Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Certo che sì, Paola. Il mio posto non vuole...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:08/07/2018 | 07:18:48:.

Vabbè, ma una maglietta rossa, in silenzio,...
.:Paola:.
.:07/07/2018 | 13:06:09:.

Ti ringrazio molto. Ecco il link:
...

.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/06/2018 | 13:01:31:.

Buongiorno, io sono di Trieste, dall'altra...
.:Massimiliano | @:.
.:21/06/2018 | 09:41:04:.

Ti ringrazio, Antonino.
...

.:Roberto Alajmo | @:.
.:02/06/2018 | 00:02:23:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





LA NAUSEA DEI MANSUETI

È vero: ho accarezzato a lungo l'idea dell'astensione, per la nausea di dover scegliere ancora e sempre il meno peggio.
Poi c'è stata questa campagna elettorale.
La nausea ha fatto tutto il giro ed è diventata qualcosa di diverso, pur rimanendo nausea: l'idea che bisogna fare fronte, perché è sulla nausea dei mansueti che si fondano le speranze dei peggiori.
Non si può restare indifferenti in un momento storico del genere. Un momento storico di cui un domani sarebbe bello poter dire: io non c'ero.
Votare per il meno peggio non è certo entusiasmante, e sarà difficile mobilitare le masse con questo slogan. Ma il peggio stavolta è veramente molto, molto peggio.
Perché alla famosa vignetta di Altan, "poteva andare peggio", la risposta esatta in questo momento è: sì.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 23/02/2018

Letto [4845] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << SVAGARSI UN PO'

PER CHI VOTA LA MAFIA? >>