Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie Barbara. Vengo poco su questo sito,...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:25/08/2021 | 19:27:29:.

cos:
prima o poi ci si addormenta...

.:Barbara | @:.
.:22/08/2021 | 21:45:51:.

Immaginando fortemente
ho chiesto e...

.:Rosi | @:.
.:22/12/2020 | 11:27:18:.

La paura si inerpica tra di noi, sotto le...
.:Guglielmo | @:.
.:27/10/2020 | 12:20:26:.

Si', oggi il mondo pieno di poeti che scrivono....
.:Rosi | @:.
.:27/09/2020 | 18:52:51:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





L'ALBERELLO SCOMPARSO

17 dicembre 2005. Manco il tempo di scriverne, e dopo dieci anni il giardinetto involontario all'incrocio fra via dell'Olimpo e via Castelforte stato smantellato. Al posto della conifera spontanea che stava spuntando e delle transenne che gli facevano da corona, adesso c' una rotonda. Una piccola rotonda. Una rotondetta. Questo conferma il riflesso condizionato cittadino per cui ogni breccia nel paesaggio urbano viene subito rammendata con una rotatoria. O una pagoda. Peccato per per l'alberello. Un po' mi manca, e ogni volta che passo da l mi viene il magone. Speriamo che l'abbiano salvato e reimpiantato da qualche parte. Sotto natale avrebbero potuto anche addobbarlo e sfruttarlo come porta-luminarie. Beninteso: la rotonda non ha affatto eliminato il problema del soffione boracifero di liquami che si manifesta a ogni acquazzone. Il tombino salta lo stesso, ma la merda dilaga adesso in un contesto di gran lunga pi elegante.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 14/02/2006

Letto [3074] volte | permaLINK | PALERMO  



  << FERMATA D'AUTOBUS

SARCOFAGHI A VELA >>