment.com/">cialis</a> :PP <a href="http://www.compareinsuroffersonline.com/">auto insurance rates</a> urbd <a href="http://www.edmedspartners.com/">buy cialis online</a> 651

yLCxhslMxTfdKRmvZ | 05/06/2013 ore 16:03:48 | @

 

Roberto, dal punto di vista pragmatico hai ragione, ma ascoltare dal vivo Domingo, anche se (come me) non ami eccessivamente la lirica, è un'esperienza che ti riconcilia con la vita. Lui non canta, ti invia una scia di note che ti ammaliano e ti proteggono per un attimo da tutto quello che ti sta intorno, ti avvolgono in una specie di bolla e tu fluttui, fluttui....

[LINK]

antonia | 05/06/2013 ore 10:47:56

 

grazie del benvenuto,sinceramente sono scoraggiata,lo so che non ci si deve rassegnare ma noi cittadini non abbiamo armi e non ci ascoltano,l'arma del voto si è visto che alla fine serve a poco.Io dico questo proprio perchè ci tengo alla politica ma in questo momento non vedo niente che va bene.In Sicilia vedo i sindacati che difendono i corsi di formazione come se non lo sapessero tutti che sono inutili.Il problema del Muos non ne parla nessuno.Poi si lamentano che vengono fuori quelli che rimpiangono i Borboni.

elena | 04/06/2013 ore 20:52:00

 

La prossima volta, Antonia: comprati il dvd e mettiti comoda in salotto.

roberto alajmo | 04/06/2013 ore 20:49:49

 

Da quando ho visto la lezione di Baricco su Callas vs. Tebaldi oramai sull'aria "Amami Alfredo" ci sono solo due tipi di soprano: quelle che stonano sull'acutissimo e quelle no. Quella che ho ascoltato sabato, purtroppo era del gruppo Callas: ha stonato.
Secondo me in quel momento lì mettono troppo "turbo" e non tengono la nota.

antonia | 04/06/2013 ore 20:17:21

 

Parte 2

Il giorno dopo ci godiamo un po’ Verona: fa freschetto e c’è una maratona. Atmosfera di festa. Nel pomeriggio il tempo diventa un po’ più pesante, ma c’è un pallido sole e lo assorbiamo un po’ prima di tornare a casa, dove piove, piove e piove.
Il treno è stracolmo. Tanti tedeschi tornano dalle vacanze. Tutto bene fino a qualche chilometro da Innsbruck: ” I passeggeri diretti a Monaco di Baviera sono pregati di scendere dal treno a Innsbruck e di rivolgersi all’assistenza clienti della stazione: il treno non prosegue causa maltempo” Si cercano passeggeri austriaci con smartphone e connessione internet per avere informazioni. Pare che ci siano alluvioni, inondazioni. Quindi, appena il treno ferma ad Innsbruck, tutti giù di corsa a mettersi in fila all’ufficio assistenza. Anche in questo caso, fila enorme, ma ordinata. Chi si arrabbia, chi la prende con filosofia. Ci danno un buono per il pernottamento in albergo e poi domani si vede. Siamo fortunati perché siamo abbastanza avanti nella fila e riusciamo a trovare posto in un albergo vicino. Piove. Gli italiani si lamentano: ce l’avessero detto prima ci saremmo fermati in Italia. Penso a piazza Brà e a quella trattoria che ha un culatello...... ma la Wiener Schnitzel è buona, il personale dell’albergo gentilissimo.
L’indomani mattina fa ancora più freddo, tanta neve sulle montagne intorno ad Innsbruck. Alla colazione ci consultiamo con due ragazze italiane anche loro lì in albergo. Dicono che nella notte poi sono partiti dei pullman per Monaco. Ognuno chiama amici, parenti, ufficio per sapere qualcosa di più. Le immagini dalla TV sono terribili. Ci sono morti. Gente senza casa. In fondo, per mal che vada, noi pagheremo solo un’altra notte a Innsbruck. Invece quella povera gente....
Alla stazione di nuovo code. Ora pare che ci siano pure problemi ad arrivare al Brennero. Faccio una coda e mi dicono che c’è la possibilità di un treno fino ad un certo punto poi un pullman ed un altro per Monaco. Però qualcuno dice che il secondo pullman non è potuto passare. Allora si fa un’altra coda. Alla fine pare ci sia un pullman per Monaco, alle 12 e 30. Arriviamo molto prima e man mano arriva sempre più gente. Nessuno lì a dare indicazioni. Siamo su un piazzale, fortunatamente non piove. Passano solo bus per il Brennero. Poi si parla di un pullman all’una e un quarto. Alla fine ne arriva che potrà contenere solo un terzo della gente che aspetta. L’autista, un turco gentile coi baffi, si trova davanti un muro di gente piuttosto incavolata. Di nuovo ressa, di nuovo spintoni, noi e le due ragazze incontrate in hotel riusciamo a trovare dei posti. Molta gente deve scendere. Altri restano in piedi. Ci sarà un altro bus dopo? Boh. Nessuno sa nulla. Scopro, e mi fa piacere, che le due ragazze sono amiche care di mio cugino! E comincia questo viaggio assurdo, lento, sotto la pioggia, con gente in piedi, evitando le strade chiuse e cercando la via più breve per Monaco.
Arriviamo, finalmente, dopo quattro ore e più. Piove e fa freddo. Non ho mai visto l’Isar così. Il bus ci lascia alla stazione e ci fiondiamo da Starbucks per un caffé caldo e qualcosa da mettere nello stomaco.
Sono partita solo da due giorni ma mi sembra sia passata un’eternità

