Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

..ci conto. Manuela...
.:Manuela | @:.
.:14/09/2018 | 23:08:28:.

Grazie dell'istinto, Manuela. Ogni tanto...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:09/09/2018 | 19:39:58:.

Non ti conoscevo. Ora si. Ti ho letto per...
.:Manuela | @:.
.:08/09/2018 | 22:51:20:.

Certo che sì, Paola. Il mio posto non vuole...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:08/07/2018 | 07:18:48:.

Vabbè, ma una maglietta rossa, in silenzio,...
.:Paola:.
.:07/07/2018 | 13:06:09:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





LA SPERANZIELLA

Poi, quando vengono fuori i nomi di ogni nuovo governo, fosse anche il peggiore, nasce nel tuo cuore una speranza. Una piccola speranza.
Forse il ministro X non è poi così male. Però almeno il ministro Y è una donna. Lo stesso Presidente del Consiglio ha detto che una volta aveva votato a sinistra.
E a questa labile speranza ti aggrappi con tutte le tue forze, confidando nel fatto che peggio di come è andata finora non potrebbe andare.
Arriva un momento - a forza di irrigare e coltivare la tua speranziella - in cui il nuovo governo ti pare persino accettabile.
PS: Comunque poi passa.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 01/06/2018

Letto [1424] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << DOPO DI ME IL DILUVIO

REMIX: LE ALTRE VITE CHE HO TRALASCIATO >>