Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

intanto le elezioni si avvicinano, i toni...
.:lillo | @:.
.:24/05/2019 | 09:04:35:.

Ciao Lillo. Approfitto della risposta che...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:21/05/2019 | 08:22:25:.

magari qualche burocrate zelante sarà intervenuto...
.:lillo | @:.
.:20/05/2019 | 18:05:10:.

Vorrei entrare a pensiero
da un'ala
in...

.:Rosi Lesto | @:.
.:20/04/2019 | 12:01:19:.

E' il tempo dei chiodi
infissi
e...

.:Rosi Lesto | @:.
.:18/04/2019 | 23:42:33:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore



REPERTORIO DEI PAZZI DELLA CITTA' DI PALERMO


IL PIÙ BEL POSTO DI PALERMO

Il posto più bello della bellissima città di Palermo, secondo me è Pizzo Sella. Non lo dico per posa scandalistica, o per una forma di intellettualismo pirandelliano che me ne faccia ammirare l'essenza di luogo al tempo stesso abusivo e a norma di legge, regolarmente abusivo. No: per Pizzo Sella vale semmai il principio secondo cui il più bel posto di Roma è il Vittoriano, l'unico dal quale il Vittoriano medesimo risulti invisibile. Allo stesso modo, Pizzo Sella è l'unico luogo di Palermo in cui Pizzo Sella rimanga escluso dallo sguardo. Pizzo Sella è uno splendido posto, a patto di trovarsi esattamente lì. Ci vado, ogni tanto. Salgo i tornanti fino all'estenuazione del vespino e poi mi fermo a guardare il panorama. Mondello e il suo golfo sono lì sotto. Il mare, specialmente quando prende forma di golfo, ispira sempre una certa densità di pensiero. Ma se vuoi guardare Palermo da Pizzo Sella, bisogna tagliare il mare dall'inquadratura e concentrarsi su quel fondale impastato dalla foschia che si trova un po' più a sudovest. Vista da qui, Palermo ha l'aria di essere una città moderna. Se ne scorgono i quartieri residenziali. Bisogna però osservarla con lo sguardo di chi la conosce e conosce le crudeltà di cui essa è capace. La verità è che da qui Palermo non si capisce. Rimane la città enigmatica che è. Troppo sfocata, troppo distante. Il suo fascino compiaciuto risiede proprio nella sfocatezza e nella distanza. Ed è per questo che dopo essere rimasto a guardarla per un poco, faccio sempre la stessa cosa. Chiudo gli occhi e me l'immagino come sarebbe se invece gli occhi decidessi di aprirli.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 02/01/2007

Letto [8276] volte | permaLINK | PALERMO  



  << PALERMO: OVVERO L'ARTE DEL RATTOPPO

(LETTERA ALLA REDAZIONE) >>