antonia | 04/06/2013 ore 20:05:58

 

UN WEEKEND CHE E’ SEMBRATO UN’ETERNITA`

Parte 1

Il treno è comodissimo, pulitissimo e scivola via tranquillo fino giù a Verona. Il tempo è volato chiacchierando con un’insegnante neozelandese che vive in Germania e sta andando a fare un corso di italiano in Emilia Romagna.
Solita folla di turisti e locali-in-struscio in piazza Bra e dintorni. Solito cibo ottimo. I vicini di tavolo, in trattoria, ad orari scandinavi (sono le 6), sono persone che parlano le lingue più strane e....italiano! E contentissimi di farlo.
Alle 7 siamo già in coda per entrare all’arena. Ci eravamo informati di pomeriggio, qualcuno ci aveva detto che i cancelli sarebbero stati aperti alle 7, altri alle 7,30 ma molti davanti a noi hanno pensato che, vista l’incertezza, sarebbe stato meglio arrivare ancora prima. Alle 7 infatti ci sono già due file multilingue lunghe quasi quanto la piazza. Qualcuno cerca biglietti, si chiacchiera con i vicini di attesa. Scopro che ci sono molti stranieri che sono in Italia per imparare l’italiano e non vedono l’ora di potere ascoltare Bocelli dal vivo.
Poi comincia un po’ di casino. Sono quasi le 7 e mezza e molta nuova gente arriva e non si mette in fila ma va verso i lati dell’Arena. Naturalmente nessun cartello, nessun addetto che spieghi dove bisogna andare: solo un paio di poliziotti e di vigili urbani che non sembrano molto interessati ai primi focolai di zuffa verbale fra chi fa la fila e chi no. Man mano che i minuti passano comincia a salire un po’ di tensione, c’è chi è in piedi in fila da un’ora e più e non sopporta chi fa “il furbo”. Alle 8 i cancelli non sono ancora aperti e cominciano le urla e gli “invii a quel paese” reciproci. Lo spettacolo dovrebbe iniziare alle 8 e 30. Ma i cancelli vengono aperti solo alle 8 e 45..... ed è il caos totale. Spinte, gomitate, ressa, urla. I più giovani ed in gamba si arrampicano sui gradoni della gradinata alla ricerca di un posto, incrociando venditori di cuscini e bibite che vanno in senso contrario: volano “vaffa” e “azz....”. I più anziani si arrampicano come possono, a volte tirati su da più giovani e spesso accontentandosi del primo spazio disponibile. Le bocche di pietra continuano a sputare fuori gente ma non c’è più spazio. Anche le scale sono ormai piene, non entra neanche uno spillo e molta gente è ancora in piedi senza sapere dove andare. Personalmente mi corre, per un attimo, un brivido lungo la schiena. Tutta questa gente.... monumento antico.... manutenzione fatta????... Istante di agorafobia paranoide: E se qualcuno si sente male quassù? Meglio guardare la scenografia, scrutare il cielo: se piove è un casino.... Gli ultimi arrivati vengono piazzati in posti dietro alla coreografia: cori di “vaffa” e “vergogna”.
Ma non ha piovuto e lo spettacolo è stato magnifico. Per la prima volta constato la lungaggine ed i tempi morti di una ripresa RAI. Il co-conduttore (insieme alla Clerici) esordisce con un “prendete i cartoncini colorati che vi hanno dato”.... ma nessuno li ha avuti. Miracolosamente con un passa-mano colossale riusciamo ad avere i benedetti cartoncini che servono per una coreografia simil-paese dell’Est di tempo fa. E’ un po’ un casino. Ma la musica è stupenda e così pure le varie scenografie. Sentire cantare dal vivo Bocelli e Domingo è un’emozione fortissima per me che non amo particolarmente la lirica... ma canto. E non mi accorgo neanche dell’umido che sto prendendo. All’una passata, in albergo, il collo scricchiola: Ibuprofene time!

