Questo sito utilizza cookie personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito.
Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta l'Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.


OK  INFORMATIVA  



Vai ai COMMENTI...

Ultimi commenti

...come l'errore che volutamente i grandi...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:14/11/2017 | 08:38:47:.

I E io che pensavo che fosse per non suscitare...
.:Paola:.
.:13/11/2017 | 09:21:01:.

Be', anche cercare un indirizzo a Venezia...
.:Roberto Alajmo | @:.
.:06/11/2017 | 08:14:44:.

Il Costa Rica, paese in pieno sviluppo, non...
.:antonia:.
.:05/11/2017 | 15:52:37:.

Purché non valga come attenuante....
.:Roberto Alajmo | @:.
.:04/11/2017 | 09:58:47:.

Vai ai COMMENTI...



Menu riservato:

il forum di Roberto Alajmo, scrittore





LE LABBRA DI PALERMO

(Un frammento del testo dedicato a Palermo che ho scritto per il volume "Attraverso l'Italia", edito dal Touring Club)
...Qui la lotta fra bene e male, vita e morte, disastro e rinascita è destinata a non esaurirsi mai. Diffidate anzi da quelli che vi forniscono un ritratto univoco, riconducibile a uno dei due estremi di orribile e stupendo: questa città è entrambe le cose, senza mai riuscire a esserne la sintesi, mantenendo cioè ben distinte le sue opposte componenti.
La piccola madre ha le unghie, diceva Kafka di Praga. E non conosceva le unghie di Palermo, che sono retrattili e quindi ancora più insidiose. È una città che vi morde con la stessa bocca con cui vi sta baciando, e voi non potete fare nulla per sottrarvi né ai morsi né ai baci.

Condividi su:Condividi su: 
 Facebook  Twitter  Myspace  Google  Delicious  Digg  Linkedin  Reddit
Ok Notizie  Blinklist  Zic Zac  Technorati  Live  Yahoo  Segnalo  Up News

Roberto Alajmo | 01/12/2017

Letto [920] volte | permaLINK | PENULTIM'ORA  



  << L'ULTIMOMINUTISMO

TRASITI >>