DON'T-PANIC-OK-PANIC

Il raid anglo-franco-americano sulla Siria ha suscitato nell'opinione pubblica italiana una forma di allarmismo preventivo che merita di essere indagata almeno per sommi capi.
"È scoppiata la terza guerra mondiale", sembra essere il commento più comune, con varianti più o meno indignate, più o meno costernate.
La terza guerra mondiale forse scoppierà, e magari scoppierà presto. Ma vale la pena di dare per il momento una dimensione alle cose: si è trattato di un raid circoscritto, senza vittime civili, puramente ammonitorio.
Nella reazione drammatizzante di molti si riconosce, piuttosto, una forma di esorcismo. Una scaramanzia che consiste nell'indicare subito, al minimo sintomo, la sventura globale, sperando forse di essere già arrivati al culmine.
L'apocalisse, purtroppo, è qualcosa di molto diverso, e conviene conservare qualche parola per saperla davvero indicare, quando avverrà.
La terza guerra mondiale non è (ancora) questa. Quando sarà il momento ce ne accorgeremo perché le bombe cadranno sulle nostre case - fatto non indifferente.



Roberto Alajmo | 15/04/2018 | Letto [1299] volte

Clicca per stampare Clicca per stampare
< TORNA AL FORUM