IL-PARADOSSO-DEL-LETTORE-DI-SALVINI

Ad ogni polemica diciamo sempre: tutta pubblicità gratuita. Per i fascisti al Salone, per il libro di Salvini. Se ne parla quando non se ne sarebbe parlato, e su questo non c'è dubbio.
Ora però si scopre che dopo tutto il battage involontario che c'è stato, il libro di Salvini ha venduto in tutto settecento copie.
Bisogna forse ripensare la strategia del Non Ti Sputo Perché Ti Improfumo, che consiste nel non rispondere mai alle provocazioni e ignorare le punture di zanzara?
Secondo me no. Secondo me il libro di Salvini rientra pienamente nella categoria "eccezione che conferma la regola", categoria di salvataggio che comprende tutto quanto è incomprensibile.
Ma nella fattispecie, invece, si comprende benissimo: un libro fa eccezione perché va letto. E scrivere un libro destinato a essere letto da (e)lettori di Salvini è un controsenso in partenza: se sai leggere e leggi, l'idea stessa di Salvini non è nemmeno contemplata.



Roberto Alajmo | 24/05/2019 | Letto [917] volte

Clicca per stampare Clicca per stampare
< TORNA AL FORUM