Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Si', oggi il mondo è pieno di poeti che scrivono....
.:Rosi | @:.
.:27/09/2020 | 18:52:51:.

Un sorriso e un grazie per te, Rosi....
.:Roberto Alajmo | @:.
.:15/08/2020 | 10:46:47:.

"L’orizzonte marino è un orizzonte liquido...
.:Rosi | @:.
.:06/08/2020 | 14:26:24:.

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



COPERTINA MATTO AFFOGATO


TENDENZE NAZIONALI: IL POICIPENSIAMONOISMO

A prescindere da come la si pensi sull’imminente referendum confermativo, pare che in molti casi lo schieramento magari giusto sia maturato per le ragioni sbagliate. È forte il sospetto che il Pd, ad esempio, voti solo per non ritrovarsi dalla parte dei perdenti.
Nel confronto delle opinioni affiora poi una modalità che si configura come una variante del cosiddetto benaltrismo che potremmo definire Poicipensiamonoismo.
Ben altri, sono sempre in Italia i problemi da risolvere. Ben altre, sono le riforme da affrontare. Intanto randelliamo chi dobbiamo randellare, e poi ci pensiamo noi.
Già al referendum precedente lo schieramento antirenziano aveva promesso di affrontare successivamente in maniera totale, globale, universale il tema della riforma, dichiarando insufficiente la proposta dell’egotico fiorentino. E con la sconfitta del fronte renziano, naturalmente, ogni riforma era stata sepolta assieme a quella – sicuramente parziale, sicuramente emendabile – bocciata dal referendum.
Lo stesso Poicipensiamonoismo sembra riproporsi oggi. E il sospetto viene, che si voglia trasformare un quesito specifico in una randellata da assestare all'avversario di turno.
Troppo spesso, per essere credibile, in passato il meglio è stato ferocemente nemico del bene.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 14/09/2020

Letto [758] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << A MACCHIA DI GATTOPARDO

DIVAGAZIONI SULL'ANNUNZIATA DI ANTONELLO DA MESSINA >>