Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Non conosco l'uomo meraviglioso in gravi...
.:rosi | @:.
.:06/11/2019 | 09:10:23:.

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



REPERTORIO DEI PAZZI DELLA CITTA' DI PALERMO


LAVANDERIA AUTOMATICA DI COSCIENZE

E comunque, tranquilli: il tassista romano che con un pugno ha rotto il naso a un cliente si è già pentito. Anche il tassista.
Mi pare che una già radicata tendenza italiana al pentitismo e al perdonismo si stia evolvendo per la velocità con cui trova applicazione. Fino a ieri la notizia del pugno (ma anche vilipendio, apologia del nazismo, uxoricidio, parricidio, strage, genocidio) si trovava sul giornale di oggi e il pentimento del colpevole su quello di domani. Adesso si consuma tutto nell’arco di poche ore, non c’è bisogno di tornare sulla notizia nei giorni successivi. Il perdono è quasi incorporato, come è giusto che sia in un paese cattolico, dove ogni peccato può essere emendato mediante semplice enunciazione di pentimento.
La novità consiste nella rapidità d'esecuzione della doppietta “cazzotto-mi scusi”, che quasi arrivano a sovrapporsi.
Del resto, l’università della strada insegna che porgere la mano è il miglior modo di tirare una testata sul naso: si tiene l’avversario a portata di cranio e lo si spiazza con un gesto che pare conciliante. Basta invertire di pochissimo la sequenza, e il problema è risolto.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 08/12/2019

Letto [983] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << REMIX: LA MANUTENZIONE DEL SOTTOSVILUPPO

REMIX: ONODULOCRAZIA >>