Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

"L’orizzonte marino è un orizzonte liquido...
.:Rosi | @:.
.:06/08/2020 | 14:26:24:.

"L’orizzonte marino è un orizzonte liquido...
.:Rosi | @:.
.:06/08/2020 | 12:46:46:.

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





IL GREGGE DELL'IMMUNITA'

Le manifestazioni di piazza della destra populista sono una specie di incaprettamento politico, nei confronti dell’Italia responsabile.
Per quanto spregevole, la proposta ideale che ne viene fuori è irresistibile. In pratica viene offerto un modello esistenziale basato sull’irresponsabilità di massa, proprio quello un paese stremato vuole sentirsi dire: il virus non esiste, via le mascherine.
Siamo di fronte a un referendum fra carnevale e quaresima. E si capisce che il partito della quaresima possiede pochissimo appeal sul mercato, specialmente in un periodo del genere. Il semplice buon senso ha stufato gli italiani, che pur di non prendersi nessuna responsabilità sono disposti a credere a qualsiasi pagliaccio prometta urlando di prorogare la strafottenza nazionale.
(Nella foto: la massa si ammassa, il leader tiene le distanze sanitarie di sicurezza – mica è scemo).

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 05/06/2020

Letto [717] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << REMIX. DIFATTI: SIAM PRONTI ALLA MOORTE

REMIX: UN PONTE FATTO DI SOLE CHIACCHIERE >>