Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Infatti Rosi: qui non si chiedono pene esemplari....
.:roberto | @:.
.:06/11/2019 | 10:00:54:.

Non conosco l'uomo meraviglioso in gravi...
.:rosi | @:.
.:06/11/2019 | 09:10:23:.

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Ciao Lillo. Approfitto della risposta che...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/05/2019 | 08:22:25:.

magari qualche burocrate zelante sarà intervenuto...
.:lillo | @:.
.:20/05/2019 | 18:05:10:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





REMIX: IL CELLULARE DEL MIO ELETTRICISTA

Il fatto è che a due o tre generazioni di giovani è stato fatto credere che esistano solo professioni, e non mestieri. Che un bravo borghese può essere solo avvocato o medico.
In Francia, anche nella Francia più profonda e bigotta, il macellaio del paese è un membro riverito della comunità. La differenza di grado sociale con il notaio, per dire, non viene percepita come un abisso degradante.
Invece in Italia, dal boom economico in poi, si preferisce allevare in batteria giovani laureati in giurisprudenza destinati all’ergastolo del precariato.
Se mio figlio volesse fare il pasticcere o l’idraulico o il giardiniere o l’elettricista io sarei felice di non dovermi più preoccupare a vita per la sua sussistenza. La società ha molto più bisogno di bravi elettricisti che di mediocri avvocati o intellettuali.
Oltretutto gli elettricisti ormai sono più richiesti e meglio pagati.
Per questo, mannaggia a lui, il cellulare del mio elettricista è sempre spento. Di sicuro più spesso spento del mio.


Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 18/11/2019

Letto [4344] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




IL TALENTO DI CONFEZIONARE PROIETTILI

C’è qualcosa di metaforico, inquietante e persino ironico nel suicidio di Jan Potocki – l’autore di "Manoscritto trovato a Saragozza".
Un giorno mentre Potocki prendeva il tè si accorse che il samovar aveva in cima una pallina d’argento. Questa pallina gli piacque particolarmente, per cui decise...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 13/11/2019

Letto [688] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




ELOGIO DELL'ACCETTAZIONE

Ovvio che si impara dai libri. Quel che fino a poco tempo fa non immaginavo è che si impara anche dai propri libri. Dai libri che scrivo personalmente.
“L’Estate del 78” mi ha insegnato che fra gli opposti estremismi di rassegnazione e rivolta esiste una terza via, quella dell’accettazione. ...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 11/11/2019

Letto [418] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




FATTO L'INGANNO, TROVATA LA LEGGE

La vicenda dei seggiolini antiabbandono ha caratteristiche molto tipicamente italiane e sufficientemente surreali da consentire un discorso astratto su certi meccanismi della sudditanza.
Partendo dal desiderio persino struggente di fronteggiare il destino, il legislatore ha confezionato la seguente...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 08/11/2019

Letto [657] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




FIGURIAMOCI PALERMO

Quando è una persona che conosci a finire in coma (Roman Marhun, pestato da un indigeno per futilissimi motivi) hai la netta sensazione che sparino sempre più vicino. E’ in occasioni del genere che viene voglia di cedere alla tentazione della geremiade sulla città violenta, con tutto il suo portato di...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 05/11/2019

Letto [759] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: SALVO LICATA, MAESTRO

Ognuno deve scegliersi i propri maestri. Certo. Però devi essere fortunato, perché il maestro che scegli deve pure, simmetricamente, scegliere te. Io in questo ramo d'esistenza posso dire di essere stato molto fortunato, perché il giornalista che leggevo sempre con avida ammirazione prima sull'Ora e...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 04/11/2019

Letto [3616] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




FACCIAMO FINTA CHE QUESTO SEMAFORO RAPPRESENTI LO STATO

Il semaforo qui sotto si trova allo Zen, il quartiere di Palermo che a un certo punto venne intitolato a San Filippo Neri nella speranza che almeno Lui facesse il miracolo della riqualificazione del territorio.
Ci passo sotto periodicamente da molti anni, e mai - mai, a mia memoria - ha funzionato....[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 02/11/2019

Letto [483] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




PALERMO IN GUEPIERE

...Palermo è, anche fuori dall’ambito letterario, fra le città più rappresentate. Come per New York, che quando arrivi hai la sensazione di esserci già stato perché l’hai vista mille volte al cinema. Così è anche per Palermo, vista al cinema in tutti gli stereotipi possibili. Io auspicherei una sorta...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 31/10/2019

Letto [694] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: IL TEMPO INDOMABILE

Il ritorno dell'Ora Solare rende questo il giorno più improvvisamente malinconico dell'anno.
Di punto in bianco arriva la sera, mentre noi siamo ancora intenti a fare programmi che sottintendono ancora un margine di luce.
Ma niente, bisogna rassegnarsi.
Col passare degli anni, poi,...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 28/10/2019

Letto [2201] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




NON E' CHE NON VOGLIO: NON POSSO

Carissimo dottor ***,
La ringrazio moltissimo dell'invito a presentare il suo libro. Spero di riuscire comunque a leggerlo.
Presentarlo però sarà impossibile: quel giorno sarò fuori città.
In generale comunque tendo a non presentare i libri per diversi motivi che provo ad elencare: ...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 18/10/2019

Letto [1596] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



tutti gli articoli della sezione...