Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





I PIACERI DELLA SCEMENZA

Esiste una vertigine che deriva dalla constatazione della propria scemenza. Col senno di poi, mettendo assieme il proprio vissuto e l’andazzo generale, succede di capire troppo tardi di essere stato un cretino per gran parte della tua vita. E rimpiangerlo, di primo acchito.
Avete presente quando fate la raccolta differenziata per benino e poi scoprite che finisce tutto in un’indiscriminata discarica? Ecco, così.
Dopo un attimo di frustrazione, però, a scrutare fino in fondo dentro di te, scopri che c’è un sottilissimo filo di piacere, che attraversa il rimpianto per la propria dabbenaggine.
Guardi il contesto rendendoti conto che il tuo specchio riflette una realtà diversa. E ti piace di più, questa diversa realtà.
Per cui le due cose, rimpianto e orgoglio della propria scemenza, finiscono per sovrapporsi.
E ti viene da rivendicarla, la tua modica dose di scemenza civile.
Dopodiché, cerchi di non pensarci e torni a fare la differenziata.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 07/03/2020

Letto [688] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << L'APOCALISSE COLPOSA

IL PENSIERO VIRALE >>