antonia | 04/06/2013 ore 20:05:19

 

Dopo un magnifico concerto all'Arena di Verona sabato sera (Domingo e Bocelli sono da brividi!!), ritorno avventuroso fra treni fermati, bus e strade inondate.
Vi inondo di parole scusandomi con Roberto di occupare tanto spazio.

antonia | 04/06/2013 ore 20:02:37

 

Benvenuta Elena,
mettila così: lo sconforto che provi fa parte del piano per escluderti ulteriormente.
Una volta capito questo, capisci pure che non puoi smettere di tirare calci.

roberto alajmo | 04/06/2013 ore 19:37:16

 

ho letto questi commenti politici ma mi sa che la verità è che non gliene importa niente a nessuno della gente,una volta che sono là fanno tutti questi confronti,parlano,si tengono le poltrone e basta.E mi dispiace doverlo dire, tutti fanno così perchè se volessero potrebbero fare qualcosa invece non ci provano nemmeno.

elena | 04/06/2013 ore 18:24:33

 

Grazie della solidarietà, Giuseppe. L'importante è, cadendo, di trascinarsi dietro qualche nemico.

roberto alajmo | 04/06/2013 ore 11:14:01

 

La gloria la si deve acquistare, l’onore invece basta non perderlo.
Arthur Schopenhauer.
o ancora RE LEAR " l'onore si acquista senza merito si perde senza colpa". Caro Roberto, il confine e l'esilio, specie se volontario, di questi giorni sono meglio della trincea. Non preoccuparti. buona giornata.

giuseppe bianca | 04/06/2013 ore 08:51:36 | @

 

Sei proprio sicuro che sia un merito, Lello? Se l'è presa cu u muru vasciu! Quello più educato , se non altro. Gli altri sono tutti ben fermi, sia a destra che al centro "sinistra". Sinistra si fa per dire...

fara | 03/06/2013 ore 20:32:28

 

Forse avrei dovuto dire perdente al posto di fallito. La cosa certa è che Bersani non sarà mai più il leader del PD, e questo è un merito di Grillo.

Lello | 03/06/2013 ore 18:15:34

 

Stento a immaginare Bersani come un giocatore fallito. La mia idea di perdente sarà forse letteraria, ma non prevede una rete di protezione, al momento della caduta.
Quella che non manca mai, quando cadono i boss di partito.

roberto alajmo | 03/06/2013 ore 17:07:08

 

Roberto, intanto ha smascherato il più fallito dei giocatori ( Bersani ) facendolo dimettere.
Giuseppe, per " fare le cose " devi entrare in gioco, cosa che il M5s non ha potuto fare perché PD, PDL e Napolitano hanno barato, truccando le regole.
Sia chiaro che Grillo ha commesso tanti errori, causati soprattutto dall' inesperienza politica.
Non mi piace la struttura con regole militari che ha messo in piedi, però invito tutti coloro che stanno così attenti al mancato operato del M5S, a concentrarsi di più sulle porcherie che sta facendo questo osceno governo bisessuale.

