Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





L'APOCALISSE COLPOSA

(Variante da "Arriva la fine del mondo e ancora non sai cosa mettere", ed Laterza)
Ammettiamolo: un’apocalisse per sole cause naturali sarebbe molto deludente. Un gigantesco meteorite in rotta di collisione con la Terra o un disastroso spostamento dell’asse terrestre che portasse il pianeta fuori dalla sua orbita consueta avvicinandolo o allontanandolo troppo dal Sole sarebbero ipotesi insoddisfacenti, che non renderebbero merito al trattamento che il genere umano ha riservato negli ultimi decenni al suo habitat naturale.
Ecco allora spuntare una molto più esaltante e probabile catastrofe per colpa.
Un’apocalisse di questo genere comporterebbe innegabili vantaggi morali. Consentirebbe un dibattito interno al genere umano, che si potrebbe suddividere molto chiaramente in buoni e cattivi, lasciando libero lo spettatore di iscriversi idealmente a uno dei due gruppi: e autoassolversi, con ogni probabilità.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 06/03/2020

Letto [376] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << REMIX: PICCOLE APOCALISSI SENZA IMPORTANZA

I PIACERI DELLA SCEMENZA >>