Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Non conosco l'uomo meraviglioso in gravi...
.:rosi | @:.
.:06/11/2019 | 09:10:23:.

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Ciao Lillo. Approfitto della risposta che...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/05/2019 | 08:22:25:.

magari qualche burocrate zelante sarà intervenuto...
.:lillo | @:.
.:20/05/2019 | 18:05:10:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



REPERTORIO DEI PAZZI DELLA CITTA' DI PALERMO


FACCIAMO FINTA CHE QUESTO SEMAFORO RAPPRESENTI LO STATO

Il semaforo qui sotto si trova allo Zen, il quartiere di Palermo che a un certo punto venne intitolato a San Filippo Neri nella speranza che almeno Lui facesse il miracolo della riqualificazione del territorio.
Ci passo sotto periodicamente da molti anni, e mai - mai, a mia memoria - ha funzionato. Sono due i semafori su quella strada, e tutti e due sono stati sfasciati un tempo immemorabile fa da qualcuno che non accettava che lo Stato potesse esercitare il minimo controllo sul territorio, nemmeno attraverso un banale semaforo.
Siccome mi capita spesso di ascoltare fanfare sulla riscossa dello Stato in quel quartiere, mi permetto di segnalare questa piccola ma altamente simbolica disfunzione. Quando lo Stato, o chi per lui, deciderà di riparare questo semaforo, io passandoci sotto capirò che si è deciso di fare finalmente sul serio. Prima, per favore: astenersi perditempo.
PS: Lo so che quando ripareranno il semaforo qualcuno lo sfascerà di nuovo. Allora bisognerà aggiustarlo ancora. E ancora, e ancora. In questo consiste sostanzialmente la guerra: nello stancarsi un minuto dopo del proprio avversario.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 02/11/2019

Letto [483] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << PALERMO IN GUEPIERE

REMIX: SALVO LICATA, MAESTRO >>