Lello | 03/06/2013 ore 10:20:22

 

Scusate se vado un po' fuori tema, ma c'è qualcosa che mi preoccupa tra i futuri "aggiustamenti" previsti da questo governo per la Costituzione ed è l'elezione diretta del presidente della repubblica. Mi preoccupa la probabile elezione, dopo ballottaggio, di Grillo o Berlusconi. Sono gli unici che catalizzano il voto degli italiani, gli unici che vengono "perdonati" e giustificati qualunque cosa dicano o facciano.

fara | 03/06/2013 ore 09:31:53

 

la politica"usa e getta" , o " mordi e fuggi", fa e farà sempre più vittime, lasciando sul tappeto chi prende tempo e non fa cose. Questo il vero limite di M5S in questi mesi. Non essere andati oltre gli annunci, fuori dal talk show, consacrandosi alla volubilità talvolta anche un pò meschina della rete, unica religione ai cui principi non è possibile derogare.La gente, anche quando si sente migliore votando a cinque stelle e partecipando ugualmente, meno contaminata, al processo di rappresentanza democratica, vuol vedere fare cose.

giuseppe bianca | 03/06/2013 ore 08:11:57 | @

 

Sì, Lello. Ma a un certo punto le carte le aveva in mano lui, Grillo.
Avrebbe potuto andare a vedere il bluff del Pd e smascherarlo.
Temo che non ci siano innocenti, in questo disastro.

roberto alajmo | 03/06/2013 ore 08:05:57

 

Ribadisco, per l'ennesima volta, che Grillo è stato fregato alla grande. Dati alla mano, è stato il partito più votato perché PD e PDL hanno ottenuto qualche percentuale in più per via delle coalizioni con i " partitini ".
In una democrazia normale avrebbe governato il M5S, invece è successo ciò che Grillo stesso aveva ampiamente pronosticato: l' unione del PD e del PDL.
Quello che è successo in Italia è l'unico caso politico al mondo in cui destra e sinistra ( per così dire..) si coalizzano, riesumando persino Napolitano che aveva già annunciato il ritiro in ospizio.
A questo punto tutto il programma elettorale di Grillo è rimasto incompiuto e la gente pensa che il movimento abbia fallito in pieno.
La scelta di Letta è emblematica. Letta era l'ultima ruota del carro del PD, ed è per questo che è stato eletto premier.
Il suo compito è di obbedire. Di solito un premier comanda.
Ma che ci volete fare? La colpa è tutta di Grillo....

Lello | 03/06/2013 ore 07:54:58

 

Roberto: anche tu ci "costringi a vivere" e ad interrogarci su molteplici argomenti. Grazie. A volte non interagisco sulla penultima perché sono argomenti fuori della mia portata e competenza. Del Caravaggio ammiro le mani, impastate e sporche del loro lavoro. Non conosco l'opera cui ti riferisci e penso che anche per gli artisti non tutti i giorni siano uguali.

Gilda | 02/06/2013 ore 16:27:57 | @

 

Certo, Eliana, il PCI non è il PD, ma non credere che all'interno del PCI non ci fossero divisioni e correnti varie. Ne dà un'idea il libro di Franchi su Napolitano. Qualcuno si è preso anche la polmonite... Ad esempio artisti e artigiani che vendevano le loro opere alle feste dell'unità per poi accorgersi che con le loro fatiche venivano finanziate cose stupide... Ma così torniamo al concetto originario: il bene assoluto e il male assoluto sono concetti astratti e a rincorrerli faccia all'aria ci si può trovare a mangiar mosche... Anch'io comunque rispetto le idee e le illusioni altrui. Ho fatto le mie battaglie, a viso aperto e ora sono stanca. Avanti i prossimi.

