Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





MAI LO STESSO MARE

Già il fatto di trovarsi davanti al mare suscita pensieri grandiosi, che si sforzano di uguagliarne la densità, se non addirittura la profondità.
Come pure il fuoco, anche il piccolo fuoco di un camino, l'elemento acqua attrae e ipnotizza per la sua immobile mobilità. Ogni mare è variante di se stesso. Mai uguale, eppure perenne. In un certo senso somiglia all'essenza delle creature umane: variabile e coerente al tempo stesso.
Osservato ipnoticamente, come certe forme di meditazione, il mare diventa astrazione.
E' confine e confina con l'infinito.
La ricerca di Giuliana Davani consiste nell'indagare questo paradosso insanabile e cercare instancabilmente di scioglierlo, pur sapendo che scioglierlo sarà impossibile.
Ma il senso dell'esistenza è proprio questo: mai smettere di cercare la linea su cui passa il confine con l'infinito.
(Per la mostra di Giuliana Davani, all'Orto Botanico di Palermo)

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 18/04/2015

Letto [2521] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << PAGODE FOREVER

DIRETTORE CARISSIMO! >>