LA-MASCHERA-DI-WOODY

Ci sarà un motivo per cui i film di Woody Allen da una ventina d'anni a questa parte risultano così insignificanti.
C'entra di sicuro l'esaurimento di una vena creativa, ma non è solo questo. I suoi film hanno cominciato a perdere il tocco magico man mano che lui, anche per ragioni anagrafiche, ha smesso di interpretarli.
Il fatto è che Woody Allen è una maschera. Come Pulcinella, Arlecchino o Totò. La maschera di Woody Allen.
I suoi protagonisti sono con piccole varianti tutti molto Woody Allen: ebrei, nevrotici, metropolitani, intellettuali.
Il problema è che solo di rado gli interpreti surrogati si dimostrano all'altezza dell'inventore della maschera di Woody Allen.
Quello che ci si avvicinava di più era Larry David in "Basta che Funzioni".
Il peggiore si candida a essere Owen Wilson in questo difatti molto inutile "Midnight in Paris".



Roberto Alajmo | 12/12/2011 | Letto [3797] volte

Clicca per stampare Clicca per stampare
< TORNA AL FORUM