Gilda | 02/06/2013 ore 14:34:17 | @

 

Certi giorni leggere certe cose su questo forum mi aiuta a sentirmi vivo, malgrado tutto.

roberto alajmo | 02/06/2013 ore 12:46:34

 

Lello, non sono affatto d'accordo: nel movimento non sono tutti di sinistra (pur raccogliendo una buona parte di delusi) e, soprattutto, se a guidare i 5 stelle fossimo stati tu o io, non avrebbe mai preso tutti questi voti.
I candidati da soli non contano, è il leader milionario e urlatore che fa la differenza.

Eliana | 02/06/2013 ore 12:29:20

 

Gilda, sia chiaro: io rispetto le scelte di ognuno, le tue quanto quelle di Lillo che vota Pdl. (Anzi Lillo, sai che mi fai un bel po' di simpatia? :) ), semplicemente mi chiedo quali siano i principi e quali le convinzioni che si è disposti a sacrificare per il partito che si ritiene "il migliore sulla scena".
L'ho scritto più volte: da elettrice Pd ed infervorata sostenitrice, sono rimasta di sasso quando in Sicilia, i vertici del partito hanno deciso di sostenere Lombardo.
Hanno provato a spiegarmi che quello che provavo era un mal di pancia (mal di pancia?? Mi veniva di vomitare ogni volta che ci pensavo!) giusto ma necessario perché solo così alcune cose avrebbero potuto sbloccarsi.
Non è servito a nulla. Con quella scelta, avevano abbondantemente oltrepassato la mia personale soglia di sopportazione.
Poi c'è stato il sostegno al governo Monti (hanno provato a spiegami che anche quello era necessario, perché altrimenti "l'Italia finiva come la Grecia"...) appoggiato insieme agli amiconi del Pdl.
Il Pd non è il Pc! Lo vedo sempre con maggiore chiarezza. Gli uomini del Pd non vengono coinvolti in inchieste scabrose con ragazze minorenni, ok, ma le politiche (soprattutto economiche) che attuano, che progettano, che mettono in campo, non sono diverse da quelle del Pdl.
E qui mi mangerei la lingua dato che sto tristemente dando ragione a Grillo quando sostiene che Pd e Pdl sono uguali.
Anche perché, se si era troppo giovani o si tende a dimenticare le cose, c'è il web che con crudeltà infinita ci riporta alle orecchie la voce di Violante o di D'Alema dire che non c'è alcun bisogno della legge sul conflitto di interessi.
Chi votare allora?
Non lo so. Qualcuno di cui ci si fida, di cui si pensa che non tradirà mai con scelte scellerate la nostra fiducia.
Esiste? Bene, lo voto. Non esiste? Pazienza, salto il giro.
Non sono tanto sicura che nei piccoli comuni, ma anche nelle grandi città, non ci siano candidati più "simili" alle nostre posizioni, più verosimilmente credo che tendiamo a scartarli a priori perché non vogliamo sentirci responsabili d'aver fatto vincere "quegli altri".

/Scusa RA per questo lungo e scombinato post
/Gilda, inserisci il tuo indirizzo? Così magari ti racconto qualcos'altro senza ammorbare gli altri lettori del forum... ;)

Eliana | 02/06/2013 ore 12:17:03 | @

 

Il problema principale è uno: il PD non esiste! Chi lo vota pensa di dare un voto alla sinistra, invece si da un voto al nulla assoluto.
Lo dimostrano i fatti: negli ultimi anni il PD ha fatto cose di sinistra? No. Ha appoggiato incondizionatamente Berlusconi.
Non si capisce che gli elettori di Grillo sono tutti di sinistra ( quella vera ) e che se al posto del comico ci fossi stato io o pinco pallo, avrebbero votato lo stesso per il M5S.
Vorrei farvi l'analisi degli ultimi segretari di partito del PD. Hanno un dato in comune: hanno fallito tutti. Il PD andrebbe azzerato dalla base al vertice. Si dovrebbe fare una bonifica, seminare e raccogliere, col tempo, i frutti ( buoni ).
Se non si fa tutto ciò, non vi illudete perché state votando per berlusconiani vestiti di rosso.

