Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

Caro Diego, il pessimismo della ragione è...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:03/03/2017 | 07:56:40:.

Perfetta analisi e, come sai, sogno che in...
.:Diego | @:.
.:02/03/2017 | 06:30:38:.

Grazie della stima, cara Marina. Ci tornerò...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:02/02/2017 | 23:23:32:.

Lo sai cosa penso a volte?
Penso che...

.:Marina:.
.:02/02/2017 | 14:02:19:.

I neo-cafoni sono di più che una categoria....
.:Roberto Alajmo | @:.
.:15/12/2016 | 14:25:50:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





LA MUTA

Il buon primo tempo di Macron in Francia lascia riflettere sul fatto che Renzi in Italia abbia sbagliato strategia.
Mesi e mesi a tentare di evitare la scissione del Pd, che c'è comunque stata, per poi ritrovarsi con un partito più debole, purgato ma comunque estremamente litigioso al suo interno.
Forse invece avrebbe dovuto fare come Macron: andarsene lui, all'apice della potenza, fondare un nuovo partito legato al suo carisma personale e lasciare il guscio vuoto - simbolo e zavorra - a tutti gli altri.
Io credo che per lui sarebbe stato un successo. Comunque meglio che lasciarsi rosolare a fuoco lento come sta succedendo ora.
Attenzione, il mio ragionamento è politicamente astratto, elaborato "dal punto di vista di": vale comunque la si pensi a proposito di Renzi.
Se qualcuno lo avesse in antipatia, potrebbe aggrapparsi a un altro ramo dello stesso ragionamento: fare la muta, ossia liberarsi della vecchia pelle e scoprire di averne sotto un'altra tutta nuova è tipico della specie dei serpenti.


Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 24/04/2017

Letto [771] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: E POI LE UOVA CHI ME LE FA?

Il mestiere di scrivere si nutre di rospi in gola. Ogni colpo di tosse è il sollievo di una creazione. Ma il carburante è pur sempre quello: l’infelicità.
Patricia Highsmith, che a quanto pare oggi nessuno legge più, parlava di “ferita emotiva” per indicare l’ingrediente misterioso che distingue...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 21/04/2017

Letto [2638] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: ESSERLO O NON ESSERLO

Il se-dicente poeta dimostra un bisogno vitale di sentirsi poeta. Di essere riconosciuto come poeta.
Niente giustificherebbe altrimenti il fatto stesso di costruire una frase che somigli a un verso, se non il fatto che almeno l'autore abbia deciso a priori di considerarla tale.
Esiste un...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 18/04/2017

Letto [2201] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




IL CONTRARIO DI CORTESEMENTE

Capita di ascoltare sempre più di frequente espressioni del tipo:
- Puoi cortesemente chiudere la finestra?
- Può cortesemente indicarmi la strada per...?
- Cortesemente, un caffè.
Riflettendoci bene, preso alla lettera, ciascun esempio significa:
- Chiudi la finestra senza...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 13/04/2017

Letto [2507] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




LA SCUOLA ADOTTA UNO SCRITTORE, TORINO 2017

Ventiquattro ragazzi intorno ai sedici anni possono essere un muro. Un muro alzato a distanza di sicurezza: i primi banchi restano vuoti prudenzialmente. Nel caso io diventassi mortalmente noioso, loro potrebbero gettarsi a terra e strisciare fuori sui gomiti come soldati sotto il fuoco nemico, trovando...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 11/04/2017

Letto [1255] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




SFORZARSI DI FAR FINTA DI NIENTE

Una fotonotizia a margine dell'attentato di Stoccolma: la tour Eiffel a Parigi spenta in segno di solidarietà. Nulla di più innocente, in apparenza.
Eppure forse dietro reazioni del genere si nasconde un'insidia.
In questa fase del terrorismo internazionale, quando a colpire sono più o meno...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 09/04/2017

Letto [1098] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




STOCCOLMA

Quando succedono queste cose, quando succedono con questa cadenza seriale, si finisce per tacere. Vengono a mancare parole che non siano banali, ripetitive, narcotizzanti.
Per non cedere al silenzio, conviene aggrapparsi alle varianti anche minime.
Dopo quel che è successo a Stoccolma una...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 07/04/2017

Letto [1192] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




REMIX: L'ARTE DI RIMANERE INDIETRO

Quando mi chiedono del mestiere di scrivere mi viene in mente quella scena del film “Prendi i soldi e scappa” in cui Woody Allen–Virgil Stardwell suona il violoncello in una banda musicale che procede a passo di marcia.
Lui è impacciato, suona due accordi e arranca dietro i compagni trascinandosi...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 05/04/2017

Letto [1008] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




EPIFANIA DI EVTUŠENKO

Verso la fine degli anni Settanta, assieme ad alcuni amici andavamo sempre alla serata di gala del premio Mondello. Vorrei poter dire che eravamo diciassettenni affamati di cultura, ma la verità è che eravamo diciassettenni affamati e basta: puntavamo direttamente al buffet. Giagià, il figlio del giudice...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 03/04/2017

Letto [1178] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  




LE BRUTTE STORIE SONO BELLISSIME

Jean-Claude Romand vive una vita parallela: la mattina esce di casa e dice che va a lavorare, invece passeggia nei boschi.
Inganna tutti - amici, familiari, mondo - per diciotto anni.
Poi, quando è sul punto di essere scoperto, uccide padre, madre, moglie, due figli e il cane.
Dio...[leggi tutto]...


Roberto Alajmo | 02/04/2017

Letto [1313] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



tutti gli articoli della sezione...