Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Non conosco l'uomo meraviglioso in gravi...
.:rosi | @:.
.:06/11/2019 | 09:10:23:.

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Ciao Lillo. Approfitto della risposta che...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/05/2019 | 08:22:25:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



CUORE DI MADRE


IL TALENTO DI CONFEZIONARE PROIETTILI

C’è qualcosa di metaforico, inquietante e persino ironico nel suicidio di Jan Potocki – l’autore di "Manoscritto trovato a Saragozza".
Un giorno mentre Potocki prendeva il tè si accorse che il samovar aveva in cima una pallina d’argento. Questa pallina gli piacque particolarmente, per cui decise di tagliarla via e portarsela appresso. Dopodiché trascorse alcune settimane, forse mesi, ad aggiustare questa pallina di metallo adoperando una piccola lima. Quando aveva un momento libero tirava fuori dalla tasca la limetta e cominciava a darsi da fare. Fin quando, un certo giorno, raggiunse il calibro giusto, adoperò la pallina per caricare la sua pistola, e si sparò.
In fondo è una calzante metafora del mestiere di scrivere, specialmente certi libri. Ci si potrebbe accontentare di un proiettile qualsiasi, già confezionato. E invece no: bisogna limare la pallina con molta pazienza, dopodiché metterla nella pistola e spararsi.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 13/11/2019

Letto [869] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << ELOGIO DELL'ACCETTAZIONE

REMIX: IL CELLULARE DEL MIO ELETTRICISTA >>