Lello | 02/06/2013 ore 12:13:57

 

Eliana, questa notte avrei voluto raccontare alcune cose di questo mio veneto, ma mi sono bloccata perché non so mai, con quale diritto, possa io inserirmi nella realtà di questo forum così fortemente palermitano. Poi la notte mi ha portato consiglio (forse) e ho pensato di raccontarti perché io voto PD. Ero una giovane professionista della sanità. Lavoravo (precaria) per un Consorzio di Comuni. Per farsi bello il consorzio aveva staccato me è una assistente sociale a far finta di avere istituito il Consultorio Famigliare. Cioè ci hanno dato una manciata di ore sulla carta per istituire questo servizio, senza darci né sede, né ginecologo. Abbiamo utilizzato le ns ore sedute al bar dell'ospedale a stendere una programmazione. Abbiamo coinvolto un compagno ginecologo e, gratis et amore Dei, siamo andati, in ore serali ( io avevo una bimba di mesi) a far conoscere la funzione del Consultorio Famigliare, in giro per sperdute colline. Le donne femministe ci hanno aiutato. Appena si è liberata una stanza dell'ospedale l'abbiamo occupata e arredata di tasca nostra. Poi è diventato ufficiale. Poi i concorsi che, ovviamente, noi non abbiamo passato perché eravamo comunistemangiabambini e, peggio ancora, femministeabortiste. Il resto l'ho detto ieri. Questo è uno dei motivi per cui non rinuncio alla mia identità, per cui l'atteggiamento dei 5S nonvedononparlononmisporcolemani mi urta i nervi e per cui tra un Gentilini e un PD voterei un PD, con tutti i suoi difetti. Questo è il motivo per cui sono contenta se certa gente marcia sta finalmente perdendo.

Gilda | 02/06/2013 ore 11:00:08

 

Eliana, è quello che dico anch'io. Forse non mi sono espressa bene: intendevo dire "abbastanza anni per riconoscere sia i modi per niente democratici sia gli ideali o gli idealisti che ..." Cioè il meglio è spesso nemico del bene.
Prendi Treviso: ballottaggio tra centro-sinistra e Gentilini. Non vorrai che per non votare PD si faccia vincere ancora Gentilini?
E dunque, se non è Grillo che proponi e non è il PD, chi proponi? Nelle realtà locali altri schieramenti o non esistono o si alleano con l'esistente.

Gilda | 02/06/2013 ore 00:41:06

 

Ognuno è libero di scegliere il proprio "meglio", ma come scriveva il padrone di casa qualche tempo fa, non è detto che il meglio corrisponda al "bene".
Chiaramente questo non vuol dire che io sia pronta a dare il mio voto al primo esaltato che urla alla pancia della gente senza dire e proporre nulla di sensato, concreto e di sinistra, dato che credo ancora in certi valori e principi. Se non ci sarà più nessuno che mi rappresenterà mi asterrò dal votare. E non abboccherò alle storie che "se non voti poi loro decidono anche per te"... Tanto lo fanno comunque.

Eliana | 02/06/2013 ore 00:05:14

 

Il problema specifico per il Caravaggio di Siracusa è un altro:innanzitutto,brutto o non brutto,bisogna avere la fortuna di poterlo vedere da vicino;è nascosto dietro il simulacro della Santa che per due volte esce ed entra dalla chiesa,non solo...ma è vietato l'accesso allo spazio suddetto,così chi si contenta gode ovvero non vede nulla (miopia di un'amministrazione che,brutto o non brutto,dovrebbe vedere il Caravaggio come attrazione;quest'anno c'ero anch'io e il cancelletto è stato aperto solo per le Autorità accorse per l'inaugurazione della stagione di tragedie:gli altri potevano morire!meno male che l'anno scorso la chiesa era in ristrutturazione quindi stranamente aperta e il quadro,in effetti scurissimo ho potuto vederlo...comunque pensa a San Luigi deiFrancesi :lì Caravaggio merita ammirazione,secondo me!

