Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Non v'e' colore più bello della morbidezza...
.:Rosi Lesto | @:.
.:30/03/2020 | 11:58:10:.

Un ponte è un tentativo di mettere insieme...
.:Rosi | @:.
.:06/03/2020 | 10:11:21:.

Cos'era la Rinascenza?
La capacità di...

.:Rosi | @:.
.:17/01/2020 | 23:56:09:.

Ricordo grandine sui basolati perlacei: brillava...
.:Rosi | @:.
.:10/12/2019 | 04:27:27:.

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





REMIX. DIFATTI: SIAM PRONTI ALLA MOORTE

Forse la mutazione identitaria italiana degli ultimi 70 anni trova fondamento in un verso dell'inno nazionale.
Uno dei più controversi: "...stringiamci a coorte...".
A parte la contrazione dello "stringiamoci", per ovviare alla metrica stentata, il punto è il sostantivo "coorte", che starebbe a indicare l'unità militare basica dell'esercito romano.
Disgraziatamente la maggior parte degli italiani capisce, e scandisce, "stringiamoci a corte", contraendo non il verbo ma il sostantivo.
E travisando completamente il senso del verso.
Stringendosi a coorte si fa squadra, ci si unisce contro il nemico. Stringendosi a corte, invece, non si fa altro che cercare un contatto che consenta di vivacchiare all'ombra del potere. In sostanza, l'inno nazionale sembra esortare: trovati un amico potente, e mettiti sotto la sua protezione.
A forza di fraintendere questo passaggio dell'inno, gli italiani hanno mutato il loro codice genetico: da combattenti si sono trasformati in cortigiani parassitari.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 03/06/2020

Letto [2412] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << LA SINDROME DI DUNNING KRUGER SU VASTA SCALA

IL GREGGE DELL'IMMUNITA' >>