Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Grazie Roberto. Ancora non ho capito se è...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:06/04/2018 | 07:47:36:.

che coraggio. Libro profondissimo, ma bello...
.:Roberto | @:.
.:05/04/2018 | 09:37:42:.

Sorrido...
...

.:Roberto Alajmo | @:.
.:01/04/2018 | 17:38:22:.

La sensazione, arrivando all'ultima pagina,...
.:yorick | @:.
.:01/04/2018 | 10:38:06:.

Continua nei prossimi giorni...
...

.:Roberto Alajmo | @:.
.:19/03/2018 | 15:59:45:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





DON'T PANIC OK PANIC

Il raid anglo-franco-americano sulla Siria ha suscitato nell'opinione pubblica italiana una forma di allarmismo preventivo che merita di essere indagata almeno per sommi capi.
"È scoppiata la terza guerra mondiale", sembra essere il commento più comune, con varianti più o meno indignate, più o meno costernate.
La terza guerra mondiale forse scoppierà, e magari scoppierà presto. Ma vale la pena di dare per il momento una dimensione alle cose: si è trattato di un raid circoscritto, senza vittime civili, puramente ammonitorio.
Nella reazione drammatizzante di molti si riconosce, piuttosto, una forma di esorcismo. Una scaramanzia che consiste nell'indicare subito, al minimo sintomo, la sventura globale, sperando forse di essere già arrivati al culmine.
L'apocalisse, purtroppo, è qualcosa di molto diverso, e conviene conservare qualche parola per saperla davvero indicare, quando avverrà.
La terza guerra mondiale non è (ancora) questa. Quando sarà il momento ce ne accorgeremo perché le bombe cadranno sulle nostre case - fatto non indifferente.


Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 15/04/2018

Letto [1340] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




LE TRAGEDIE SUCCEDONO

Il dramma di Giada, la ragazza campana che si è tolta la vita il giorno della sua laurea inesistente, ha subito lasciato il sentiero del lutto per intraprendere l’autostrada del senso di colpa collettivo.
“Il mondo, l’università sono troppo competitivi”.
La vicenda ricorda quella, altrettanto...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 11/04/2018

Letto [1473] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




LE REMORE DEL CHISSENEFREGA

...La storia in questione è una riserva di carburante che non vorrei bruciare, ma so di dover adoperare, prima o poi. Anche perché mi rendo conto che scriverla sarebbe una liberazione. Se anche poi morissi, da un punto di vista letterario, conviene sempre barattare il tormento con un minimo di serenità....[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 04/04/2018

Letto [1652] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




ADESSO A ME LE UOVA CHI ME LE FA?

...Quando sono andato da un analista lui il dubbio me l'ha fatto sputare fuori: il peso è questo, indubbiamente, ma se mi libero di questo peso chi mi garantisce che poi io riesca a scrivere le cose che scrivo? Non diventerò come uno di quegli anziani autori che hanno già dato il meglio e vivacchiano...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 01/04/2018

Letto [1385] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




I LUOGHI OSCURI MIEI

...Per tutti quelli che scrivono - e non solo per quelli che scrivono, sempre - c’è una storia che aspetta di essere raccontata. La storia. Quella attorno a cui ciascuno gira attorno anche per anni fingendo di fare altro per tenere esercitato il mestiere di scrivere. Una storia come quella raccontata...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 28/03/2018

Letto [1189] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




SPORCARSI I PIEDI DI SABBIA

...Ciascun libro è una lunga tergiversazione che non arriva mai al punto. Si tratta ogni volta di circumnavigare continenti sui quali non mi azzardo mai a sbarcare, per paura di finire come il capitano Cook: cotto, appunto, e mangiato dalla popolazione indigena.
In passato mi sono dovuto accontentare...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 25/03/2018

Letto [1057] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




ALTRE VITE CHE SONO LA MIA

(L'estate del '78 esce oggi, finalmente. Ancora un frammento della premessa che è stata tagliata all'ultimo momento)

Io, allora. Io.
Odiato pronome, per quanto sa di autobiografismo a buon mercato, vita e sogni personali spacciati per universali. La prima persona dice di chi...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 22/03/2018

Letto [1862] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




IL CAPITOLO MANCANTE

(Capita, il giorno stesso in cui si va in stampa, di segare via un intero capitolo, il primo. La premessa. Pubblico qui le pagine amputate perché possiate farvi un'idea del libro nuovo)

Basta con questa maniera di arrivare fin sotto l'ostacolo e aggirarlo. Perché questo hai sempre...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 18/03/2018

Letto [1412] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




ANDASSE FACESSE DICESSE

L’ultimo in ordine di tempo, pubblicamente, è stato Tosi, che è Tosi, e va bene: “Balotelli provocasse meno”.
Ma una volta l’ho sentito dire anche a Michele Santoro, che è un giornalista e quindi, specie essendosi nominato Servizio Pubblico, avrebbe il dovere di tutelare la grammatica: “I miei...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 15/03/2018

Letto [3186] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: L’UNICA RIVOLUZIONE CHE ABBIAMO SAPUTO FARE

La nostra è la generazione che ha fatto in tempo a prendere ceffoni dai genitori e poi non li ha dati ai figli con più o meno interessi.
Le abbiamo prese e, quando potevamo restituirle, non l'abbiamo fatto.
Il che getterebbe sulla nostra generazione un’ombra di inconcludenza, se non proprio...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 12/03/2018

Letto [2506] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



tutti gli articoli della sezione...