Adriana | 01/06/2013 ore 23:50:03

 

La mia zona è stata per lunghissimi anni il regno della DC di dx. Poi è subentrata la lega. Da qualche anno nei centri più grossi ci si sta spostando verso il centro sinistra che sta dimostrando, a livello locale, di governare sufficientemente bene. La gente li rivota e io tra loro. Non vedo niente di meglio all'orizzonte. Ho abbastanza anni per riconoscere modi assolutisti mascherati da democrazia e ideali che, per per perseguire il meglio, buttano via il bene e abbracciano il peggio.

Gilda | 01/06/2013 ore 22:44:35

 

Gippe ti ricordo però che il 60% degli italiani non va più a votare. E' un dato eclatante.La metà di noi non si sente rappresentata da nessuno ( in fondo hanno ragione ).
Grillo ha sbagliato tante cose, ormai si scioglierà come neve al sole. Peccato, aveva delle buone idee non supportate dai modi di fare.

Lello | 01/06/2013 ore 22:25:06

 

Io invece sono contentissimo che c'é ancora gente che vota PD.

Avete altre alternative ?

Grillo oggi e Pannella ieri sanno soltanto sbraitare e, guarda caso, hanno, l'uno e l'altro salvato mister B.

gippe | 01/06/2013 ore 19:26:04

 

Non mi pare di aver dato l'impressione di condividere la attuale politica del Pd.
Anzi.
Mi dispiace solo che nel panorama attuale non mi sento rappresentato da nessuno.

roberto alajmo | 01/06/2013 ore 15:03:45

 

Bella domanda Eliana.Io l'ho fatta tante volte, spero che a te rispondano.

Lello | 01/06/2013 ore 12:46:34

 

Scusate, OT tremendo:
Gilda, leggo della gioia travolgente per l'elezione di un sindaco Pd a Vicenza.
Mi rivolgo a te, ma idealmente vorrei porre la mia domanda a tutti coloro che votano ancora Pd: mi spiegate cosa deve ancora farvi questo partito per convincervi che non merita fiducia???
E' al governo con l'acerrimo nemico mrB! Io credevo che dopo questo ennesimo colpo basso, molti si sarebbero resi conto... Che li avrebbero "puniti" nell'urna...!
E invece, no! Di nuovo tutti a votare Pd, di nuovo la storia del voto utile, di nuovo la balla che "solo noi possiamo sconfiggere berlusconi"...
Gilda, e tutti gli altri che votano ancora Pd, esiste una soglia massima di sopportazione?
Qual è?
Come si fa ad innalzare l'asticella ad ogni colpo basso che si riceve...?

Eliana | 01/06/2013 ore 11:44:02

 

so che è un poco provinciale sottilinearlo, ma il figliolo di De Sica, di queste due cose, ne ha presa solo una dal padre. saluti

giuseppebianca | 01/06/2013 ore 10:48:17 | @

 

Penso pure a Vittorio De Sica, che oscillava fra genio e cialtroneria.

roberto alajmo | 01/06/2013 ore 09:49:42

 

Sì. Si può dire. Spesso gli artisti lavoravano in fretta come gli indoratori di oggi. Ogni tanto, quando non dovevano glorificare o martirizzare qualche santo facevano qualcosa di buono

fara | 01/06/2013 ore 09:19:09

 

visualizza commenti: 15 | 50 | 100 | 200


Archivio Messaggi 

:: Anno 2018 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2017 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2016 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2015 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2014 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2013 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2012 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2011 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2010 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2009 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2008 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2007 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2006 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 
:: Anno 2005 ::
Dicembre  Novembre  Ottobre  Settembre  Agosto  Luglio  Giugno  Maggio  Aprile  Marzo  Febbraio  Gennaio 

^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME


Inserisci messaggio


nome 
email 
messaggio 
antispam 
  digitare la seguente parola



^ TORNA SU | TORNA INDIETRO | TORNA ALL'HOME