Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Ciao Lillo. Approfitto della risposta che...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/05/2019 | 08:22:25:.

magari qualche burocrate zelante sarà intervenuto...
.:lillo | @:.
.:20/05/2019 | 18:05:10:.

Vorrei entrare a pensiero
da un'ala
in...

.:Rosi Lesto | @:.
.:20/04/2019 | 12:01:19:.

E' il tempo dei chiodi
infissi
e...

.:Rosi Lesto | @:.
.:18/04/2019 | 23:42:33:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





LA MASCHERA DI WOODY

Ci sarà un motivo per cui i film di Woody Allen da una ventina d'anni a questa parte risultano così insignificanti.
C'entra di sicuro l'esaurimento di una vena creativa, ma non è solo questo. I suoi film hanno cominciato a perdere il tocco magico man mano che lui, anche per ragioni anagrafiche, ha smesso di interpretarli.
Il fatto è che Woody Allen è una maschera. Come Pulcinella, Arlecchino o Totò. La maschera di Woody Allen.
I suoi protagonisti sono con piccole varianti tutti molto Woody Allen: ebrei, nevrotici, metropolitani, intellettuali.
Il problema è che solo di rado gli interpreti surrogati si dimostrano all'altezza dell'inventore della maschera di Woody Allen.
Quello che ci si avvicinava di più era Larry David in "Basta che Funzioni".
Il peggiore si candida a essere Owen Wilson in questo difatti molto inutile "Midnight in Paris".

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 12/12/2011

Letto [3817] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << L'OLIO SARA' PURE FITUSO, MA LA PADELLA E' SFONDATA

JOVANOTTI NON C'ENTRA, MA SAREBBE MEGLIO SE C'ENTRASSE >>